Home / Salute / Informarsi al meglio prima di scegliere l’apparecchio acustico migliore

Informarsi al meglio prima di scegliere l’apparecchio acustico migliore

Scegli l’apparecchio acustico adatto alle tue esigenze

Ti sarà capitato qualche volta di sentire dei lievi fischi oppure dei tintinnii e non capirne l’origine, questi possono essere i primi segni di disturbi acustici. Perché aspettare che la situazione peggiori? Una volta riscontrati i primi sintomi è opportuno prenotare un appuntamento presso un centro acustico specializzato nella perdita dell’udito per una diagnostica approfondita e completa che ti aiuterà a trovare la soluzione migliore e personalizzata.

Gli addetti presenti all’interno di questo centro, dopo un primo test dell’udito, sono in grado di individuare i trattamenti ideali per cercare di prevenire la perdita effettiva dell’udito. Per contrastare questo tipo di problemi la terapia migliore è l’utilizzo di apparecchi acustici, tuttavia prima di sceglierne uno è meglio svolgere le dovute indagini e documentarsi il più possibile.

Cosa sono gli apparecchi acustici?

Realizzati con tecnologia di nuova generazione, gli apparecchi acustici sono dispositivi piccoli in grado di amplificare determinati suoni provenienti dall’ambiente circostante.

Sono programmati digitalmente per analizzare i rumori esterni e rielaborare i dati raccolti amplificando i suoni al fine di aiutare l’individuo a percepirli in maniera più chiara e precisa.

Molte persone, soprattutto quelle in età avanzata, diffidano dell’utilizzo degli apparecchi acustici, non solo per le conseguenze sociali che potrebbe arrecare, ma perché è sempre difficile riconoscere di aver bisogno di un piccolo aiuto. Oggi grazie alle nuove tecnologie i dispositivi utilizzati sono molto più discreti ed efficienti rispetto a quelli di vecchia generazione.

Tipologie di apparecchi acustici

Soluzioni acustiche retroauricolari: questa è composta da una piccola componente in plastica che viene posizionata nella parte retrostante l’orecchio e collegato a un piccolo involucro sempre di plastica che viene introdotto all’interno dell’orecchio. Questo tipo di apparecchio è il più comune e viene spesso consigliato alle persone che soffrono di ipoacusia lieve o profonda.

Soluzioni acustiche endoauricolari: come suggerisce il nome questo tipo di apparecchio viene inserito direttamente all’interno dell’orecchio esterno, quindi devono essere fatti su misura. Sono da utilizzare in casi di perdite uditive moderate o severe.

Soluzioni acustiche intracanalari: chiamate così perché vengono inserite proprio all’interno del canale uditivo e per questo motivo devono essere personalizzate e fatte su misura. Sono adatte per le persone che soffrono di perdita di udito lieve.

Consigli per la manutenzione

Il dispositivo acustico deve essere utilizzato strettamente dal proprietario e non indossato da altre persone. Inoltre, si consiglia di tenere l’apparecchio acustico lontano da fonti di calore e di umidità nonché mantenerlo asciutto ed evitare il contatto con l’acqua. Sono assolutamente vietati i prodotti spray come il profumo o la lacca per evitare di compromettere l’integrità dell’involucro esterno.

Potrebbe interessarti anche:

prendere peso velocemente

10 possibili ragioni per cui prendi peso velocemente

Da cosa può dipendere quando prendi peso velocemente, ma la dieta non centra e fai abbastanza attività fisica: dalla disidratazione all'ipotiroidismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.