Home / Salute / Alimentazione / Sostituti del latticello nei dolci anglosassoni e nelle diete come la vegan

Sostituti del latticello nei dolci anglosassoni e nelle diete come la vegan

sostituti del latticello latte limone aceto mandorle

Cari lettori di M’informo oggi ci occupiamo di sostituti del latticello o buttermilk. Non avete il latticello in casa e volete sapere come sostituirlo nelle ricette anglosassoni di biscotti, muffin, torte e altri dolci?

Oppure state seguendo una dieta paleo, low carb o vegana e cercate alternative al latticello? Siete nel post-o giusto! In questo approfondimento vi elencheremo 14 validi sostituti del latticello in cucina.

Le alternative al latticello proposte di seguito comprendono sia sostituti del latticello a base di altri latticini, indicati per chi segue una dieta onnivora o vegetariana, sia sostituti del latticello che non prevedono l’uso di latticini, adatti ai vegani.

Inoltre, alla fine del post, vi elencheremo anche 3 sostituti del latticello per chi segue una dieta paleo o low carb.

Cos’è il latticello: produzione, sapore e usi

Prima di spiegare come si può sostituire il latticello nelle ricette di dolci americani o inglesi o nella dieta, spieghiamo cos’è il latticello e come si produce.

Tradizionalmente il latticello, che nelle ricette americane trovate indicato come buttermilk, nasce come sottoprodotto della produzione del burro. Si ottiene come prodotto di scarto quando si trasforma la panna in burro.

Oggi viene prodotto anche aggiungendo direttamente i batteri dell’acido lattico al latte per provocarne la fermentazione.

Il suo sapore ha una nota acida e piccante. La consistenza del latticello è più spessa del latte. Viene usato in molte ricette della tradizione culinaria anglosassone per preparare biscotti, pancake, waffle, muffin e torte.

Si usa nei dolci perché aggiunge ai prodotti lievitati una consistenza tenera, umida e soffice.

Gli ingredienti acidi del latticello attivano il bicarbonato di sodio o gli altri lieviti usati nelle ricette, agendo da agente lievitante.

Come sostituire il latticello con altri ingredienti più comuni

Ma veniamo a come sostituire il latticello con gli ingredienti comuni (e meno comuni) che abbiamo in casa.

Gli ingredienti migliori per sostituire il latticello nelle ricette sono quelli acidi e liquidi, simili nel sapore e nella composizione al latticello.

Sostituti del latticello con latticini

Ecco 8 sostituti del latticello a base di latticini:

1. Latticello con latte e aceto

Il primo sostituto del latticello che vi proponiamo è una miscela di latte e aceto. Aggiungere aceto al latte infatti gli conferisce un’acidità simile a quella del latticello.

È possibile utilizzare vari tipi di aceto, come l’aceto di sidro di mele o l’aceto bianco distillato che ha un sapore più neutro.

Potete usare qualsiasi tipo di latte. Sceglietelo in base al tipo di latticello che prevede la ricetta. Se ad esempio la ricetta prevede un latticello a basso contenuto di grassi assicuratevi di usare del latte magro.

Per ottenere il sostituto del latticello a base di aceto e latte, aggiungete 15 ml di aceto a 222 ml di latte.

Secondo gli esperti, prima di usarla nelle ricette non è necessario far riposare la miscela per 10-15 minuti, al contrario dei tanti suggerimenti che circolano in merito.

2. Latticello con latte e succo di limone

Al posto dell’aceto, potete aggiungere del succo di limone al latte. Anche il succo di limone infatti è un acido.

Le dosi non cambiano. Aggiungete 15 ml di succo di limone a 222 ml di latte e mescolate.

Potete utilizzare del succo di limone appena spremuto o il succo di limone già pronto. Tenete conto, però, che quelli confezionati a volte contengono conservanti, come il benzoato di sodio e il solfito di sodio. I solfiti possono scatenare attacchi di asma in alcuni soggetti sensibili.

3. Latticello con latte e cremon tartaro

Un’altra sostanza acida che può essere combinata con il latte per fare un buon sostituto del latticello è il cremon tartaro, noto con il nome chimico di bitartrato di potassio.

Questa polvere bianca dalla consistenza fine è un sottoprodotto della produzione del vino e ha un sapore neutro.

La dose prevede l’uso di 5 grammi di cremon tartaro ogni 237 ml di latte.

Non mischiateli direttamente, perché la polvere tende a formare grumi quando viene mescolata da sola nel latte. Meglio aggiungerla agli altri ingredienti secchi presenti nella ricetta e solo dopo aggiungere il latte.

In alternativa frullatela con 30 ml di latte e solo dopo aggiungetela al resto del latte.

4. Latticello con latte senza lattosio e succo di limone o aceto

Il latticello ha meno lattosio rispetto al latte normale ed è meglio tollerato dagli intolleranti al lattosio. Tuttavia se non tollerate il lattosio neanche a basse quantità, potete creare un sostituto del latticello con latte senza lattosio. In questo caso però tenete conto che avrà una nota più dolce rispetto al latticello, che invece ha una nota acidula.

Per prepararlo aggiungete 15 ml di succo di limone o di aceto a 222 ml di latte senza lattosio.

5. Latticello con panna acida e latte o acqua

La panna acida viene prodotta utilizzando i batteri dell’acido lattico per fermentare la crema. Questo processo le conferisce un sapore piccante e acidulo simile a quello del latticello.

Tuttavia, la panna acida è più spessa del latticello, quindi è meglio diluirla con acqua o latte prima di utilizzarla come sostituto del latticello.

Unite 172 grammi di panna acida a 59 ml di acqua o latte e mescolate fino a quando il composto non diventa liscio.

6. Latticello con yogurt naturale, latte o acqua

Anche lo yogurt bianco naturale ha un sapore acido e una nota piccante. Per questo è tra i migliori sostituti del latticello, meglio se diluito con acqua o latte, soprattutto nelle ricette con una pastella sottile, come le torte.

Per ottenere 237 ml di sostituto del latticello, unite 163 ml di yogurt bianco a 59 ml di acqua o latte e frullate fino a rendere il composto omogeneo.

7. Kefir

Il kefir non aromatizzato è una bevanda a base di latte fermentato che ha un aspetto e un sapore simili al latticello.

Potete sostituire il latticello con il kefir nelle ricette, usando la stessa dose prevista per il latticello.

Il kefir contiene più batteri buoni e microbi rispetto al latticello. Però nelle ricette di dolci al forno il calore ne uccide la gran parte.

8. Latticello in polvere

Potete acquistare il latticello in polvere disidratato e riportarlo allo stato liquido aggiungendo acqua, seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.

Di solito si aggiungono 30 grammi di latticello in polvere a 237 ml di acqua per ottenere 237 ml di latticello.

Se state usando il latticello in polvere in ricette che prevedono la cottura, è meglio mescolare la polvere di latticello con gli altri ingredienti secchi, quindi aggiungere l’acqua nella fase della preparazione in cui è prevista l’aggiunta del latticello liquido.

Sostituti vegani del latticello

Esistono diverse sostituti vegani del latticello a base di latte vegetale e prodotti a base di soia.

Potete usare:

9. Latte di soia non zuccherato con succo di limone o aceto.

Aggiungete 15 ml di succo di limone o aceto a 222 ml di latte di soia.

In alternativa potete usare 5 grammi di cremon tartaro al posto del limone o dell’aceto.

10. Panna acida vegan e acqua

Aggiungete 118 ml di acqua a 120 grammi di panna acida vegan e mescolate.

Regolate la proporzione di acqua e panna acida vegan in base alla consistenza desiderata.

11. Tofu, acqua e succo di limone o aceto.

Frullate 62 grammi di tofu morbido con 163 ml di acqua e 15 ml di aceto o succo di limone.

Sostituti del latticello per dieta paleo o low carb

Di seguito altri tre sostituti vegani del latticello, che in più hanno anche un ridotto contenuto di carboidrati e sono adatti a chi segue la dieta paleo, che esclude latticini, cereali e legumi.

12. Latte di cocco senza zucchero e succo di limone o aceto

Aggiungete 15 ml di aceto o di succo di limone a 222 ml di latte di cocco non zuccherato. Mescolate. Otterrete una consistenza simile a quella del latticello.

13. Latte di mandorle senza zucchero e succo di limone o aceto

Aggiungete 15 ml di aceto o succo di limone a 222 ml di latte di mandorle non zuccherato.

14. Latte di anacardi senza zucchero e succo di limone o aceto

Aggiungete 15 ml di aceto o succo di limone a 222 ml di latte di anacardi non zuccherato e mescolate bene.

Speriamo di esservi stati d’aiuto. Se vi va fateci sapere se avete usato uno o più di questi sostituti del latticello nelle vostre ricette e quali sono stati i risultati, in modo da aiutare anche altri lettori con i vostri preziosi consigli. Alla prossima!

Nel frattempo potrebbe interessarvi anche scoprire come sostituire le uova nelle ricette, dai dolci alle polpette. Buona lettura!

Fonte: Healthline

Potrebbe interessarti anche:

pillole dimagranti funzionano

Pillole dimagranti: come funzionano e quali sono i rischi

L'efficacia e i rischi delle pillole dimagranti a base di vari ingredienti: dalla caffeina al guaranà, dall'efedrina al chitosano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.