Home / Animali / Gatti / Perché il gatto vomita schiuma bianca: cause e rimedi

Perché il gatto vomita schiuma bianca: cause e rimedi

gatto vomita schiuma bianca

In questo approfondimento ti spiegheremo perché il gatto vomita schiuma bianca e cosa fare per prevenire gli episodi di vomito acuto e cronico.

Iniziamo col dire che il vomito nel gatto può essere:

  • acuto, quando il gatto vomita schiuma bianca più volte in un breve arco di tempo;
  • cronico, quando il gatto vomita schiuma bianca una o due volte al giorno, per più giorni di fila, senza che si noti una remissione dei sintomi.

La cosa più importante da fare quando il gatto vomita schiuma bianca è dunque notare se si tratta di vomito acuto o cronico.

Inoltre devi fare attenzione alla presenza di altri sintomi che spesso si accompagnano al vomito, come la diarrea.

Le cause del vomito con schiuma bianca nel gatto

La causa più comune del vomito con schiuma bianca nel gatto è un’irritazione dell’apparato digerente.

Per aiutare il veterinario a fare una diagnosi, prendi nota non solo della natura sporadica o persistente del vomito, ma anche di cosa contiene il vomito: schiuma, cibo non digerito, sangue, parassiti.

Le cause gastrointestinali che portano il gatto a vomitare schiuma bianca sono:

Gastrite

La gastrite nei gatti è un’irritazione della parete dello stomaco. Può essere acuta o cronica. In entrambi i casi, bisogna portare il gatto dal veterinario.

L’irritazione dello stomaco del gatto può essere provocata dall’ingestione di erba, da alcuni alimenti, farmaci o sostanze tossiche che provocano un’intossicazione.

In caso di gastrite cronica il pelo del gatto ha un aspetto poco sano e trasandato. Un altro sintomo di una gastrite felina non curata è la perdita di peso.

La cura per la gastrite del gatto dipende dalla causa. Il veterinario individuerà cos’ha irritato lo stomaco del gatto e prescriverà la terapia più indicata.

Corpi estranei

Un’altra causa del vomito con schiuma bianca sono i boli di pelo. Il gatto, soprattutto durante la stagione della muta, quando si lava ingerisce molti peli.

A volte i peli si accumulano nell’apparato digerente formando delle grosse palle di pelo difficili da espellere con le feci.

La presenza di questi corpi estranei può irritare l’apparato digerente e nei casi gravi causare un’ostruzione intestinale o un intussuscezione (quando una porzione di intestino scivola all’interno di un’altra porzione di intestino). In questi casi potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.


Malattia infiammatoria intestinale

La malattia infiammatoria intestinale è una delle cause più comuni del vomito nei gatti. A volte i sintomi possono essere confusi con quelli di altre patologie, come il linfoma.

Il veterinario effettuerà dei test per confermare la diagnosi. In caso di malattia infiammatoria intestinale il gatto vomita schiuma bianca e soffre di diarrea.

Panleucopenia felina

Quando il gatto ha problemi gastrointestinali, come vomito e diarrea, bisogna inoltre fare attenzione perché potrebbe trattarsi di panleucopenia felina, una delle malattie infettive più comuni dell’apparato gastrointestinale del gatto.

Questo virus provoca vomito con sangue e diarrea abbondante. Un gatto malato di panleucopenia felina inoltre di solito non mangia e ha la febbre.

Se noti questi sintomi, porta subito il gatto dal veterinario.

Da cos’altro può dipendere se il gatto vomita schiuma bianca

Quando il gatto vomita schiuma bianca, potrebbe dipendere anche da problemi che non riguardano lo stomaco e l’intestino, ma altri organi, come il fegato, il pancreas o i reni.

Tra le cause del vomito con schiuma bianca nel gatto dovute a problemi ad altri organi ci sono:

Pancreatite

La pancreatite nel gatto è un’infiammazione o gonfiore del pancreas, un organo che produce gli enzimi necessari per la digestione e l’insulina che serve a metabolizzare lo zucchero.

La pancreatite felina può manifestarsi in modo acuto, ma di solito si presenta in forma cronica. Insieme alla pancreatite possono essere presenti altre malattie, come malattie gastrointestinali, malattie del fegato e/o diabete.

Tra i sintomi della pancreatite nel gatto ci sono il vomito, la diarrea e il diradamento del mantello. La pancreatite richiede l’intervento del veterinario.


Insufficienza epatica

Quando il fegato del gatto non riesce più a svolgere le sue funzioni vitali, come lo smaltimento dei rifiuti o la regolazione del metabolismo, il gatto può andare incontro a un’insufficienza epatica.

I sintomi sono vomito, mancanza di appetito, perdita di peso e, negli stadi più avanzati, anche ittero, un ingiallimento delle mucose e della pelle.

Il fegato può essere colpito da diverse malattie, tossine e tumori, quindi è importante portare il gatto dal veterinario per ottenere una diagnosi e un trattamento efficace.

Diabete

Il diabete nel gatto è caratterizzato da una produzione inadeguata di insulina, la sostanza responsabile della somministrazione di glucosio alle cellule.

Senza insulina, il glucosio si accumula nel sangue e si verificano una serie di sintomi preoccupanti. Ti accorgerai che il gatto beve, mangia e urina più del solito.

Inoltre, anche se il tuo gatto non ingrassa, noterai che vomita, ha l’alito cattivo e il pelo diverso dal solito.

Insufficienza renale

L’insufficienza renale è una malattia comune nei gatti anziani. Può essere acuta o cronica. La forma cronica causa danni permanenti e non può essere guarita. Tuttavia con le giuste cure si può fare in modo che il gatto malato abbia una qualità della vita alta.

Se noti sintomi sospetti, come un aumento dell’assunzione di acqua, cambiamenti nelle escrezioni di urina, perdita di appetito, disidratazione, un mantello rovinato, debolezza, apatia, lesioni alla bocca, vomito e respiro con uno strano odore, porta subito il gatto dal veterinario. I casi acuti necessitano di un intervento urgente.


Ipertiroidismo

L’ipertiroidismo felino è una disfunzione della tiroide, una ghiandola che si trova nel collo responsabile della produzione di tiroxina.

Quando la tiroide produce troppa tiroxina, il gatto perde peso, è iperattivo, mangia e beve di più, vomita, ha la diarrea, fa pipì più spesso e miagola sempre.

L’ipertiroidismo colpisce soprattutto i gatti che hanno più di 10 anni.

Parassiti

Se il tuo gattino vomita schiuma bianca, e non l’hai ancora sverminato, potrebbe essere infestato da parassiti.

In questo caso il gatto vomita schiuma bianca e non mangia. Inoltre potrebbe soffrire anche di diarrea.

I parassiti sono comuni soprattutto nei gattini. I gatti adulti infatti sono più resistenti ai parassiti.

Il veterinario ti consiglierà i prodotti migliori per liberare l’organismo del gatto dai parassiti.

Come avrai notato, molte di queste malattie hanno sintomi comuni. Quindi è importante portare il gatto dal veterinario per avere una diagnosi della causa del vomito con schiuma bianca e risolvere il problema.

Cosa fare quando il gatto vomita schiuma bianca

Il vomito nel gatto è un sintomo che non dovrebbe mai essere trascurato. Annota la frequenza degli episodi e gli altri sintomi presenti in modo da aiutare il veterinario a fare una diagnosi.

Prevenzione del vomito con schiuma bianca nel gatto

Per prevenire il vomito con schiuma bianca nel gatto:

  • Dagli da mangiare solo cibo per gatti nutriente e di qualità, evitando alimenti che possano scatenare nausea e reazioni allergiche.
  • Assicurati che il gatto viva in un ambiente sicuro e non ingerisca piante tossiche e oggetti pericolosi.
  • Spazzola tutti i giorni il gatto, soprattutto nella stagione della muta, per eliminare i peli morti. Inoltre somministragli delle paste per la rimozione dei peli, che trovi nei negozi per animali, o del cibo formulato appositamente per facilitare l’espulsione dei boli di pelo.
  • Svermina e vaccina i gattini, anche se vivono in casa senza accesso all’esterno.
  • A partire dai 6-7 anni sottoponi il gatto a un check-up annuale completo in una clinica veterinaria. La diagnosi precoce di alcune malattie e virus eviterà infatti che si sviluppino sintomi gravi.

Se il gatto vomita schiuma bianca una sola volta e poi sta subito bene e non mostra altri sintomi potrebbe trattarsi di un malessere momentaneo non preoccupante, ma se noti altri sintomi e il vomito si ripete più volte non esitare a portare il gatto dal veterinario per un controllo.

Scopri anche perché il gatto fa la pipì fuori dalla lettiera

Fonte: Animalwised.com

Potrebbe interessarti anche:

denti del gatto che cadono

Cosa fare quando i gatti perdono i denti da piccoli e da adulti

Scopri quando i gatti perdono i denti da latte e le cause della perdita dei denti nei gatti adulti: dalla gengivite alla malattia parodontale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.