Home / Salute / Alimentazione / 3 semplici metodi scientifici per dimagrire velocemente

3 semplici metodi scientifici per dimagrire velocemente

dimagrire velocemente

Ci sono molti per dimagrire velocemente, ma la maggior parte non è salutare e ti farà riprendere in fretta i chili persi, a volte anche con gli interessi.

Se vuoi perdere peso velocemente, ma non hai una forza di volontà d’acciaio e non vuoi soffrire la fame, segui questo piano d’azione basato su tre metodi per dimagrire provati da diversi studi scientifici documentati dal portale specializzato Healthline.

Questo programma di dimagrimento ti aiuterà a centrare tre obiettivi fondamentali per perdere peso:

  1. ridurre l’appetito;
  2. farti dimagrire senza avvertire i morsi della fame;
  3. avere un metabolismo più efficiente e sano.

Primo passo per dimagrire velocemente: ridurre zuccheri e carboidrati

Il primo passo per dimagrire velocemente è ridurre il consumo di zuccheri e carboidrati. Tagliare zuccheri e carboidrati dalla dieta ti farà avvertire meno fame. In questo modo riuscirai a mangiare meno e meglio senza troppi sacrifici, riducendo il tuo apporto calorico giornaliero.

L’organismo, inoltre, invece di bruciare i carboidrati per ottenere energia, inizierà a consumare il grasso accumulato, entrando in uno stato noto come chetosi.

Un altro beneficio della riduzione del consumo di carboidrati è l’abbassamento dei livelli di insulina. I tuoi reni inizieranno così a liberarsi dell’acqua e del sale in eccesso nell’organismo, riducendo il gonfiore e facendoti calare di peso per via di una minore ritenzione idrica.

Nella prima settimana di dieta con pochi zuccheri e carboidrati si può arrivare a perdere anche 4 kg. Non tutti ovviamente saranno kg di grasso. Parte di questa perdita di peso è da attribuire alla minore quantità di liquidi trattenuta dal corpo.

A differenza di una dieta con pochi grassi, la dieta con pochi carboidrati permette di mangiare fino a sazietà senza preoccuparsi troppo delle calorie.

Tagliare i carboidrati è un po’ come inserire il pilota automatico per la perdita di grasso.

Secondo passo per dimagrire velocemente: consuma proteine, vegetali e grassi

Per dimagrire velocemente ogni tuo pasto deve includere una fonte di proteine, una fonte di grassi sani e alimenti vegetali con pochi carboidrati.

Preparare i pasti in questo modo ti porterà a ridurre automaticamente il consumo di carboidrati a 20-50 grammi al giorno, la quantità giornaliera di carboidrati raccomandata per perdere peso in fretta. Ovviamente questa dose così bassa si riferisce solo ai carboidrati raffinati, come pane, pasta, biscotti. Mentre è possibile consumare liberamente verdure e frutta con pochi carboidrati e in moderazione fonti di carboidrati sani come la frutta secca.

Fonti di proteine

Le fonti di proteine che ti servono per dimagrire velocemente sono:

  • carne: pollo, bovino, agnello, maiale, ecc;
  • pesce e frutti di mare: salmone, trota, gamberetti, ecc;
  • uova: le uova intere comprensive del tuorlo sono le migliori.

Introdurre più proteine nella tua dieta accelererà il metabolismo, facendoti consumare dalle 80 alle 100 calorie in più ogni giorno.

Le diete proteiche inoltre riducono del 60% gli attacchi di fame e il pensiero ossessivo del cibo, dimezzando la voglia di mangiare ancora dopo cena. Le proteine fanno sentire così sazi da farti mangiare automaticamente 441 calorie in meno ogni giorno.

Vegetali con pochi carboidrati

Introduci nella tua dieta dimagrante alimenti vegetali con pochi carboidrati come:

  • broccoli;
  • cavolfiori;
  • spinaci;
  • cavolo;
  • pomodori;
  • cavoletti di Bruxelles;
  • carciofi;
  • cardo svizzero;
  • lattuga;
  • cetrioli.

Riempi il piatto con queste verdure senza preoccuparti della quantità. Puoi mangiarne in grandi dosi senza temere di sforare i 20-50 grammi di carboidrati al giorno.

Una dieta basata su carne e verdure contiene tutte le fibre, le vitamine e i minerali per farti dimagrire e rimanere in salute.

Fonti di grassi

Esempi di fonti di grassi per la tua dieta dimagrante sono:

  • olio d’oliva;
  • burro;
  • olio di avocado;
  • olio di cocco.

Non avere paura di consumare grassi perché se stai seguendo una dieta con pochi carboidrati togliere anche i grassi sarà un sicuro fallimento. Ti sentiresti fiacco e triste e abbandoneresti subito il tuo regime dietetico.

Fai 2 o 3 pasti al giorno e se hai fame aggiungine un quarto al pomeriggio.

Terzo passo per dimagrire velocemente: solleva pesi tre volte alla settimana

Per perdere peso velocemente, allenati tre volte alla settimana effettuando un allenamento di resistenza, dopo aver ovviamente verificato con il tuo medico che non esistono controindicazioni per la salute. Effettua degli esercizi di riscaldamento e poi solleva dei pesi. Sollevando pesi, brucerai molte calorie ed eviterai che il tuo metabolismo rallenti, cosa che potrebbe avvenire quando inizi a dimagrire.

Se non vuoi sollevare pesi, fai esercizi cardio, come camminare, correre, andare in bicicletta o nuotare.

Gli studi sulle diete a basso contenuto di carboidrati hanno dimostrato che è possibile mettere su muscoli perdendo quantità significative di grasso corporeo.

Altri consigli per dimagrire velocemente

Prenditi un giorno libero dalla dieta una volta alla settimana

Una volta alla settimana se vuoi puoi concederti un giorno libero dalla dieta e mangiare più carboidrati o persino concederti uno sgarro. Molte persone a dieta preferiscono fissare il loro giorno libero al sabato, quando escono per incontrare gli amici. Assicurati però che si tratti di fonti di carboidrati sani, come avena, riso, quinoa, patate, patate dolci, frutta.

Questi sgarri non sono necessari, ma possono aumentare i livelli di alcuni ormoni brucia-grassi come la leptina e gli ormoni tiroidei. Prenderai peso durante il tuo giorno libero, ma non preoccuparti: si tratta soprattutto di acqua e lo perderai di nuovo negli 1-2 giorni successivi.

Non preoccuparti delle calorie

Non è necessario contare le calorie per perdere peso. Se segui una dieta con pochi carboidrati e ti alleni tre volte alla settimana, il successo è assicurato anche senza doverti stressare sul conteggio delle calorie. Ma se ti fa piacere farlo e ti mantiene motivato, usa una delle tanti applicazioni per il conteggio delle calorie.

Ecco altri 10 consigli provati dalla scienza per dimagrire velocemente:

  1. Fai una colazione ad alto contenuto di proteine per ridurre gli attacchi di fame e l’assunzione di calorie nel resto della giornata.
  2. Non bere succhi di frutta e bevande gassate perché fanno ingrassare velocemente.
  3. Bevi acqua mezz’ora prima di ogni pasto per incrementare del 44% la perdita di peso.
  4. Consuma cibi che fanno dimagrire. Ecco una lista.
  5. Mangia fibre solubili per ridurre il grasso sulla pancia e considera l’assunzione di integratori di fibre come il glucomannano.
  6. Bevi tè e caffè, per accelerare il metabolismo dal 3 all’11%.
  7. Mangia cibi integrali non processati, che sono più sani, saziano più in fretta e non ti fanno correre il rischio di abbuffate.
  8. Mangia lentamente per sentirti più sazio e aumentare la produzione di ormoni che favoriscono il dimagrimento.
  9. Pesati ogni giorno.
  10. Dormi bene e a sufficienza.

Quanti chili perderai con una dieta con pochi carboidrati

Nella prima settimana puoi perdere tra i 2 e i 4 kg. Successivamente puoi perdere 1-2 kg alla settimana se non sgarri la dieta, ti alleni tre volte alla settimana e segui tutti i metodi indicati sopra.

Più chili hai da perdere e più li perderai velocemente, soprattutto se di solito non segui una dieta ipocalorica e non hai mai seguito diete.

Benefici per la salute delle diete povere di carboidrati

I primi giorni potresti sentirti strano e fiacco a causa dei pochi carboidrati, come se avessi l’influenza da chetosi, dovuta cioè al passaggio del corpo dal bruciare carboidrati al bruciare grassi. Solitamente questi sintomi durano pochi giorni e scompaiono aggiungendo un po’ di sale in più alla dieta.

Passata questa fase, i livelli di energia aumenteranno e ci si sentirà meglio di prima. Una dieta con pochi carboidrati infatti comporta tanti benefici per la salute:

  • riduzione del livello di zuccheri nel sangue;
  • abbassamento dei valori di trigliceridi;
  • riduzione del colesterolo cattivo noto come LDL;
  • aumento del colesterolo buono noto come HDL;
  • miglioramento della pressione sanguigna;

Altre raccomandazioni per dimagrire velocemente senza rischi per la salute

Ricordati di parlare con il tuo medico prima di iniziare una dieta dimagrante, soprattutto se soffri di malattie e assumi farmaci, perché queste modifiche all’alimentazione potrebbero ridurre il tuo bisogno di alcuni medicinali.

Ottieni prima il via libera del tuo medico anche per allenarti regolarmente, soprattutto se soffri di qualche malattia o se solitamente fai una vita sedentaria.

Se hai molti chili da perdere e soffri di obesità, rivolgiti a un nutrizionista o a un dietologo, che saprà formulare un piano alimentare specifico per le tue esigenze.

Per motivarti sappi, infine, che sei sicuramente sulla strada giusta per dimagrire velocemente, perché riducendo i carboidrati e abbassando i livelli di insulina nell’organismo e nel cervello si verificano dei cambiamenti ormonali che ti predispongono a una perdita di peso rapida.

Questa dieta, riducendo l’appetito e la fame, elimina infatti molte cause del fallimento di diete più restrittive con pochi grassi e fa perdere 2 o 3 volte più peso rispetto ad altri regimi alimentari.

Inoltre tagliare i carboidrati fa perdere anche i liquidi in eccesso. Vedere scendere l’ago della bilancia sin dai primi giorni di dieta motiva le persone più impazienti a continuare a mangiare sano. Buona fortuna con la tua dieta e se ti va tienici aggiornati sui tuoi progressi nei commenti!

Leggi anche la lista della spesa per una dieta dimagrante sana.

Fonte: Healthline

Potrebbe interessarti anche:

succo di aloe vera per dimagrire

Succo di aloe vera e dimagrimento: cosa c’è di vero

Il succo di aloe vera fa davvero dimagrire come sostengono i produttori di integratori? La risposta della nutrizionista e tutto quello che dovresti sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.