Home / Animali / Gatti / Perché i gatti si lamentano e gridano: dalla fame alla noia

Perché i gatti si lamentano e gridano: dalla fame alla noia

gatto che miagola forte

Il tuo gatto si lamenta, grida, brontola, mugugna e ulula emettendo un miagolio forte, a metà tra l’arrabbiato e il sofferente? Se vuoi sapere da cosa può dipendere il lamento del gatto sei nel post-o giusto! In questo approfondimento vedremo perché i gatti si lamentano e i rimedi per le varie cause, dalla fame alla noia.

Iniziamo col dire che i gatti emettono molti versi. Alcune vocalizzazioni sono piacevoli per le nostre orecchie, come le fusa, i trilli o il miagolio (o almeno quando non è troppo forte e avviene alle 2 di notte).

Altre invece sono fastidiose e preoccupanti, come nel caso dei lamenti. Ci preoccupano perché pensiamo che il gatto non stia bene e che dovremmo intervenire in qualche modo.

Gatto che si lamenta, miagolando forte

Per far smettere il gatto di lamentarsi bisogna però prima capire la causa del suo malessere o malcontento.

Secondo la veterinaria californiana Cyinthia Karsten, quando il gatto emette un qualsiasi tipo di suono sta sicuramente cercando di comunicare con noi. Il problema è che noi umani non parliamo il linguaggio dei gatti e spesso facciamo fatica a capire cosa vogliano.

Per individuare la causa dei lamenti del gatto bisogna comportarsi come un investigatore, raccogliendo prove ed andando avanti per esclusione fino a individuare il vero motivo. Ecco le possibili ragioni del lamento del gatto.

Le cause dei lamenti del gatto

Fame

La fame è una delle cause più frequenti per cui un gatto si lamenta. I gatti hanno imparato che se si lamentano riceveranno cibo. Così ripetono questo comportamento ogni volta che hanno fame. Se il tuo gatto ha la ciotola piena di cibo e continua a lamentarsi, ovviamente puoi escludere che sia questo il problema.

Attirare l’attenzione

Anche se i gatti si sono guadagnati la reputazione di animali solitari, in realtà gran parte dei mici domestici ha bisogno di attenzioni. Se sei stato fuori casa più a lungo del solito, non lo hai coccolato e non ci hai già giocato da un po’, il gatto potrebbe miagolare con tono irritato e lamentoso per attirare la tua attenzione e ottenere carezze e interazioni. Prova a giocare con lui e a coccolarlo per vedere se i miagolii lamentosi cessano.

Noia

I gatti hanno bisogno di stimoli. Se il tuo gatto brontola e urla potrebbe trattarsi di noia e frustrazione. Secondo la Karsten ogni proprietario dovrebbe impegnarsi per fornire un ambiente domestico ricco e stimolante al proprio gatto, anche se non sempre è facile, soprattutto se il gatto era abituato a vivere all’esterno.

Se pensi che il tuo gatto soffra perché gli manca la vita all’aria aperta, prendi in considerazione se puoi la costruzione di un recinto per gatti o di permettergli di uscire sul balcone dopo averlo messo in sicurezza con delle protezioni e grate per gatti.

Cause ormonali

Le urla del gatto potrebbero dipendere anche dagli ormoni. Se non è sterilizzato il tuo gatto durante la stagione degli amori potrebbe emettere miagolii davvero acuti e fastidiosi per il nostro udito. Potrebbe essere in calore. In questo caso la cosa migliore è andare dal veterinario e farlo sterilizzare per vedere se le grida cessano.

Dolore

I gatti urlano anche quando stanno soffrendo per una malattia o una ferita. I gatti nascondono bene i problemi di salute, quindi non è facile capire la causa del loro dolore. Potrebbe trattarsi di artrite, di una ferita o di una malattia come l’ipertiroidite che può causare irritabilità. Se pensi che il tuo gatto si lamenti perché sta male portalo dal veterinario per una visita medica e per delle analisi.

Vecchiaia

Se il tuo gatto è anziano, potrebbe miagolare forte e lamentarsi a causa di una disfunzione cognitiva, nota anche come demenza felina. I gatti quando invecchiano iniziano a capire sempre meno cosa accade intorno a loro e si sentono disorientati e spaventati. Per questo iniziano a vocalizzare. Spesso i gatti anziani miagolano di notte apparentemente senza motivo.

La veterinaria consiglia di dargli da mangiare un pasto facilmente digeribile prima di andare a letto, in modo che non abbia fame di notte. Inoltre occorre creargli una zona rassicurante in cui trascorrere la notte e un ambiente stimolante durante il giorno, in modo che nelle ore notturne sia stanco e dorma.

Problemi comportamentali

Se il tuo gatto è giovane, sano e sazio, la causa dei lamenti potrebbero essere problemi di comportamento. Tieni un diario per annotare quando inizia a miagolare forte e capire cosa scatena i suoi lamenti. Potrebbe trattarsi di rumori forti che lo infastidiscono o di altri problemi, come l’arrivo di un nuovo membro in famiglia, un trasloco o un divorzio, che gli causano stress e ansia.

Ad esempio se mugugna sempre davanti alla stessa finestra, potrebbe esserci un gatto randagio all’esterno che lo fa sentire minacciato.

Se non riesci a individuare la causa dei lamenti del tuo gatto, chiedi aiuto al tuo veterinario.

Speriamo di esserti stati d’aiuto. Alla prossima dalla redazione di M’informo Animali!

Leggi anche: Il significato dei diversi movimenti della coda del gatto

Fonte: Catster

Potrebbe interessarti anche:

gatti senza pelo Sphynx

Gatti senza pelo: storia, razze più famose e curiosità

In questo post ti raccontiamo come sono nati i gatti senza pelo, quali sono le razze più famose, dallo Sphynx al gatto Elfo, e come prendertene cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.