Home / Animali / Cani / Perdita e aumento di peso nel cane anziano, cause e rimedi

Perdita e aumento di peso nel cane anziano, cause e rimedi

cane anziano

Quando il cane diventa anziano giorno dopo giorno osserveremo dei piccoli radicali cambiamenti nel comportamento. Inoltre dovremo essere preparati ad affrontare al meglio i problemi di salute legati all’avanzare dell’età. I veterinari di Petplace hanno raccolto le risposte ad alcuni dei problemi di salute e comportamento più comuni nei cani anziani. Una lettura utile per essere preparati ad ogni evenienza. Oggi ci concentreremo sulla perdita e sull’aumento di peso nel cane anziano e sull’effetto dei farmaci.

Come agiscono i farmaci sui cani anziani?

Possono verificarsi effetti collaterali quali perdita o aumento di peso, vomito, depressione, letargia, perdita di equilibrio, aumento della sete, perdita di saliva, brividi o altri sintomi tipici di malattie più o meno gravi. Chiedete al veterinario di illustrarvi gli effetti collaterali di qualsiasi farmaco prescritto al vostro cane e non dimenticate di riferirgli di eventuali altri farmaci che sta già assumendo il cane per evitare spiacevoli interazioni. Se notate sintomi strani dopo aver iniziato a somministrare al cane un farmaco, contattate il veterinario per decidere il da farsi e studiare altre soluzioni.

Perché il mio cane aumenta di peso?

cane che dormeIl cane non è più agile come un tempo e i dolori che prova quando si muove lo portano a ridurre l’attività fisica. Il cane anziano può inoltre sviluppare l’artrite proprio come noi umani e sperimentare un’aumentata rigidità delle articolazioni. Alcuni cambiamenti negli equilibri ormonali possono rallentare il metabolismo così come alcuni farmaci possono provocare un aumento di peso. La soluzione è stimolare il cane a muoversi dolcemente, facendo in modo di evitare gli sforzi eccessivi ma continuando a giocarci e a portarlo a fare un minimo di moto. L’ideale è gestire l’aumento di peso anche attraverso la dieta. Il cane anziano ha bisogno di un’alimentazione ricca di fibre ma povera di grassi e calorie. L’obesità e il sovrappeso vanno assolutamente tenuti sotto controllo per evitare che il cane sviluppi diabete, artrite e malattie del cuore.

Perché il mio cane perde peso?

Se il cane perde peso bisogna prima di tutto verificare che stia mangiando regolarmente. Controllate la salute del cavo orale. Eventuali malattie dei denti e delle gengive potrebbero spingere il cane a non mangiare perché prova dolore quando mastica o non riesce a deglutire il cibo. Bisogna inoltre assicurarsi che il cane non soffra di artrite e sia pertanto limitato nei movimenti del collo. A volte alcuni farmaci possono ridurre i sensi dell’olfatto e del gusto e diminuire di conseguenza l’appetito del cane. Se il cane invece mangia regolarmente ma continua a dimagrire, potrebbe trattarsi di disturbi metabolici, malattie cardiache o ancora di problemi al fegato. Contattate il veterinario per una diagnosi. Utile fornire al cane cibo in tanti piccoli pasti e assicurarsi di mettere cibo e ciotola dell’acqua ogni giorno nello stesso posto perché la memoria e la vista del cane vanno degenerando. Per evitare che il cane effettui movimenti bruschi con la spina dorsale elevate le ciotole al livello della sua testa.

Nel prossimo approfondimento ci occuperemo di altri due problemi comuni nel cane anziano: la sonnolenza e la letargia.

Fonte: Petplace
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

cane fumo passivo marijuana

I rischi del fumo passivo di marijuana per i cani

Fumare marijuana vicino a un cane può esporlo ai rischi del fumo passivo e di incidenti. Ce ne parla il dottor Barchas, veterinario di San Francisco.

7 commenti

  1. Salve, purtroppo purtroppo da qualche giorno ho perso il mio cane… Ho dei forti sensi di colpa per per nn essere riuscita ad aiutarlo. Aveva 18 anni e da qualche tempo nn riusciva più a camminare bene. Ultimamente si lamentava spesso ma consultando il veterinario mi disse che molto probabilmente nn sopportava il nn potersi alzare. Lo curavo con integratori per il cervello e articolazioni. Passa qualche mese e peggiora, lo riporto dal veterinario e mi dice che c è poco da fare, mi consiglia di addormentarlo. Continua a lamentarsi enn vedo nessun miglioramento. Passa vorrei precisare che quando lo mettevo sul carrellino è lo facevo passeggiare nn si lamentava. Purtroppo sono stata costretta a lavarlo, dopo qualche giorno gli vedo l occhio rosso, il naso con delle crosticine che gli impedivano di respirare. Quanto cercavo di eliminare le croste c’era anche del muco marroncino chiarissimo. Dopo qualche giorno peggiora tantissimo lo riporto da un altro veterinario dove lo sottopongono a degli esami del sangue e tac riscontrano insufficienza renale e tumore al fegato. Vorrei sapere se il fatto che io l’abbia lavato possa avere influito con il suo peggioramento e la sua morte. Voglio pure dire che da qualche tempo teneva i denti serrati. Grazie.

    • Cara Loredana, mi spiace molto per il tuo cane. Non colpevolizzarti. Ha vissuto una vita lunga e felice, ben al di sopra dell’aspettativa media di sopravvivenza. Non credo proprio che il fatto di averlo lavato possa aver influito in qualche modo sulla sua morte. A portarlo via sono state le gravi malattie di cui soffriva, come ti hanno confermato i veterinari. Pensa ai momenti felici insieme e vai avanti, magari tra qualche tempo potrai dare amore a un altro cucciolo 🙂 Un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.