Home / Salute / Alimentazione / Dimagrire in inverno: sfatiamo i falsi miti sulla dieta invernale!

Dimagrire in inverno: sfatiamo i falsi miti sulla dieta invernale!

dieta invernale dimagrire Dimagrire in inverno è più facile o più difficile? A rispondere a questa domanda, sfatando molti falsi miti sulla dieta invernale, è la dottoressa Ritika Samaddar, nutrizionista del Max Healthcare Institute.

Secondo l’esperta per perdere peso in inverno valgono le stesse due regole d’oro previste per il dimagrimento estivo:

  1. una dieta sana e ipocalorica;
  2. un esercizio fisico regolare.

Perché non si riesce a dimagrire in inverno

Molti pensano che d’inverno il metabolismo rallenti, portandoci a ingrassare più facilmente. In realtà la velocità del metabolismo non è influenzata dalle stagioni.

Mancanza di esercizio fisico

D’inverno si tende a prendere peso semplicemente perché ci si muove di meno. Il metabolismo è più veloce quando ci alleniamo regolarmente. E d’estate, con le giornate più lunghe e calde, è più probabile rimanere motivati per andare a correre o allenarsi.

Se d’inverno fai meno attività fisica, è ancora più importante seguire una dieta ipocalorica, stando lontano da alimenti troppo calorici e cibi spazzatura.

Dieta ipercalorica

L’assunzione di cibi ipercalorici in inverno, come carboidrati, zuccheri, burro e altri grassi animali, è una delle principali cause dell’aumento di peso in inverno, insieme alla maggiore sedentarietà.

Secondo diversi studi in inverno si ingrassa mediamente di mezzo chilo-un chilo. Chi è già in sovrappeso rischia di prendere ancora più chili. Può sembrare un aumento di peso insignificante ma, inverno dopo inverno, a 50 anni i chili in più presi in questi mesi possono far ritrovare fino a 15-20 chili in eccesso, difficili da smaltire durante la mezza età.

In inverno sono disponibili tanti cibi golosi, come biscotti, panettoni, cioccolatini, ed è più facile avere attacchi di fame nervosa o mangiare per noia stando più ore in casa.

Come spiega la dottoressa Kristin Herlocker su WebMD, il corpo d’inverno entra in modalità auto-conservazione e va in cerca di cibi di conforto, caldi e ipercalorici, come gli alimenti ricchi di carboidrati: stufati, purè di patate, formaggi, carne rossa.

Il motivo per cui si mangia di più in inverno è che fuori fa freddo e il corpo cerca cibi ipercalorici per riscaldarsi in fretta e riportare la temperatura corporea alla norma. L’organismo cerca cibi ricchi di zuccheri e amidi, che garantiscono un calore immediato.

D’estate, invece, si consumano più frutta e verdura, cibi più leggeri e meno calorici. Inoltre si suda di più, e questo aiuta a perdere peso.

Secondo la dottoressa Rallie McAllister mangiare cibi ricchi di carboidrati e zuccheri fa andare su e giù il livello di zuccheri nel sangue, scatenando nuovi attacchi di fame, in un circolo vizioso difficile da rompere.

Convinzioni sbagliate sulla dieta invernale

Inoltre, anche l’educazione alimentare fa la sua parte. Anche se qualsiasi cibo ci riscalda benissimo, incluse le verdure e la frutta, sin da piccoli siamo abituati ad associare certi cibi ipercalorici all’inverno. Così pensiamo di avere bisogno di cibi più grassi e pesanti nei mesi invernale. Una convinzione che è sbagliata.

Disturbo affettivo stagionale

In aggiunta il 6% della popolazione soffre di disturbo affettivo stagionale, una forma di depressione causata dalla mancanza di luce, che porta a mangiare cibi di conforto per produrre più serotonina, l’ormone del buonumore.

Come dimagrire in inverno

Per combattere l’aumento di peso invernale l’esperta suggerisce di continuare ad allenarsi, anche in casa o in palestra, e di controllare la dieta.

Fai una lista della spesa sana e ipocalorica

L’ideale è fare una lista della spesa dimagrante sana, facendo il pieno di frutta e verdura di stagione, e non andare più al supermercato fino alla settimana successiva. Non avere dolci, patatine e altri snack salati in casa è la migliore strategia per resistere alle tentazioni in qualsiasi stagione.

Un altro consiglio per dimagrire in inverno è fare una lista di cibi di conforto caldi, sani e light. Ad esempio brodo vegetale con poco sale, vellutate di verdure, tisane calde senza zucchero.

La dottoressa Samaddar spiega che una dieta dimagrante invernale dovrebbe contenere più fonti di proteine sane, perché un buon apporto proteico aiuta a mantenere il corpo caldo. Bisogna invece limitare i grassi e tenere sotto controllo l’apporto calorico totale.

Concediti snack sani, ricchi di fibre e proteine

I nutrizionisti consigliano di fare snack sani, ricchi di fibre e proteine per ridurre gli attacchi di fame invernale. Ad esempio una piccola porzione di burro di arachidi o formaggio magro spalmato su una fettina di pane integrale.

Esponiti alla luce del sole

Per non avvertire tristezza ed essere più tentati di mangiare fuori pasto, è importante anche esporsi alla luce del sole ogni giorno e continuare a fare attività fisica.

Non tenere cibo spazzatura in casa

Se qualcuno ti regala dei cioccolatini o in casa circolano troppi panettoni o resti di pranzi abbondanti, riciclali come regali o dividi ciò che è rimasto con i tuoi ospiti.

Combatti la noia con gli affetti

Per dimagrire in inverno, infine, combatti la solitudine e la noia con una vita sociale attiva. Non cercare conforto nel cibo, ma investi in rapporti umani: fai volontariato, frequenta i tuoi amici, coccola il tuo partner. Un’abbuffata di abbracci ha zero calorie!

Leggi anche: I 20 migliori consigli degli esperti per dimagrire

Fonti:  Doctor.ndtv.com; WebMD

Potrebbe interessarti anche:

dieta mima-digiuno

Come fare la dieta mima-digiuno: schema, benefici ed effetti collaterali

Ecco in cosa consiste la dieta mima-digiuno di Valter Longo e come farla: lo schema, i benefici e i possibili effetti collaterali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.