Home / Salute / Alimentazione / Il menù tipo della dieta Parker: cosa mangiare a colazione, pranzo e cena

Il menù tipo della dieta Parker: cosa mangiare a colazione, pranzo e cena

menù tipo dieta Parker

In questo articolo troverai il menù tipo della dieta Parker, con diversi esempi di colazione, pranzo, cena e merende.

Prima di riportare cosa si può mangiare nella dieta Parker, spieghiamo brevemente in cosa consiste questo modello alimentare.

Cos’è la dieta Parker

La dieta Parker è un programma dimagrante creato dalla nutrizionista londinese Louise Parker nel 2007. È diventato famoso perché è stato seguito con successo da molte celebrità, dall’attrice Emma Thompson, che è riuscita a perdere 2 taglie, alla duchessa di Cambridge Kate Middleton, che si è rimessa in forma dopo il parto del principe George nel 2013.

I 4 principi della dieta Parker

Si tratta di una dieta non dieta, che si basa su 4 principi legati non soltanto all’alimentazione, ma soprattutto all’adozione di uno stile di vita dimagrante e salutare:

  1. Sviluppare un atteggiamento mentale positivo.
  2. Vivere bene.
  3. Mangiare con gusto.
  4. Fare attività fisica ogni giorno.

La dieta Parker taglia zuccheri e carboidrati, anche quelli complessi, a favore di proteine magre, grassi sani, carboidrati provenienti da frutta e verdura.

Nella prima fase della dieta, che dura 42 giorni, il menù è più restrittivo, perché sono banditi dolci, alcolici, patatine fritte e i carboidrati sono ridotti al minimo, assunti soprattutto da frutta e verdura e non da pasta e pane.

Esempio di menù della dieta Parker

Ecco un esempio di menù della dieta Parker:

Colazione

A scelta tra:

  • una porzione di yogurt greco magro (100-150 grammi), una manciata di mirtilli e qualche noce;
  • un toast integrale con 2 uova strapazzate;
  • una fetta di salmone affumicato (100 grammi) accompagnata da pomodori.

Pranzo

A scelta tra:

  • 100 grammi di petto di pollo al forno, accompagnato da broccoli al vapore, pomodori, cetrioli e cipollotti;
  • 80 grammi di formaggio di capra, accompagnato da insalata di spinaci, barbabietole rosse, pomodorini, cetrioli e broccoli al vapore;
  • 150 grammi di tonno, 8 olive nere, 10 pomodorini, un cetriolo, cimette di rapa, fagioli cannellini, il tutto condito con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e succo di limone fresco.

Cena

A scelta tra:

  • un filetto di salmone al cartoccio (100 grammi), con contorno di piselli, zucchine, pomodorini e spinaci;
  • un trancio di tonno (100 grammi) cosparso di semi di sesamo e fritto in 2 cucchiaini di olio di arachidi, servito con 2 porzioni di verdure al vapore insaporite con olio di sesamo, aglio e zenzero;
  • 100 grammi di gamberi fritti in olio di arachidi e insaporiti da aglio e zenzero, accompagnati da broccoli conditi con 1 cucchiaio di salsa di soia.

Merenda

2 merende al giorno, a scelta tra:

  • una mela e 15 mandorle;
  • una pera e 15 mandorle;
  • 2 cucchiai di hummus, 2 tortine di avena e 2 noci.

Se vuoi saperne di più sulla dieta Parker, dalla perdita di peso ai consigli dei nutrizionisti per seguirla con successo, leggi il nostro approfondimento.

Qui invece trovi lo schema completo della dieta Parker.

Fonte: Lady.co.uk

Potrebbe interessarti anche:

succo di aloe vera per dimagrire

Succo di aloe vera e dimagrimento: cosa c’è di vero

Il succo di aloe vera fa davvero dimagrire come sostengono i produttori di integratori? La risposta della nutrizionista e tutto quello che dovresti sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.