Home / Salute / Disfonia da reflusso gastroesofageo: sintomi e cura

Disfonia da reflusso gastroesofageo: sintomi e cura

abbassamento della voce reflusso

La disfonia da reflusso gastroesofageo è un sintomo atipico del reflusso che consiste in un abbassamento della voce, spesso accompagnato da altri sintomi come tosse stizzosa, gola secca e irritata che porta a grattare e raschiare di continuo la gola.

Il reflusso è la risalita degli acidi gastrici dallo stomaco nell’esofago, a causa di un problema di chiusura dello sfintere che collega i due organi. I liquidi gastrici si riversano nell’esofago, irritandone il rivestimento e causandone spesso l’infiammazione.

La difficoltà nel parlare, che può sfociare anche in afonia, la perdita della voce, è provocata proprio dall’infiammazione della laringe, l’organo che emette i suoni.

Farmaci per la disfonia da reflusso gastroesofageo

In caso si abbia difficoltà a parlare e manchi la voce, con abbassamento della voce e mal di gola, è importante riferirlo subito al proprio medico curante. Sarà lui a prescrivere i farmaci per la disfonia da reflusso gastroesofageo: gli inibitori della pompa protonica come l’omeoprazolo e/o gli antiacidi come i gel alginati, ad esempio lo sciroppo contro il reflusso Gaviscon Advance.

Il medico di base potrebbe anche indirizzarvi a un otorinolaringoiatra che confermi la diagnosi di reflusso. Successivamente, se i sintomi non scompaiono con la terapia, potrebbe essere necessaria una visita specialistica da un gastroenterologo per escludere altre cause della disfonia, del mal di gola e della raucedine.

Dosi e durata della terapia per la disfonia da reflusso

Per l’assunzione dei farmaci bisogna fare sempre riferimento all’indicazione del proprio medico. Solitamente i farmaci che terminano on -prazolo vanno assunti due volte al giorno: una volta al mattino, mezz’ora prima di colazione, e una volta alla sera, mezz’ora prima di cena.

La dose che viene raccomandata solitamente dai medici per il pantoprazolo ad esempio è una pasticca da 20 mg al mattino e una pasticca da 20 mg alla sera.

La terapia iniziale per la disfonia da reflusso gastroesofageo con inibitori di pompa protonica dovrebbe durare per tre mesi. Successivamente bisogna recarsi di nuovo dal medico per verificare tramite un controllo endoscopico che l’infiammazione della laringe sia guarita.

Oltre agli inibitori di pompa protonica, il medico potrebbe prescrivere anche gel alginati come il Noremifa. In questo caso solitamente la dose è di una bustina prima di andare a dormire per 3 mesi.

Dieta consigliata per la disfonia da reflusso

La disfonia da reflusso gastroesofageo si cura anche con una dieta antireflusso, evitando pasti abbondanti, caffeina, cioccolato, pomodori, agrumi, bevande gassate, cibi grassi, fritti, formaggi e spezie.

Scopri anche come curare il mal di gola da reflusso.

Fonti: Ok salute; Pagine Mediche

Potrebbe interessarti anche:

prendere peso velocemente

10 possibili ragioni per cui prendi peso velocemente

Da cosa può dipendere quando prendi peso velocemente, ma la dieta non centra e fai abbastanza attività fisica: dalla disidratazione all'ipotiroidismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.