Home / Attualità / Economia e Risparmio / Come risparmiare sullo smartphone di ultima generazione

Come risparmiare sullo smartphone di ultima generazione

risparmiare sullo smartphone di ultima generazione

Gli smartphone di ultima generazione sono diventati uno status symbol, qualcosa che non deve mai mancare agli appassionati del settore. Anche se ormai le più grandi case produttrici ne rilasciano uno all’anno (e a volte anche più di uno all’anno), milioni di persone in tutto il mondo continuano a fare la fila fuori dagli store ufficiali o prendono d’assalto i siti dei rivenditori sin dal giorno di apertura delle vendite. Nonostante le cifre non siano proprio basse.

I nuovi smartphone, riferendoci ai top di gamma, costano sempre di più. Ormai parliamo di cifre che sfiorano e in alcuni casi superano i 1000 euro. Cifre incredibili, specialmente in un periodo non molto florido, economicamente parlando, come quello attuale. Per fortuna esistono molti modi per risparmiare sull’ultimo modello di cellulare. In questa guida vi spiegheremo come risparmiare sullo smartphone di ultima generazione, pur avendolo al day 1 o quasi.

Risparmiare sullo smartphone grazie agli abbonamenti combinati

Il metodo migliore per risparmiare sull’ultimo modello di cellulare avendolo subito è l’abbonamento. Le principali compagnie telefoniche (Tim, Wind/Tre e Vodafone) hanno delle convenzioni con i principali produttori di smartphone, che gli consentono di vendere al day one il proprio ultimo modello in abbinamento a qualche tariffa vantaggiosa.

Secondo l’ultimo studio dell’osservatorio di SosTariffe.it, in questo modo si può risparmiare fino al 30% del costo di mercato del cellulare. Lo studio fatto dall’osservatorio ha preso in considerazione tre dei modelli top in vendita ad inizio 2019. Sull’iPhone XR è possibile risparmiare circa 60 euro (839,52 anziché 899,99) prendendolo a rate abbinandolo alle tariffe delle principali compagnie telefoniche. Risparmi ancora maggiori si hanno con il Galaxy S10, ovvero 213 euro (717,20 anziché 929,99) e Huawey P30, 245 euro in meno (554,52 euro anziché 799,99).

Il vantaggio di questi abbonamenti è che si può ottenere sin da subito un top di gamma senza dover sborsare cifre rilevanti. Si paga infatti soltanto la rata iniziale (che non è nemmeno richiesta sempre), la quale solitamente si aggira sui 100 euro o poco più, e un abbonamento mensile. Inoltre, come abbiamo visto, nel complesso si può risparmiare in modo netto. Lo svantaggio è che si resta legati a quell’operatore e a quella tariffa a lungo. Gli abbonamenti infatti durano non meno di 2 anni, ma molte volte si arriva anche a 3. E si diventa proprietari dello smartphone solo dopo averlo riscattato alla fine dei 2 o 3 anni, quando ormai può risultare antipatico pagare 100-150 euro (rata finale) per un telefono ormai vecchio.

Se per caso avete già altri abbonamenti in essere con qualche operatore, su modelli vecchi, alcune compagnie danno la possibilità di cambiare cellulare rimanendo ancora vincolati al vecchio abbonamento. Questa possibilità ha l’indubbio vantaggio di dare accesso ad uno smartphone di ultima generazione senza grosso dispendio; però a fronte del cambio potrebbe aumentare la rata pagata al gestore, e anche il tempo in cui vi legate ad esso. Inoltre non tutti i gestori permettono di cambiare modello ad abbonamento in corso, quindi è bene informarsi direttamente presso il proprio fornitore.

Sconti & Social

Un altro metodo adatto a chi ha tanto tempo per navigare su Internet è la comparazione. Oggi esistono decine di store online che vendono telefonini. Quelli più piccoli, per poter emergere rispetto ai colossi del settore come Amazon o Ebay, fanno degli sconti molto convenienti. In questo caso però bisogna fare molta attenzione perché dietro uno sconto troppo conveniente potrebbe nascondersi qualche brutta sorpresa. Se conoscete il sito e vi fidate va bene, ma se non avete mai comprato da lì è il caso di fare qualche ricerca online e vedere come si sono trovati gli altri utenti. Uno sconto credibile va dal 5 al 15%, sconti superiori dovrebbero far scattare un campanello d’allarme. È consigliabile anche affidarsi a siti di comparatori prezzi perché, almeno nella stragrande maggioranza dei casi, riportano solo rivenditori affidabili.

Ormai tutti “viviamo” sui social, e ancor di più lo fanno gli appassionati di cellulari che bramano il nuovo modello. È bene sapere che molte case produttrici e molti negozi, in prossimità del lancio di un nuovo prodotto, avviano contest online. Grazie a questi veri e propri concorsi è possibile vincere uno smatphone di nuova generazione partecipando ad attività promozionali. E per chi non è così fortunato da riceverlo gratis, ma fortunato abbastanza da essere estratto, è possibile ricevere il telefono fortemente scontato.

Altri segreti per risparmiare quando si compra un nuovo smartphone

Un metodo per risparmiare qualche decina di euro è comprare il telefono direttamente dal produttore (presso gli store ufficiali online). I negozianti infatti devono pur guadagnarci, e così da loro il prezzo sarà leggermente superiore. Questa eventualità è molto più frequente nei negozi tradizionali a dire il vero, rispetto agli e-commerce. Un altro metodo, che però non si adatta a chi vuole lo smartphone subito, è l’attesa. Con la tecnologia che invecchia in fretta e la concorrenza sempre più agguerrita, solitamente gli smartphone di ultima generazione cominciano a calare di prezzo già dopo 3 mesi, e dopo 6 si possono risparmiare anche centinaia di euro.

Infine segnaliamo la cara vecchia permuta. Un metodo per risparmiare sullo smartphone di nuova generazione è semplicemente…rivendersi il vecchio. Se lo vendete privatamente probabilmente potreste guadagnare di più rispetto al venderlo in un negozio. Ad ogni modo sia i marchi stessi che alcuni negozianti offrono sconti molto importanti per chi cede il suo vecchio modello per comprarne uno nuovo. Ovviamente più è recente il modello e maggiori sono gli sconti.

Foto: Pixabay

Potrebbe interessarti anche:

Usare PayPal come carta di credito

Pagare con PayPal con carta di credito si può: istruzioni e costi

Come collegare la propria carta di credito a PayPal, i costi e i vantaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.