Home / Attualità / Auto / I migliori optional auto per la tua nuova macchina

I migliori optional auto per la tua nuova macchina

optional auto

Assistente di parcheggio, di frenata, di crociera e chi più ne ha più ne metta. Quanti di voi hanno sentito nominare questi o altri strani nomi associati agli optional auto? E quanti ne conoscono effettivamente il funzionamento?

Sono tanti gli optional disponibili sui modelli presenti attualmente sul mercato, e che fino a qualche anno fa potevano sembrare fantascienza. Probabilmente, se sei su questo articolo, stai per comprare una nuova auto e stai riflettendo sugli optional da aggiungervi. Quali sono dunque quelli che non possono mancare nella tua nuova auto?

Abbiamo raccolto i più importanti brevetti della tecnologia automotive del mondo, attualmente sul mercato, per permettere a tutti i nuovi acquirenti di orientarsi nella miriade di possibilità offerte. E magari capire a quale gioiellino tecnologico non possono proprio rinunciare.

Non solo navigatore

La nuova generazione di optional per auto è cominciata con il navigatore satellitare. Introdotto come una specie di rivoluzione futuristica diversi anni fa, ormai lo diamo quasi per scontato, dato che è disponibile anche sui nostri smartphone. Dalla sua introduzione in poi i produttori di accessori hanno fatto passi da gigante. Per esempio ora è disponibile l’head-up display, ovvero un modo per regolare la navigazione o l’audio senza dover abbassare la testa, ma con uno schermo davanti agli occhi del guidatore che gli consente di non togliere gli occhi dalla strada.

Oggi siamo andati anche oltre. È stato infatti recentemente brevettato dalla Mercedes l’Interior Assistant, un vero e proprio assistente virtuale per auto. Questa sorta di “segretaria” non solo ti aiuta a trovare la strada giusta, ma ti permette di controllare tutta una serie di dispositivi di infotainment con un solo gesto della mano. Questo avanzamento è molto importante per evitare che l’automobilista si distragga alla guida.

Un’alternativa a questo optional è l’app Android o Apple Car Play. In pratica è un dispositivo che si connette in wireless con il tuo smartphone, e così accede a Internet. Non solo ti permetterà di usare il navigatore satellitare, ma anche altre funzioni online come la riproduzione di brani musicali da Spotify o YouTube, fare telefonate in vivavoce e tanto altro. Inoltre, se hai la batteria del cellulare scarica, appoggiandolo sull’apposito supporto, il telefono si ricarica. Non sarà tecnologicamente avanzato come l’Interior Assistant (non si può comandare con un semplice gesto), ma è certamente più economico e inoltre è più diffuso.

Gli optional auto per la sicurezza

Sono sempre più considerati un “must have” gli optional destinati alla sicurezza. Quelli che su un’auto moderna non possono proprio mancare sono a nostro parere essenzialmente tre (anche se sul mercato ce ne sono molti di più). Uno di questi è l’Adaptive Cruise Control, un sistema che ha una duplice funzione: mantenere una velocità di crociera costante (per esempio per non superare i limiti di velocità inavvertitamente) e mantere la distanza di sicurezza. Questo sistema è molto importante per esempio quando si guida di notte, in situazione di scarsa visibilità, oppure quando si è distratti o stanchi, per evitare colpi di sonno.

Gli altri sistemi pensati per la sicurezza che non dovrebbero mai mancare sono il Lane Assist o Lane Departure Warning, un sistema simile al precedente che permette di rimanere nella propria corsia, evitando sbandate o cambi involontari. Questo optional riconosce la differenza tra cambio di corsia per sorpasso e invasione della corsia opposta per un colpo di sonno, e così se si supera la linea inavvertitamente, ci avvisa con un segnale sonoro. I sistemi più avanzati, chiamati Lane Keeping System, correggono la traiettoria riportandoci in carreggiata. L’altro sistema è la frenata assistita: l’auto frena da sola in caso di ostacolo improvviso. Anche in questo caso colpi di sonno, distrazione o auto e persone che tagliano la strada all’improvviso non saranno più un pericolo.

Visione notturna e a 360 gradi

Ci sono anche altri dispositivi di sicurezza meno noti, ma non meno importanti. Per esempio esiste il sistema di visione notturna, ovvero uno schermo LCD che mostra direttamente sul cruscotto la distanza dall’auto che ci precede, in modo da mantenere le distanze anche con scarsa visibilità grazie alla telecamera a infrarossi. Il Forward Collision Breaking è un sistema simile ai precedenti che evita l’impatto con gli altri mezzi, ma a differenza degli altri non ferma l’auto, semplicemente avvisa il guidatore del pericolo con un segnale sonoro. E c’è un sistema molto simile anche solo per l’angolo cieco del lato guidatore. Un optional che fa tutte queste funzioni è la telecamera a 360 gradi. Tramite segnali sonori avvisa in caso di pericoli, ostacoli in avvicinamento e aiuta con il parcheggio.

Altri optional per auto consigliabili

Al di là della sicurezza, guidare un’auto dev’essere anche un piacere. E molti optional per auto usciti ultimamente vanno in questa direzione. Ti capita spesso di dimenticare dove hai parcheggiato l’auto? Nulla di meglio del remote parking, un gps collegato alla chiave che ti permette di ritrovare l’auto anche in un parcheggio super affollato. E sempre in tema di parcheggi, non può mancare il park assist (o sensori di parcheggio), ovvero la telecamera (o semplicemente la spia sonora) che aiuta a parcheggiare in retromarcia senza tamponare l’auto dietro. Secondo un sondaggio di un noto sito automotive americano, il 65% dei guidatori è disponibile a pagare un extra per avere questo gioiellino della tecnologia. E se proprio non ti piace parcheggiare, esiste un optional anche per questo. Si chiama self-parking e – letteralmente – parcheggia l’auto. Questo sistema per adesso funziona solo in parallelo (cioè tra due auto) mentre non funziona per i parcheggi a spina di pesce o senza auto di riferimento.

In tema di comodità non si può parlare dell’apertura “hands-free”, cioè il sistema che fa aprire il cofano posteriore passando un piede sotto la fotocellula. Optional ideale se hai le mani occupate da valige o pacchi. Molto interessanti sono anche i fari a Led adattivi, ovvero fari che fanno più o meno luce a seconda delle condizioni ambientali. Inoltre accendono le luci automaticamente solo quando serve. Per chi vive in posti molto freddi esiste anche il volante riscaldato. Durante una fredda mattinata nevosa, entri in auto con le mani ghiacciate e rischi di non tenere saldamente lo sterzo? Niente paura, questo sistema emana calore direttamente sul volante, in modo da farti “scongelare” in pochi secondi. Nel caso contrario, ovvero di troppo sole, esiste la tecnologia del vetro oscurante il quale permette così di schermare l’eccessiva luce. E sempre in tema climatico, basta con il vecchio riscaldamento o l’aria condizionata. Adesso esiste il sistema climatico multizona che permette ad ogni passeggero di scegliere la temperatura che ci dev’essere sul suo sedile.

Il futuro dell’optional auto è elettrico

Cosa ci riserva il futuro? Molte delle tecnologie che si stanno sviluppando in questo periodo riguardano i motori elettrici. Motori che saranno compatibili sia con le auto completamente elettriche che con le ibride. Una tecnologia che riteniamo molto interessante è quella delle celle a combustibile di terza generazione. Senza entrare troppo nel dettaglio, si tratta di un nuovo motore (alloggiato esattamente nella posizione in cui si trovano i motori moderni) che funge da cabina elettrica dotata di un inverter ad alimentazione esterna. Testato per ora sulla Honda Clarity ha dimostrato di poter percorrere 700 km con una carica. Questo gioiello potrebbe essere montato anche sulle normali berline.

Per rimanere sempre nell’ambito della avanzatissima tecnologia giapponese, sempre la Honda ha brevettato il SH-AWD® (Super Handling All Wheel Drive ™). Di fatto si tratta di 3 motori elettrici che alimentano le ruote anteriori e hanno una trasmissione a doppia frizione a 9 velocità. Questa tecnologia è pensata per le super-car sportive che diventeranno così anche elettriche.

In ambito entertainment invece già oggi si stanno sperimentando su alcuni modelli dei mini-schermi posti sul lato posteriore del sedile. Esattamente come sugli aerei, i bambini e i passeggeri sui sedili posteriori potranno godersi il viaggio guardando la tv o giocando ai videogiochi.

Foto: Pixabay

Potrebbe interessarti anche:

auto aziendali usate

Auto aziendali usate: occasioni, ma solo al prezzo giusto

Auto con pochi anni di immatricolazione ma tantissimi chilometri: ecco quando conviene acquistare un'auto aziendale usata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.