Home / Sport / Calcio / I verdetti della Serie A 2018-2019: Juventus ancora campione

I verdetti della Serie A 2018-2019: Juventus ancora campione

Serie A 2018-2019

Un’altra stagione si è conclusa per quanto riguarda il campionato italiano. Dopo gli ultimi 90 minuti di fuoco che hanno deciso la sorte di almeno una decina di squadre, va in archivio una Serie A 2018-2019 che alla fine ha rispettato più o meno tutti i pronostici di inizio campionato. La Juventus è ancora una volta Campione d’Italia, per l’ottava volta consecutiva. Vediamo tutti i verdetti di quest’anno.

I primi 4 posti della Serie A

Come ormai accade da diversi anni a questa parte, le posizioni più ambite sono le prime 4 che mandano in Champions League (e danno diritto a ben 50 milioni di euro solo per partecipare alla competizione). Detto già della Juventus, che ha chiuso il campionato con 90 punti e un titolo conquistato praticamente già a febbraio, dietro di lei c’è solo una sorpresa.

Il Napoli si conferma al secondo posto, posizione acquisita quasi sin dall’inizio del campionato. Le ultime due posizioni Champions sono state stabilite nell’ultima giornata, e alla fine l’hanno spuntata, nell’ordine, Atalanta e Inter. Le due squadre nerazzurre sono arrivate a pari punti, ma in virtù di un vantaggio negli scontri diretti, la squadra di Gasperini ottiene il terzo posto. Dettagli, comunque, in quanto non c’è alcuna differenza tra terzo e quarto posto, dato che in entrambi i casi si accede ai gironi di Champions League.

Le altre italiane in Europa

Ha lottato fino all’ultimo minuto strappando una difficile vittoria sul campo della Spal all’ultima giornata, ma alla fine il Milan di Gattuso chiude il campionato al quinto posto. Appena un punto in meno delle dirette concorrenti, e così anche per quest’anno l’accesso all’Europa che conta sfuma per i rossoneri. La squadra, che difficilmente il prossimo anno sarà ancora guidata dall’allenatore calabrese, potrà accedere direttamente alla fase a gironi di Europa League.

Fase a cui accederà direttamente anche la Lazio, vincitrice della Coppa Italia, la quale ha chiuso la Serie A 2018-2019 all’ottavo posto. La terza e ultima posizione che manda in Europa se l’è guadagnata la Roma, che ha chiuso sesta. Per i giallorossi però il cammino sarà lungo, visto che dovranno affrontare ben 2 turni preliminari.

Le retrocesse della Serie A 2018-2019

La sorpresa negativa di questa stagione è stato il Chievo Verona. I clivensi non hanno giocato male, ma la stagione si è messa nella maniera sbagliata sin dall’inizio, tanto da permettergli di vincere soltanto 2 partite in tutto il torneo. I gialloblu ritornano in Serie B da ultimi, consci di una retrocessione chiara sin dall’inizio del girone di ritorno.

A fare compagnia al Chievo ci saranno due delle tre neopromosse: il Frosinone, che come il Chievo non è stato quasi mai in gioco per la salvezza, e l’Empoli. A differenza dei “colleghi”, i toscani sono stati condannati alla Serie B soltanto da un gol subito a pochi minuti dal fischio finale. Fino a 10 minuti dalla fine del campionato erano salvi, mettendo a rischio Genoa e Fiorentina, ma alla fine la rete di Nainggolan rispedisce l’Empoli in Serie B dopo appena una stagione.

Cosa ci attende nella stagione 2019-2020

Ora le squadre andranno in vacanza, ma con il pensiero già al prossimo anno. Una stagione che vedrà tornare in Serie A tre vecchie conoscenze, Brescia, Lecce e Verona, vincitrice dei Play-offs. Per quanto riguarda le coppe europee, la Juventus affronterà la fase a gironi della Champions League in prima fascia, come vincitrice della Serie A 2018-2019. Il Napoli partirà dalla seconda urna, l’Inter dalla terza mentre l’Atalanta dovrà aspettarsi un girone di ferro, dato che partirà dalla quarta.

In Europa League invece la Lazio potrebbe essere in prima fascia, ma rischia la seconda in base alle qualificate ai play-offs; il Milan paga l’assenza europea degli ultimi anni, attestandosi tra la terza e la quarta fascia. La Roma, qualora dovesse superare i turni preliminari, è sicura della prima fascia.

Potrebbe interessarti anche:

Balotelli

Brescia, Super Mario ritorna in Italia

Balotelli torna in Italia dopo tanti anni di militanza all'estero. Giocherà a Brescia, nella sua città d'origine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.