Home / Salute / Alimentazione / Collagene: in quali cibi si trova la proteina della giovinezza

Collagene: in quali cibi si trova la proteina della giovinezza

in quali cibi si trova il collagene

Vuoi sapere in quali cibi si trova il collagene e cosa mangiare per stimolarne la produzione? Sei nel post-o giusto! In questo approfondimento ti elencheremo una lista di alimenti che aiutano l’organismo a produrre più collagene e i cibi che contengono collagene.

Cos’è il collagene e a cosa serve

Ma prima di passare alla dieta consigliata, spieghiamo cos’è il collagene e perché è importante per l’organismo.

Il collagene è la proteina più abbondante nel nostro corpo. È presente in tutti gli animali, ma nei mammiferi è la proteina principale. È infatti la componente principale del tessuto connettivo di pelle, ossa, muscoli, cartilagine, tendini, vasi sanguigni e intestino.

Oggi ne sentiamo parlare tanto perché l’industria degli integratori lo pubblicizza per le sue proprietà antietà e i suoi benefici per la bellezza.

Ma il collagene è molto più di una sostanza che aiuta a rimanere giovani e belli. Dal momento che è la proteina più presente nel nostro corpo, influenza tantissimo la nostra qualità della vita e la nostra salute.

Viene pubblicizzato come un elisir di giovinezza perché la nostra capacità di produrlo diminuisce con l’età. I segni dell’invecchiamento, dalle rughe alla perdita di capelli fino ai dolori articolari, sono infatti tutti dovuti a un calo della produzione di collagene.

La dieta consigliata per aumentare la produzione di collagene

Fortunatamente l’età non è il solo fattore che influenza la produzione di collagene. Anche la dieta e lo stile di vita contano molto. Uno stile di vita non salutare ad esempio, con un’alimentazione sregolata, un’eccessiva esposizione al sole, un consumo eccessivo di alcolici e il fumo, può diminuirne la produzione.

Per aumentarne la produzione, oltre a evitare le cattive abitudini alimentari e uno stile di vita sregolato, possiamo consumare le vitamine e i minerali che servono all’organismo per sintetizzare questa importante proteina della giovinezza.

Inoltre possiamo aumentare il consumo di alcune vitamine, minerali e aminoacidi che ci aiutano a preservare quello già presente nel nostro corpo.

Ecco una lista di cibi per aumentare la produzione di collagene e ridurre la perdita di quello esistente.

Kiwi

I kiwi sono una fonte eccezionale di vitamina C. Questo nutriente serve al corpo nella fase di produzione del pre-collagene. La vitamina C infatti insieme agli aminoacidi glicina e prolina produce l’idrossiprolina, un amminoacido che serve a formare la struttura a tripla elica del collagene.

Frutti di bosco

La vitamina C, oltre a servire nella produzione del pre-collagene, è anche un potente antiossidante. Gli antiossidanti aiutano a proteggere le cellule del collagene dall’azione distruttiva dei radicali liberi, tossine presenti nell’aria, nel cibo e nell’acqua.

Come i kiwi, anche i frutti di bosco sono un’ottima fonte di vitamina C. More, fragole, lamponi e mirtilli sono tutti ottime fonti di antiossidanti che prevengono i danni dei radicali liberi.

Mandorle

Le mandorle contengono una buona dose di vitamina E, l’antiossidante più presente nella nostra pelle. La vitamina E neutralizza i radicali liberi che danneggiano le cellule del collagene.

Inoltre, insieme alla vitamina C, stimola la formazione di questa proteina.

Le mandorle sono anche un’ottima fonte di rame. Questo minerale serve a formare le fibrille del collagene nella fase finale della sintesi proteica.

Avocado

L’avocado è un’altra buona fonte di vitamina E. La sua azione antiossidante fa bene alla pelle e ai capelli.

Carote

Un’altra vitamina utile è la vitamina A. Questa vitamina aiuta a riparare e ripristinare il collagene nella pelle danneggiata.

Ottime fonti di vitamina A sono anche le patate dolci, le albicocche, la zucca, il melone e il mango. In pratica qualsiasi cibo arancione, a parte le arance per ironia della sorte!

Verdure a foglia verde scuro

Le verdure a foglia verde scuro sono ottime fonti di vitamina A, C ed E, tutte vitamine che servono per la sintesi proteica.

Inoltre, le verdure verde scuro, come spinaci, cavoli, fagiolini verdi e broccoli, contengono clorofilla. Questo pigmento, responsabile del colore verde delle piante, aumenta i livelli di procollagene, un precursore della formazione del collagene nella nostra pelle.

Aglio

L’aglio è ricco di zolfo, un minerale che stimola la sintesi del collagene. Lo zolfo inoltre previene la rottura delle fibre della proteina, mantenendo in buona salute la pelle e le giunture.

Ostriche

Le ostriche sono una ricca fonte di zinco, un minerale essenziale che stimola la sintesi del collagene ed è necessario per la formazione dell’osso.

Lo zinco serve anche a rallentare la rottura delle cellule della proteina nel tessuto di granulazione, permettendo alle ferite di guarire più in fretta.

Semi di zucca

Senza scomodare le ostriche, anche i semi e le noci sono cibi ricchi di zinco, soprattutto i semi di zucca e gli anacardi. Consumati come snack, ci aiutano a rimanere sani e giovani.

Pomodori

I pomodori contengono molto licopene, un aminoacido che protegge la pelle dai danni della luce solare.

L’eccessiva esposizione al sole infatti può danneggiare le fibre di collagene presenti nella nostra pelle, accelerando il processo di invecchiamento, la formazione delle rughe e mettendo anche a rischio di cancro alla pelle.

Per questo aggiungere pomodori alla dieta può preservare la salute della pelle.

Ci sono cibi che contengono collagene?

. Esistono cibi che contengono collagene. Come abbiamo scritto prima, questa proteina è presente in tutti gli animali, soprattutto nei mammiferi.

Ma i tagli migliori di manzo o pollo non sono quelli che ne contengono la quantità maggiore.

Questa proteina come abbiamo visto si trova soprattutto nel tessuto connettivo (tendini, legamenti, pelle, cartilagene e ossa). Preparare un brodo cotto a fuoco lento con queste parti della carne è un ottimo modo per aggiungere collagene biodisponibile alla nostra dieta.

Integratori di collagene

Anche gli integratori sono d’aiuto. A patto però di scegliere il collagene idrolizzato. Nella sua forma originale infatti le molecole di questa proteina sono troppo grandi per poter essere assorbite in modo efficiente dal corpo. Invece quando sono idrolizzate le molecole vengono ridotte in peptidi più piccoli facili da assimilare.

Un buon integratore di collagene deve anche contenere vitamina C, che come abbiamo visto attiva la capacità del corpo di usare gli aminoacidi glicina e prolina presenti negli integratori, stimolando una maggiore produzione della proteina nell’organismo.

Infine, un buon integratore non deve contenere zuccheri aggiunti, conservanti e aromi artificiali. Queste tossine infatti danneggiano il collagene presente nel nostro corpo.

Speriamo di esserti stati d’aiuto nel capire quali cibi mangiare per assumere e produrre più collagene. Alla prossima dalla redazione di M’informo Salute!

Scopri anche quali cibi mangiare per dimagrire.

Fonte: Medium

Potrebbe interessarti anche:

succo di aloe vera per dimagrire

Succo di aloe vera e dimagrimento: cosa c’è di vero

Il succo di aloe vera fa davvero dimagrire come sostengono i produttori di integratori? La risposta della nutrizionista e tutto quello che dovresti sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.