Home / Salute / Gargarismi per il mal di gola: le ricette migliori per alleviare l’infiammazione

Gargarismi per il mal di gola: le ricette migliori per alleviare l’infiammazione

gargarismi per il mal di gola ricetteI gargarismi per il mal di gola sono un rimedio naturale efficace per alleviare i sintomi di questa fastidiosa irritazione. Se hai la gola che raschia e brucia, arrossata, infiammata e gonfia puoi fare dei gargarismi con acqua calda salata per trovare sollievo dal dolore.

A confermare l’efficacia dei gargarismi contro il mal di gola è il dottor Sorana Segal-Maurer, infettivologo del New York Hospital Queens. Sul portale medico WebMD, l’esperto spiega che i gargarismi per il mal di gola con acqua calda e sale, oltre ad alleviare i sintomi, svolgono anche una funzione di prevenzione del mal di gola.

Questo perché il sale agisce come una calamita per l’acqua. Quando si fanno i gargarismi in gola si viene a creare una barriera salina, che elimina molti fluidi dai tessuti infiammati, lavando via il virus.

Inoltre, può capitare di inghiottire per sbaglio un po’ dell’acqua salata usata per fare i gargarismi. Questo contribuisce a ridurre la disidratazione. Mantenersi ben idratati aiuta a guarire prima.

Questo però non significa che bisogna bere l’acqua dei gargarismi, ma semplicemente che a volte capita di inghiottirne un po’ accidentalmente. L’acqua usata per i gargarismi va sempre sputata per evitare di assumere troppo sale.

Le migliori ricette di gargarismi per il mal di gola

Il medico spiega che i gargarismi con l’acqua salata, pur essendo tra i rimedi della nonna efficaci, non bastano certo a guarire un mal di gola causato da un virus. Non è un rimedio sufficiente a curare un’infezione virale, perché il sale non è abbastanza potente da avere effetti antivirali.

I gargarismi però possono alleviare i sintomi e far sentire un po’ meglio. Per effettuarli esistono tante ricette.

Gargarismi con  acqua calda e sale

Quella classica è mischiare 1/4 o mezzo cucchiaino di sale in un bicchiere con 236 millilitri di acqua calda

Per ottenere benefici, l’ideale è ripetere quattro volte al giorno i gargarismi contro il mal di gola. Ogni gargarismo deve durare 30 secondi.

Gargarismi astringenti per sgonfiare la gola

Se avverti solletico in gola, puoi provare con un gargarismo astringente che sgonfia le membrane infiammate. Ottimo il che contiene il tannino, una sostanza astringente.

Oppure puoi fare un gargarismo denso e viscoso usando il miele, o il miele insieme all’aceto di sidro di mele. Filtra un cucchiaio di foglie di lampone o succo di limone in due tazze di acqua calda, aggiungi un cucchiaino di miele e mescola. Lascia raffreddare la miscela a temperatura ambiente prima di gargarizzare.

Il miele forma un rivestimento protettivo sui tessuti irritati e calma anche la tosse, se presente. Inoltre svolge una lieve azione antibatterica. Il limone crea un ambiente acido ostile per virus e batteri.

Gargarismi con zenzero in polvere, miele e limone

Un’altra ricetta di gargarismi contro il mal di gola prevede l’uso dello zenzero in polvere. Metti un cucchiaino di zenzero in polvere in una tazza e versaci sopra dell’acqua calda, fino a riempirla per metà. Poi aggiungici un cucchiaino di miele e il succo di mezzo limone e gargarizza.

Gargarismi per il mal di gola con il bicarbonato di sodio

Anche i gargarismi con acqua e bicarbonato di sodio possono alleviare il mal di gola, perché il bicarbonato di sodio neutralizza gli acidi e inibisce la crescita dei lieviti.

L’American Cancer Society consiglia di mischiare un quarto di cucchiaino di bicarbonato e un’ottavo di un cucchiaino di sale in una tazza di acqua calda.

L’acqua va sputata dopo aver fatto i gargarismi, perché un eccesso di sodio può causare problemi di stomaco.

I gargarismi allevieranno il dolore e calmeranno per un po’ quella sensazione di gola che graffia che ci dà fastidio.

Oltre a lenire il mal di gola, i gargarismi con acqua salata tiepida aiutano anche ad alleviare i sintomi del mal di denti. I gargarismi solo con acqua, secondo una ricerca scientifica, aiutano invece a prevenire le infezioni delle vie respiratorie superiori.

Gargarismi con whiskey: sono davvero efficaci contro il mal di gola?

Riguardo ai gargarismi con whiskey, brandy e altri liquori, invece, è meglio evitarli. L’efficacia di questo rimedio della nonna contro il mal di gola è dovuta solo al fatto che l’alcol fa avvertire meno il dolore.

È vero che l’alcol disinfetta, ma questa azione è solo superficiale. L’alcol viene lavato via dalla saliva. Attraverso la faringe e l’esofago finisce nello stomaco. La maggior parte dei mal di gola però si avverte nel canale respiratorio, non nel canale alimentare.

Chi fa gargarismi per il mal di gola con il whiskey, o peggio lo beve per far passare il dolore, sbaglia tre volte.

La prima perché l’alcol rende più secchi i tessuti, esponendoli a un rischio ancora maggiore di abrasione. Seconda cosa, solleva i vasi sanguigni, portandoli più in superficie, con il rischio di danneggiare i tessuti.

La terza è che l’alcol, come tutte le bevande ad alto potere diuterico, disidrata l’organismo, rallentando il processo di guarigione.

Non fare mai gargarismi con alcol puro, perché ti causerebbe un bruciore insopportabile in bocca e in gola, peggiorando la situazione.

Gargarismi con la Coca-Cola

Anche i gargarismi per il mal di gola con la Coca-Cola danno un sollievo solo illusorio e momentaneo. Dopo aver bevuto o gargarizzato della Coca-Cola può sembrare che il mal di gola si riduca. L’effetto è dovuto alle sostanze acide contenute nella Coca-Cola e allo sciroppo di zucchero, che crea un rivestimento protettivo sui tessuti della gola doloranti per l’infiammazione.

Questo effetto è paragonabile al sollievo dal mal di gola provato quando si succhia una caramella dura. È bene evitare di consumare Coca-Cola regolarmente, perché contiene molti zuccheri e calorie vuote. Inoltre l’acido fosforico contenuto nella formula può irritare l’esofago, provocando reflusso e bruciore di stomaco.

Senza contare che le bevande troppo fredde possono irritare le tonsille e i tessuti linfatici della gola, causando dolore.

Leggi la lista dei migliori rimedi per il mal di gola, dal vapore allo spray a base di echinacea e salvia, fino ai farmaci da banco e ai medicinali con prescrizione per il mal di gola più forte.

Fonti: WebMD 1; 2; RD; CNN; Gizmodo

Potrebbe interessarti anche:

mal di gola dopo la corsa sciarpa runner

Mal di gola dopo la corsa: da cosa dipende e come prevenirlo

Ti è venuto mal di gola dopo la corsa? In questo post ti spieghiamo da cosa dipende e come prevenirlo indossando uno scaldacollo e con altri metodi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.