Home / Ambiente / Viaggi / Nome sbagliato o mancante sul biglietto aereo: cosa fare

Nome sbagliato o mancante sul biglietto aereo: cosa fare

Nome sbagliato o mancante sul biglietto aereo

È un problema che prima o poi può capitare a tutti: il nome sbagliato o mancante sul biglietto aereo. Questo è un disagio che conoscono bene per esempio le persone che hanno più nomi registrati all’anagrafe: se non sono loro stesse a prenotare un biglietto, può capitare che chi lo fa, registri solo uno dei due nomi. Ma può capitare anche a chiunque abbia anche un solo nome: una lettera sbagliata, un errore di trascrizione e la “frittata” è fatta.

Per regolamento infatti le compagnie aeree, in particolar modo in questo periodo con l’allerta massima nei controlli, non possono imbarcare persone il cui nome sul biglietto non corrisponde a quello sul documento di riconoscimento. E c’è persino il rischio di restare a terra, perdendo il volo. Dunque come fare per ovviare a questo disagio? Analizziamo caso per caso.

Nome sbagliato sul biglietto: come cambiarlo

In questo caso bisogna distinguere tra un nome sbagliato per un refuso, o un nome completamente diverso. Tutte le modalità che seguono valgono anche in caso di errori o cambio del cognome, per esempio un biglietto registrato con il cognome da sposata per la donna, mentre sul documento compare il cognome da nubile.

Cambio del nome

Se il nome è diverso, non c’è modo di uscirne senza danni: bisogna infatti pagare. La cifra dipende dalla compagnia e da quando si fa il cambio. Ecco qualche esempio:

  • Ryanair fa pagare 115 euro.
  • Alitalia non permette il cambio di nome, ma permette di acquistare un nuovo biglietto recuperando almeno le spese accessorie (come per esempio le tasse aeroportuali).
  • Easyjet fa pagare 31/37 euro (a seconda del canale scelto) se il cambio è fatto prima di 60 giorni dalla partenza, 68/73 euro nei 60 giorni.
  • Vueling fa pagare 50 euro più l’eventuale differenza di tariffa se il cambio avviene entro 2 ore dalla partenza; se il cambio avviene sul sito è gratuito, si paga solo la differenza di tariffa.
  • British Airways non fa pagare nulla per la modifica, ma se da quando il biglietto è stato fatto al momento della correzione la tariffa è aumentata, si paga la differenza.
  • Air France permette sempre il cambio di nominativo gratuitamente.
  • Iberia non permette alcun cambio.
  • American Airlines valuta il caso di cambio contattando l’assistenza clienti.

A volte può essere più conveniente comprare un nuovo biglietto che cambiare il nome. La spesa è dovuta anche nel caso in cui prima del nome compaia la scritta “Mr.” o “Ms.”, cioè i nostri “signor” o “signora”. Se la compagnia è italiana non succede, ma con molte straniere sì. Ebbene, se siete donne e lasciate “Mr.” (o viceversa), rischiate di non partire e la compagnia potrebbe chiedervi una penale per cambiare il titolo.

Errore nel nome

Come dicevamo è ben diverso il caso del semplice errore. Anche qui la valutazione cambia da compagnia a compagnia. Ecco come si comportano le compagnie principali:

  • Alitalia valuta caso per caso presso il contact center e può accettare piccole modifiche, annullare il biglietto o proporre di farne un altro risparmiando sulle spese.
  • Ryanair la permette gratuita fino a 48 ore prima della partenza (entro le 48 ore invece si pagano 115 euro).
  • Vueling fa pagare 50 euro.
  • Easyjet apporta la modifica gratuitamente.
  • American Airlines fa pagare 30 euro con un limite di 3 lettere.
  • Air France corregge gratuitamente senza limiti.
  • Per British Airways valgono le stesse regole indicate per il cambio nome.

Le peggiori di tutte sono Emirates, Lufthansa e Iberia: queste compagnie non permettono alcuna modifica alla prenotazione: se il nome è sbagliato, anche solo per una lettera, cancelleranno il biglietto e andrà ricomprato. Emirates almeno dà la possibilità di contattare il servizio clienti per valutare caso per caso.

Nome mancante sul biglietto

Questo è il caso molto comune che capita alle persone registrate con più nomi all’anagrafe. Prendiamo il caso del signor Mario Antonio Rossi. Molto probabilmente si farà chiamare da parenti e colleghi con il solo nome di Mario. Così un giorno il capo prenota i biglietti d’aereo per un convegno all’estero e inavvertitamente registra solo Mario Rossi. Cosa accade in questo caso?

Nella maggior parte dei casi nulla. La gestione del disagio dipende dalla compagnia prescelta, ma questo è il caso che dà minori problemi. Solitamente infatti la cosa importante è che sul biglietto sia scritto correttamente il cognome e almeno uno dei due nomi. Quindi se sul biglietto è scritto Mario Rossi e sul documento d’identità Mario Antonio Rossi, non ci sono problemi. Alle volte alcune compagnie possono proporre al cliente di comprare un altro biglietto inserendo il nome corretto, ma in realtà, almeno nella maggior parte dei casi, è uno spreco di denaro. Ci sono alcune compagnie, come per esempio l’American Airlines, che richiedono esclusivamente un nome alla registrazione, quindi chi ne ha due, e se ne dimentica uno, non avrà problemi.

Foto: Pixabay

Potrebbe interessarti anche:

volo cancellato

Volo cancellato: rimborso e i diritti del passeggero

Cosa succede quando un volo viene cancellato e quali sono i diritti del viaggiatore in tema di rimborsi e cambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.