Home / Ambiente / Natura / Animali, le foto più belle del 2012 selezionate dal National Geographic

Animali, le foto più belle del 2012 selezionate dal National Geographic

tigre Foto belle, anzi spettacolari, quelle selezionate dalla giuria di esperti del National Geographic come migliori scatti del 2012. Christian Ziegler, Gerd Ludwig, Debbie Fleming Caffery e altri esperti di documentari e fotografia hanno selezionato le foto vincitrici del National Geographic Photo Contest 2012 tra più di 22 mila immagini di paesaggi, persone, animali, soggetti immortalati da fotografi professionisti e non di oltre 150 Paesi diversi.

Nella sezione Natura ha trionfato la foto scattata da Ashley Vincent alla tigre Busaba, ospitata dal Khao Kheow Open Zoo di Chonburi, in Thailandia. Lo scatto si è aggiudicato anche il gran premio di 10.000 dollari messo in palio dal National Geographic. La tigre è stata immortalata in tutta la sua selvaggia bellezza mentre si scrolla di dosso l’acqua dopo un bagno.

Tra le menzioni speciali troviamo la foto di Fransisca Harlijanto che riprende un banco di pesci muoversi in sincronia per resistere compatti al predatore. La foto è stata scattata a Komodo, in Indonesia.

pesci

Premiata anche la foto dell’orso bruno immortalato da Jason Ching a Bear Creek, sulle sponde del lago Aleknagik, in Alaska.

orso bruno

Micheal Eastman è riuscito ad immortalare una volpe rossa con il corpo completamente verticale, letteralmente fiondata con il muso nella neve, ad oltre due metri di profondità. Con il suo straordinario udito, questa volpe è riuscita infatti a captare la sua preda, un topo, nelle viscere della terra  e sotto la coltre di neve. La foto è stata scattata in primavera a Squaw Creek, nel Park Country, nel Wyoming.

volpe rossa nella neve

L’obiettivo di Sanjeev Bhor è riuscito a cogliere un momento di tenerezza tra una femmina di leopardo di nome Malaika e la sua cucciola. La foto è stata scattata nella Masai mara National Reserve, in Kenya. Malaika è nota per la sua abitudine di saltare sulle auto dei turisti per farsi ammirare, nozione appresa dalla madre Kike che a sua volta imparò a farlo dalla madre,  un leopardo di nome Amber. Ora anche Malaika insegna alla sua cucciola come comportarsi nella riserva.leopardo e cucciolo

Fonte e foto: National Geographic

Potrebbe interessarti anche:

curare la stella di natale

Stella di Natale, come curarla anche dopo le feste

Farla sopravvivere per più di un anno è possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.