Home / Animali / Gatti / Perché il gatto trema mentre dorme e quando preoccuparsi

Perché il gatto trema mentre dorme e quando preoccuparsi

gatto trema quando dorme

Il tuo gatto trema quando dorme? Niente paura! In questo post ti spiegheremo le cause dei tremori nel sonno dei gatti e quando è il caso di preoccuparti.

Le cause dei tremori nel sonno del gatto

Iniziamo col dire che i tremori del gatto mentre dorme sono simili ai sobbalzi notturni di noi umani nella fase REM. Anche il gatto, quando dorme profondamente e sogna, può essere scosso da piccoli movimenti. Ad esempio se sta sognando di acchiappare un topolino o di giocare con altri gatti.

Potresti notare che il gatto freme e scuote la testa quando è addormentato. O altri movimenti involontari e incontrollabili dei muscoli delle zampe e del resto del corpo. Si tratta di movimenti muscolari ripetitivi che alternano le contrazioni al rilassamento.

Il gatto dorme fino a 16 ore al giorno. Se trema durante il sonno, quando è addormentato profondamente, è normale e in genere queste piccole contrazioni non sono niente di cui preoccuparsi.

Le tre fasi del sonno del gatto

Il tremore infatti indica che il gatto è entrato nella fase più profonda e riposante del sonno. Le tre fasi del sonno del gatto sono:

  1. Pisolino. Quando il gatto si addormenta, all’inizio rimane molto vigile e attento a tutto ciò che lo circonda. Il naso e le orecchie sono attive e funzionano come un radar. Questo meccanismo di protezione gli ha sempre permesso di riposare senza abbassare la guardia sull’ambiente intorno.
  2. Sonnellini più lunghi. Oltre ai sonnellini di breve durata, il gatto può sperimentare un secondo tipo di sonno più lungo, ma sempre leggero e vigile.
  3. Sonno profondo. Dalla seconda fase del sonno, il gatto può entrare nella fase più profonda del sonno, che dura dai 6 ai 7 minuti. Il gatto quando dorme a lungo continua a entrare e uscire dalla seconda alla terza fase e viceversa. Durante il sonno profondo, che dura da sei a sette minuti, il tuo gatto cadrà in uno stato di profondo rilassamento. È proprio durante questi pochi minuti che il tuo gatto potrebbe contrarsi o tremare.

Queste piccole contrazioni durante il sonno non sono niente per cui allarmarsi quando il tuo gatto sta dormendo. Se il tuo gatto si agita durante il sonno e non sta sperimentando letargia, perdita di appetito o vomito, i fremiti sono innocui per la salute del gatto.

Differenza tra tremori e convulsioni nel gatto

Devi invece avvisare il veterinario, se il corpo del tuo gatto si irrigidisce completamente mentre si agita.

In questo caso potrebbe trattarsi di convulsioni. Le convulsioni nel gatto possono manifestarsi con crisi leggere non solo quando dorme, ma anche quando è sveglio.

Se il tuo gatto trema, fai attenzione anche se sono presenti altri sintomi come:

  • debolezza;
  • apatia;
  • vomito;
  • perdita di appetito.

Le cause delle convulsioni nel gatto

Le convulsioni nel gatto possono essere dovute a una serie di malattie e problemi di salute, tra cui:

  • Ipoglicemia, un calo di zuccheri nel sangue dovuto a un periodo di digiuno prolungato o al diabete felino. In questo caso fagli leccare un po’ di miele.
  • Malattia renale o insufficienza renale, un cattivo funzionamento dei reni che causa l’accumulo di scorie e tossine nel sangue, provocando perdita di appetito e malessere generale.
  • Ipotermia. La temperatura corporea normale del gatto è di 38-39 gradi. I gatti adulti sani riescono a mantenerla senza fatica, ma per i gattini può essere più difficile. Anche i gatti adulti con problemi di salute possono sviluppare ipotermia. In questo caso utilizza una copertina riscaldata per riscaldare il gatto, in attesa dell’intervento del veterinario.
  • Ipertermia. L’ipertermia nel gatto può essere causata da febbre, avvelenamento, virus, infezioni ed epilessia. I gatti hanno la febbre ogni volta che la loro temperatura corporea sale oltre i 39 gradi.
  • Problemi psicologici. Ansia, stress, fobie e conflitti con altri animali di casa o membri della famiglia possono causare continui tremori nel gatto.
  • Dolore causato da tumori, ferite o traumi.
  • Intossicazione causata dall’ingestione di piante tossiche, sostanze chimiche o altri materiali velenosi. Se sospetti che il tuo gatto abbia ingerito qualcosa di nocivo e lo vedi tremare e vomitare portalo subito dal veterinario.
  • Shock causato da un incidente, da un trauma o da una malattia. Se il tuo gatto sta tremando e ha gengive pallide, gli arti freddi e una frequenza cardiaca rapida, consulta immediatamente il veterinario.

In tutti questi casi contatta subito il veterinario. Se invece il gatto trema quando dorme, ma non manifesta altri sintomi preoccupanti per la salute, dormi pure sonni tranquilli.

Come aiutare il gatto a dormire meglio

Per aiutare il gatto a dormire meglio e ad affrontare senza rischi gli spasmi durante il sonno, assicurati che abbia un posto tranquillo in cui dormire.

Il giaciglio del gatto deve avere una temperatura confortevole ed essere posizionato in un luogo alto e silenzioso, in modo che il suo riposo non venga disturbato da rumori forti o interrotto bruscamente dagli altri animali domestici o dai bambini.

Se la temperatura nella stanza o all’esterno è inferiore ai 12 gradi il gatto tenderà a raggomitolarsi, formando una palla, e infilando la testa e la coda vicino al resto del corpo.

Con temperature più calde invece il gatto si rilassa di più e adotta una posizione del sonno distesa, con le zampe posizionate di fronte al corpo.

Speriamo di averti aiutato a capire perché il gatto trema quando dorme! Se hai altri dubbi o curiosità o vuoi farci sapere come dorme il tuo gatto, scrivici pure nei commenti. Alla prossima dalla redazione di M’informo Animali!

Fonti: Nest; Wagwalking

Potrebbe interessarti anche:

alito cattivo nel gatto alitosi

Alito cattivo nel gatto: tutte le cause dell’alitosi felina

Le cause dell'alito cattivo nel gatto, dal diabete alla malattia parodontale, e i modi per lavare i denti al gatto e prevenire la placca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.