Home / Salute / Hai il raffreddore tutto l’anno? Scopri le possibili cause e i rimedi più efficaci

Hai il raffreddore tutto l’anno? Scopri le possibili cause e i rimedi più efficaci

raffreddore tutto l'anno ragazza raffreddataSe hai il raffreddore tutto l’anno, ormai ti sarai abituato al naso chiuso, al naso che cola, agli occhi rossi che lacrimano e agli starnuti continui. Ma non devi per forza rassegnarti a convivere con il raffreddore tutto l’anno. Se individui le cause di un raffreddore che non passa facilmente o ritorna spesso, anche in primavera e in estate, puoi infatti adottare una serie di buone abitudini per prevenirlo.

In questo approfondimento sul raffreddore cronico, vedremo quali sono le possibili cause del raffreddore tutto l’anno e i rimedi più efficaci per curarlo.

Da cosa può dipendere il raffreddore tutto l’anno

Prima di tutto, è bene sapere che la maggior parte dei casi di raffreddore e tosse sono causati da infezioni virali. Quando il nostro sistema immunitario sconfigge un virus, dovremmo diventare immuni alla stessa infezione.

Ma con il raffreddore questo è molto difficile, perché a causarlo sono oltre 200 tipi di virus. È impossibile costruire difese immunitarie contro tutti questi virus. Per questo motivo, un adulto ogni inverno avrà il raffreddore almeno 2 volte.

Senza contare che combattere i virus può indebolire il sistema immunitario, rendendo più esposti a un’altra infezione. Per questo capita spesso di riprendere il raffreddore subito dopo che ci è passato.

Come potenziare il sistema immunitario contro il raffreddore cronico

Dieta sana, riposo e vitamine

Per uscire da questo circolo vizioso, un rimedio efficace è proprio potenziare il nostro sistema immunitario. Questo significa mangiare sano, assumendo tante vitamine da frutta fresca e verdure; riposare a sufficienza; ridurre lo stress.

Riguardo alle vitamine, lo zinco e la vitamina C sono ottimi per proteggersi dal raffreddore e rafforzare le difese immunitarie.

Sono sufficienti 15 mg di zinco e 100 mg di vitamina C al giorno per ottenere dei benefici. Anche l’echinacea può stimolare le difese immunitarie. Inoltre ha proprietà antivirali e antibatteriche.

Esercizio fisico e peso forma

Per evitare di avere sempre il raffreddore, è poi importante non esagerare con l’esercizio fisico. Bisogna però allenarsi regolarmente. Questo perché secondo uno studio pubblicato sul British Journal of Sport Medicine, fare attività fisica regolarmente riduce del 50% la possibilità di ammalarsi di raffreddore.

Anche mantenere il peso forma è importante. L’obesità infatti riduce il numero di globuli bianchi, rendendoci più vulnerabili alle infezioni.

Quando la causa del raffreddore tutto l’anno è genetica o ambientale

A volte bisogna rassegnarsi a contrarre il raffreddore più volte durante l’anno. Questo accade quando la causa è genetica. Ci sono persone che hanno ereditato dai genitori un sistema immunitario più forte, e altre meno fortunate.

Oppure nel caso da bambini non si sia venuti abbastanza a contatto con virus e batteri per l’uso eccessivo di disinfettanti e antibatterici, o a causa di un’infanzia non a contatto con la natura. Tutti fattori che indeboliscono il sistema immunitario e da adulti possono portare a essere sempre raffreddati.

Può capitare di avere il raffreddore tutto l’anno anche quando si è molto esposti ai virus per via del proprio lavoro. Pensiamo a medici o insegnanti. O ai pendolari che prendono ogni giorno i mezzi pubblici, luoghi pieni di germi.

Se sei raffreddato tutto l’anno, fai attenzione a lavarti sempre le mani prima di toccarti il viso. Oppure, in mancanza di acqua e sapone, usa un disinfettante per le mani con almeno il 60% di alcol.

Raffreddore tutto l’anno nei bambini

Nei bambini il raffreddore prolungato che dura da mesi spesso non è affatto un raffreddore, ma può essere anche il sintomo di un’infiammazione-infezione delle adenoidi, nota come adenoidite. Parlane con il pediatra.

Allergie e sinusiti

Se il raffreddore non passa potrebbe trattarsi anche di un altro disturbo. Potresti avere il naso chiuso a causa di sinusiti o allergie, che danno sintomi simili.

Come liberare il naso chiuso

Purtroppo non esiste una cura per il raffreddore. Si possono però alleviare i sintomi con dei decongestionanti per sbloccare il naso chiuso, che sono utili soprattutto di sera per dormire meglio.

Meglio usare quelli in spray come l’otrivina, perché le pasticche possono disturbare il sonno. Non abusare degli spray decongestionanti, perché sono tra le cause del raffreddore cronico.

Per liberare il naso chiuso, sono ottime le inalazioni con olio essenziale di eucalipto o mentolo. Se vuoi respirare meglio sono efficaci anche gli unguenti a uso inalatorio per la congestione nasale, come il Vicks Vaporub.

Per i dolori muscolari, il mal di testa e la febbre è possibile assumere paracetamolo e/o ibuprofene, in base a quanto consigliato dal proprio medico curante.

Se insieme al raffreddore, compare anche una tosse secca, è possibile alleviarla con la folcodina.

Mentre per trovare sollievo dal mal di gola sono ottime le caramelle senza zucchero al miele e al limone.

Non assumere antibiotici perché se la causa del raffreddore è un virus sono inefficaci.

Ricorda che la maggior parte dei raffreddori dovrebbe migliorare nel giro di 5 giorni.

Per avere un miglioramento dei sintomi, bevi abbastanza acqua per mantenerti idratato, non bere alcolici fino a completa guarigione e smetti di fumare.

Non esitare a contattare il tuo medico di famiglia se si manifestano uno o più di questi sintomi:

  • dolore pulsante alle guance o agli occhi;
  • dolore toracico;
  • mancanza di respiro;
  • tosse con catarro colorato;
  • febbre alta da più di 5 giorni;
  • mal d’orecchie.

Potrebbe infatti trattarsi di un’infezione batterica alle orecchie, al torace o ai seni nasali.

Leggi anche: I rimedi e i farmaci più efficaci per liberare il naso chiuso per il raffreddore o per un’allergia

Fonti: Daily Mail; Mirror

Potrebbe interessarti anche:

Dolore al fianco destro o sinistro: i sintomi e le possibili cause

In questo approfondimento vedremo da cosa può essere provocato il dolore al fianco: dalle cause renali più comuni a quelle più rare come l'herpes zoster.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.