Home / Salute / Catarro in gola: 20 rimedi naturali per eliminare il muco in eccesso

Catarro in gola: 20 rimedi naturali per eliminare il muco in eccesso

catarro in gola rimedi naturaliSe ti si è formato troppo catarro in gola, e da diversi giorni fai fatica a respirare e deglutire, vai dal medico per capire le cause e ricevere la giusta terapia. Potresti aver bisogno di antibiotici ed eventualmente anche di antinfiammatori in caso il muco in eccesso sia dovuto a un’infezione batterica. Oppure di antistaminici e cortisonici in caso sia causato da un’allergia.

In questo post ti elencheremo anche 20 rimedi naturali che possono aiutarti a liberarti del muco in eccesso. A sostenerne l’efficacia su Medical News Today è la dottoressa Stacy Sampson, medico di famiglia americano.

Cos’è e come si forma il catarro

Prima di elencare i migliori metodi casalinghi per eliminare il catarro in gola, spieghiamo di cosa si tratta e come si forma. Il catarro è un tipo di muco che viene prodotto nei polmoni e nel tratto respiratorio inferiore, che comprende la laringe, la la trachea, i bronchi, i bronchioli e gli alveoli.

Il muco forma un rivestimento protettivo in alcune parti del corpo, evitando che si secchino e aiutando a difendere l’organismo da virus, batteri e altri agenti patogeni. Essendo appiccicoso riesce infatti ad intrappolare polvere, allergeni e virus.

Le membrane di muco ricoprono la bocca, il naso, la gola, i seni paranasali e i polmoni. Uno strato sottile di muco è presente anche quando stiamo bene. Ma è quando ci ammaliamo, o siamo esposti a troppe particelle estranee, che avvertiamo il catarro, perché il corpo ne produce di più. Il catarro, infatti, diventa più spesso quando intrappola delle sostanze estranee.

In questo caso avvertiamo un groppo in gola e abbiamo bisogno di schiarirci la gola continuamente. Inoltre possono svilupparsi tosse e irritazione alla gola.

Le cause del catarro in gola

Il catarro in gola può essere causato da:

  • infezioni come il raffreddore o l’influenza;
  • allergie;
  • gola irritata;
  • irritazioni del naso o dei polmoni;
  • problemi digestivi, come la malattia da reflusso gastroesofageo;
  • il fumo di tabacco;
  • malattie polmonari, come la polmonite, il cancro ai polmoni, la fibrosi cistica o la broncopneumopatia cronica ostruttiva.

Come eliminare il catarro in gola

Ora che sai da cosa è causato il catarro in gola, vorrai sapere anche come liberartene e tornare a respirare e deglutire normalmente. Oltre alla terapia farmacologica che ti prescriverà il tuo medico curante dopo una visita, eccoti un elenco di rimedi naturali e non, consigliati dai medici.

Umidifica l’aria

La produzione di muco aumenta quando l’aria secca irrita il naso e la gola. Questo perché il muco agisce da lubrificante. Per prevenire la formazione di catarro è dunque importante umidificare l’aria con un umidificatore a ultrasuoni a nebbia fredda.  Il giusto tasso di umidità nell’aria aiuta a dormire meglio, a liberare il naso dal muco e a prevenire il mal di gola.

Idratati

Il corpo ha bisogno di rimanere ben idratato per mantenere il muco sottile. Quando si ha il raffreddore, bere più acqua e assumere più liquidi attraverso tisane e brodi, assottiglia il muco e aiuta i seni parasanali a drenare il muco in eccesso.  Mantenersi ben idratati aiuta anche a prevenire la congestione delle vie respiratorie in caso di allergie stagionali.

Metti sulla faccia un asciugamano caldo e umido

Inspirare attraverso una salvietta calda e umida poggiata sulla faccia aiuta a ristabilire il giusto tasso di umidità nel naso e nella gola. Il calore inoltre aiuta a ridurre il dolore e la pressione, alleviando il mal di testa martellante causato dalla sinusite.

Mantieni la testa sollevata

Da sdraiati il catarro dà ancora più fastidio, perché sembra che il muco si accumuli nella parte posteriore della gola. Per questo è d’aiuto mantenere la testa sollevata usando dei cuscini o dormendo su una poltrona reclinabile.

Non sopprimere la tosse

La tosse aiuta ad espellere il catarro, mantenendo le secrezioni in eccesso fuori dalla gola e dai polmoni. Non usare o abusare di sedativi e soppressanti da banco per la tosse, se non te li ha prescritti il medico, perché potresti peggiorare il problema del catarro.

Sputa

Sputare il catarro in eccesso che si accumula in gola è meglio che deglutirlo.

Usa uno spray nasale salino o un irrigatore nasale

Utilizzare uno spray nasale salino o un irrigatore nasale elimina il muco e gli allergeni dal naso e dai seni paranasali. I migliori prodotti sono le soluzioni sterili che contengono solo cloruro di sodio. Per le irrigazioni nasali bisogna usare solo acqua sterile o distillata.

Fai dei gargarismi con acqua salata

I gargarismi con acqua calda salata calmano la gola irritata e lavano via i residui di muco. Si può gargarizzare più volte al giorno una soluzione con un cucchiaino di sale in un bicchiere di acqua calda. Qui trovi tutte le ricette di gargarismi per il mal di gola.

Prova i prodotti con eucalipto

Gli unguenti a base di eucalipto, applicati sul petto, aiutano a ridurre il catarro e a calmare la tosse. L’olio essenziale di eucalipto può essere aggiunto all’acqua dell’umidificatore, in un diffusore o in un bagno caldo, per liberare il naso chiuso.

Non fumare

Evitare di fumare e di respirare fumo di seconda mano è importante, perché il fumo aumenta la produzione di catarro.

Non abusare di farmaci decongestionanti

I farmaci decongestionanti asciugano le secrezioni nasali e possono aiutare in caso di naso che cola, ma possono anche rendere più difficile liberarsi di catarro in gola e muco in eccesso.

Assumi i farmaci giusti

Il medico può prescriverti dei farmaci espettoranti per aiutarti ad assottigliare il muco e il catarro, in modo che sia più facile espellerlo con la tosse o deglutendolo.

Cura le allergie stagionali

Le allergie stagionali, oltre a occhi che lacrimano e naso che cola, possono provocare un eccesso di catarro. Curarle e alleviare i sintomi con le giuste terapie aiuta a prevenire la congestione.

Evita le sostanze irritanti

Il corpo produce più muco quando viene a contatto con sostanze irritanti. Evita di esporti a sostanze chimiche, profumi e inquinamento per non irritare il naso, la gola e le vie respiratorie inferiori.

Tieni d’occhio le allergie alimentari

Anche le allergie alimentari possono causare una produzione eccessiva di muco e catarro, con sintomi simili a quelli delle allergie stagionali, come gola che gratta e naso che cola. Perciò fai attenzione a notare le reazioni allergiche ad alcuni cibi per poterli evitare.

Evita caffé e alcolici

La caffeina e l’alcol, se consumati in eccesso, favoriscono la disidratazione. Meglio consumare tisane e bevande senza caffeina e alcol per mantenerti idratato.

Fai un bagno caldo o una doccia calda

Fare un bagno caldo o una doccia calda aiuta ad aprire le vie respiratorie in caso di congestione nasale, liberando naso e gola dal catarro. Per ridurre la pressione sui seni paranasali è possibile direzionare il getto dell’acqua calda sul viso.

Soffiati il naso delicatamente

Soffiare il naso troppo forte può causare dolore, pressione e anche infezioni. Meglio espellere delicatamente il muco.

Mangia tanta frutta e soia

Il consumo di frutta e soia è stato associato da uno studio a un rischio minore di problemi respiratori causati da un eccesso di muco.

Evita i cibi che causano reflusso acido

Il reflusso acido aumenta la produzione di catarro e muco. Evita i cibi che ti scatenano reflusso acido, chiedendo aiuto al tuo medico per gestire il bruciore di stomaco.

Fonti: Medical News Today; Healthline

Potrebbe interessarti anche:

Dolore al fianco destro o sinistro: i sintomi e le possibili cause

In questo approfondimento vedremo da cosa può essere provocato il dolore al fianco: dalle cause renali più comuni a quelle più rare come l'herpes zoster.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.