Cosa fare quando i gatti perdono i denti da piccoli e da adulti

di Mentegatto
0 commenti
denti del gatto che cadono

Anche i gatti perdono i denti da latte quando crescono. I gattini crescono molto rapidamente. Tanto che spesso perdono i primi denti subito dopo averli messi per sostituirli con i denti da adulti.

I primi denti dei gatti, noti come denti decidui, iniziano a cadere per essere sostituiti dai denti permanenti intorno alle 12 settimane di vita.

Intorno ai 3 mesi infatti iniziano a spuntare i primi denti fissi del gatto.

In questo articolo vedremo quando i gatti perdono i denti da piccoli e da adulti e come capire se è tutto normale nella bocca del nostro micio.

I denti decidui dei gattini

I gattini hanno 26 denti decidui. Quando nascono i micini però non hanno già tutti i denti. Secondo la Humane Society Veterinary Medical Association, i primi incisivi iniziano a spuntare quando i gatti hanno tra le 2 e le 4 settimane di vita.

I canini e i molari spuntano poco dopo. Il gattino avrà tutti i denti a 2 mesi di età, o anche prima in caso di svezzamento precoce.

Quando il gatto perde i denti decidui

Pubblicità

I gatti perdono tutti i loro 26 denti decidui, proprio come avviene nei bambini con i dentini da latte.

Un gatto solitamente inizia a perdere i denti a 3 mesi d’età, quando iniziano lentamente a spuntare gli incisivi da gatto adulto.

Gli incisivi sono seguiti dai molari, dai premolari e dai canini. Quando il gatto compie 6 mesi, di solito ha tutti e 30 i suoi denti da gatto adulto.

Sintomi della perdita dei denti nei gattini

Quando il gatto perde i denti, le sue gengive potrebbero apparire doloranti e un po’ gonfie.

A causa dei sintomi della dentizione, il gattino potrebbe miagolare in modo lamentoso o rifiutarsi di mangiare a volte.

Inoltre potrebbe sbavare troppo, avere l’alito cattivo o masticare oggetti.

[box type=”info” align=”” class=”” width=””]Cambiare i denti non è un processo piacevole. Quindi non preoccuparti se il tuo gattino da calmo e dolce diventa improvvisamente irritabile e di cattivo umore. Probabilmente infatti sta solo soffrendo per la dentizione.[/box]

Distribuzione dei denti

Pubblicità

Se vuoi capire quanti denti ha perso il tuo gattino, conta 12 denti sotto e 14 sopra. In totale infatti dovrebbe avere 26 denti da latte.

Da adulto invece ne avrà 30, 14 sotto e 16 sopra.

Da cosa può dipendere quando i gatti perdono i denti da adulti

Perdere i denti da latte è normale per un gattino. Ma quando un gatto perde i denti da adulto può esserci un problema di salute. I gatti infatti normalmente non dovrebbero perdere nessuno dei 30 denti messi da adulti.

Le cause più comuni della perdita dei denti nel gatto adulto sono traumi e infezioni.

[box type=”info” align=”” class=”” width=””]Se noti che il tuo gatto adulto ha perso un dente, non mettere a rischio la sua salute. Portalo dal veterinario per un controllo.[/box]

Se il tuo gatto non ha subito traumi o lesioni, la causa della perdita dei denti nel gatto potrebbe essere una dieta sbagliata e una cattiva igiene orale.

L’alimentazione naturale del gatto è la carne, non il cibo secco o in scatola. E, contrariamente alla credenza popolare, i croccantini non puliscono i denti di un gatto. Senza una corretta igiene orale, i residui di cibo secco o umido si accumulano. Con il tempo questo può causare malattie parodontali, gengiviti e lesioni da riassorbimento odontoclastico.

Malattie parodontali

Pubblicità

La malattia parodontale si verifica quando il cibo si deposita intorno ai denti e alle gengive. Insieme ai batteri, i residui di cibo formano la placca, che a sua volta diventa tartaro. Il tartaro entra nelle gengive e si infiamma. A questo punto, le gengive possono ritirarsi e separarsi dai denti. Le gengive diventano molli e possono sviluppare facilmente delle infezioni. Successivamente i denti del gatto cadono.

Purtroppo non c’è modo di riparare questo tipo di danni. Anzi, se i denti del gatto colpiti dalla malattia non dovessero cadere da soli, dovranno essere rimossi con un intervento chirurgico.

Gengivite

La gengivite è l’infiammazione delle gengive. Si manifesta prima della malattia parodontale. In questa fase è ancora possibile intervenire per evitare la caduta dei denti del gatto.

Quindi porta il gatto dal veterinario non appena sospetti che possa avere un problema ai denti.

Lesioni da riassorbimento odontoclastico

Se non si interviene in tempo, la placca può provocare lesioni da riassorbimento odontoclastico con danni permanenti al dente infetto.

Queste ultime sono una forma di erosione che colpisce le radici dei denti compromettendone l’integrità.

Prevenzione della caduta dei denti nel gatto

Pubblicità

Per prevenire la perdita dei denti nel gatto, spazzolagli i denti ogni giorno. In questo modo sarai sicuro che avrà sempre i denti puliti e le gengive in buona salute.

Una volta all’anno vai dal veterinario per una pulizia professionale dei denti del gatto, un procedimento che rimuove la placca e il tartaro.

Inoltre chiedi al veterinario di consigliarti una marca di cibo che sia in grado di ridurre la formazione del tartaro.

Speriamo di esserti stati d’aiuto a capire quando cadono i denti del gatto da piccolo e cosa fare invece in caso il gatto perda i denti da adulto.

Alla prossima dalla redazione di M’informo Animali!

Scopri anche perché il gatto a volte non mangia.

Fonti: Pet.thenest.com 1; 2.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento