Home / Salute / Alimentazione / Fegato grasso, la dieta da seguire: i cibi consentiti e i cibi da evitare

Fegato grasso, la dieta da seguire: i cibi consentiti e i cibi da evitare

dieta consigliata per il fegato grasso cibi sì cibi no tabella

La dieta da seguire per il fegato grasso include cibi sì, come i broccoli e la soia, e cibi da evitare come la carne di maiale e gli alcolici.

In questo approfondimento riporteremo i consigli dei medici e dei nutrizionisti sulla dieta migliore per il fegato grasso.

Cos’è il fegato grasso

Prima di presentare la dieta da seguire per il fegato grasso, spieghiamo cos’è la steatosi epatica non alcolica.

Con questa definizione si indicano un gruppo di malattie del fegato, caratterizzate dall’accumulo di grassi nel fegato. La steatosi epatica ha vari stadi, che vanno dal fegato grasso alla cirrosi, lo stadio più avanzato delle patologie epatiche.

Il nostro corpo immagazzina il grasso in molte aree del corpo per usarlo come energia o come materiale isolante per mantenere stabile la temperatura corporea.

Il fegato è formato in parte da grasso. Quando il contenuto di grasso nel fegato è troppo alto però può essere un sintomo di una malattia del fegato.

La steatosi epatica può essere di due tipi:

  • steatosi epatica alcolica;
  • steatosi epatica non alcolica.

Questa malattia può essere anche causata dalla gravidanza.

I rischi del fegato grasso

L’eccesso di grasso nel fegato non va sottovalutato, perché è dannoso. Il fegato infatti non riesce più a rimuovere le tossine e a produrre la bile necessaria per la digestione.

Quando il fegato non è in grado di svolgere le sue funzioni in modo efficace, si possono sviluppare problemi di salute in tutto l’organismo.

La cura per il fegato grasso

La cura principale per la steatosi epatica è proprio la dieta, che va cambiata per ridurre l’accumulo di lipidi nell’organo. Oltre a una dieta, il medico consiglierà anche un programma di esercizio fisico regolare e se necessario ulteriori trattamenti.

Cibi da mangiare per il fegato grasso

La dieta da seguire per il fegato grasso fortunatamente non è monotona. Include infatti un’ampia varietà di cibi che fanno bene al fegato.

Le regole fondamentali da seguire sono ridurre le calorie e mangiare cibi ricchi di fibre e naturali.

Consumare alimenti che contengono carboidrati complessi, fibre e proteine aiuta infatti a sentirsi sazi e pieni di energie, riducendo il consumo di cibi grassi e dolci.

Anche i cibi che riducono l’infiammazione e aiutano a riparare le cellule sono ottimi. Regimi alimentari come la dieta mediterranea, basati sul consumo di molti cibi di origine vegetale, sono particolarmente indicati.

Venendo a consigli più specifici ecco una lista di cibi sì per il fegato grasso:

Aglio

L’aglio è un alimento consigliato alle persone che soffrono di malattia del fegato grasso. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Advanced Biomedical Research gli integratori di aglio in polvere possono aiutare a ridurre il peso corporeo e il grasso nei pazienti malati di steatosi epatica.

Acidi grassi omega-3

Anche i cibi ricchi di acidi grassi omega-3 fanno bene al fegato. Una revisione degli studi attuati fino a oggi ha infatti scoperto che gli acidi grassi omega-3 migliorano i livelli di grasso nel fegato e i livelli di colesterolo HDL nelle persone malate di steatosi epatica.

Mangiare cibi ricchi di acidi grassi omega-3, come salmone, sardine, noci e semi di lino, può dunque aiutare a ridurre il grasso del fegato.

Caffè

Bere caffè, secondo gli Annals of Hepatology, aiuta a ridurre il colesterolo e l’ipertensione. Il merito è dell’acido clorogenico, un potente composto dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Oltre a questo composto benefico, il caffè stesso può aiutare a proteggere l’organismo dalla steatosi epatica non alcolica.

Broccoli

Le verdure, e i broccoli in particolare, rientrano a pieno titolo tra i cibi consigliati per ridurre il grasso nel fegato.

Un articolo sul Journal of Nutrition ha scoperto che il consumo a lungo termine di broccoli previene l’accumulo di grasso nel fegato.

Il tè viene usato da migliaia di anni per scopi medicinali. Una recente ricerca pubblicata dal World Journal of Gastroenterology, rivela che il tè verde in particolare può aiutare a ridurre la percentuale di grasso corporeo e i livelli di grassi nel sangue. Questa varietà di tè inoltre contiene livelli più alti di antiossidanti.

Noci

Le noci hanno un alto contenuto di omega-3. Uno studio del 2015 ha scoperto che mangiare noci migliora la funzionalità epatica nelle persone con steatosi epatica non alcolica.

Avocado

Gli avocado sono frutti ricchi di grassi salutari, nutrienti antinfiammatori e fibre solubili. Queste sostanze aiutano ad abbassare la glicemia e a ridurre lo stress ossidativo.

Proteine ​​della soia o siero di latte

Uno studio pubblicato sul Journal of Gastroenterology and Hepatology ha scoperto che alcune proteine ​​possono aiutare a proteggere il corpo dall’accumulo eccessivo di grassi nel fegato.

Tra queste le proteine ​​della soia e il siero di latte, entrambe capaci di bilanciare gli effetti dell’assunzione di carboidrati semplici, riducendo i livelli di zucchero nel sangue. Queste proteine inoltre aiutano a mantenere la massa muscolare e a ridurre il peso complessivo.

Cibi da evitare per il fegato grasso

I cibi da evitare per il fegato grasso sono:

Riso bianco

I cereali raffinati come il riso bianco hanno poche fibre e aumentano i livelli di zucchero nel sangue.

Zucchero e zuccheri aggiunti

Gli zuccheri aggiunti aumentano i livelli di zuccheri nel sangue e la quantità di grasso nel fegato. Bisogna evitare caramelle, gelati, bevande gassate e succhi di frutta che contengono zuccheri aggiunti.

Inoltre bisogna fare attenzione allo zucchero nascosto in molti prodotti confezionati, nei prodotti da forno, nei caffè e nel tè pronto acquistati al supermercato.

I nutrizionisti consigliano di evitare anche altri zuccheri, come il fruttosio e lo sciroppo di mais, per mantenere il grasso nel fegato al minimo.

Alcol

L’alcol provoca malattie del fegato, come la steatosi epatica e la cirrosi. Per questo è molto importante eliminare l’alcol dalla dieta.

Cereali raffinati

I cereali raffinati presenti nel pane bianco, nella pasta e nel riso bianco sono privi di fibra. Per questo possono aumentare i livelli di zuccheri nel sangue.

È meglio sostituirli con cereali integrali, patate o legumi.

Cibi fritti o salati

I cibi fritti e i cibi salati aumentano l’assunzione di calorie e il sovrappeso. Meglio cuocere i cibi al forno o al vapore e aggiungere spezie ed erbe per insaporirli al posto di condimenti grassi e sale.

Carne rossa

Per un fegato sano, vanno evitati anche cibi ricchi di grassi saturi, come la carne di manzo e maiale e i salumi. Si possono invece mangiare carni bianche magre, pesce, tofu e tempeh.

Altri rimedi per il fegato grasso

Oltre alla dieta da seguire per il fegato grasso è importante fare 30 minuti di attività fisica dalle 3 alle 5 volte alla settimana, modificando lo stile di vita sedentario. Per dimagrire va bene anche camminare a passo veloce.

Consulta anche la lista della spesa per una dieta dimagrante sana.

Fonte: Medical News Today

Potrebbe interessarti anche:

dieta Louise Parker

5 consigli per dimagrire velocemente con la dieta Parker

Se vuoi dimagrire velocemente segui questi 5 consigli tratti dalla dieta Parker, che ha fatto perdere peso a Kate Middleton ed Emma Thompson.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.