Home / Salute / Gola arrossata: quando è il sintomo di un’infezione da streptococco – Foto

Gola arrossata: quando è il sintomo di un’infezione da streptococco – Foto

gola arrossata mal di gola streptococcoLa gola arrossata e infiammata può essere il sintomo di un’infezione da streptococco, nota anche come angina o faringite streptococcica.

Oltre al mal di gola, i batteri del gruppo A del genere Streptococcus possono provocare un accumulo di pus nella parte posteriore della gola.

Persone a rischio e contagio

L’infezione da streptococco colpisce i bambini e in misura minore gli adulti, sopratutto in inverno e in primavera.

Il batterio vive nella gola e nel naso. Il contagio avviene dal contatto con una persona infetta, respirando le goccioline emesse da una persona infetta con la tosse o uno starnuto, o condividendo oggetti personali, come piatti, bicchieri e posate.

È più probabile che il contagio avvenga in luoghi affollati, come asili, scuole, caserme e mezzi pubblici.

Gola arrossata a causa dello streptococco: gli altri sintomi

Per capire quando la gola arrossata è causata dallo streptococco, bisogna fare attenzione a questi sintomi:

  • mal di gola, a volte così forte da rendere difficile deglutire;
  • dolori anche nel resto del corpo;
  • febbre, solitamente superiore ai 38° C;
  • nausea e vomito;
  • perdita dell’appetito;
  • eruzioni cutanee, che sul corpo lasciano una sensazione simile alla carta vetrata;
  • piccole macchie rosse sul palato;
  • ghiandole del collo gonfie, simili a piccole protuberanze rotonde;
  • tonsille gonfie;
  • macchie bianche o striature sulle tonsille;
  • mal di stomaco;
  • mal di testa;
  • arrossamento della pelle (scarlattina).

Nei bambini molto piccoli, lo streptococco alla gola può causare anche un aumento della salivazione.

Differenze tra una gola normale e una gola arrossata e infiammata – foto

Per riconoscere un’infezione da streptococco, bisogna innanzitutto conoscere l’aspetto normale della gola. In condizioni di buona salute, aprendo la bocca, nella parte posteriore della gola si noteranno:

  • la pelle rosa, liscia e consistente;
  • l’ugola, un pezzo di pelle penzolante situato nella parte posteriore della gola, di colore rosa e dalla forma arrotondata;
  • le tonsille, piccole sacche di pelle color carne. 

Quando si ha mal di gola, invece:

  • la parte posteriore della gola, nota come palato molle, apparirà arrossata e infiammata;
  • le tonsille potranno essere estese oltre il palato molle ed essere ricoperte da macchie o strisce bianche o gialle;
  • anche l’ugola potrebbe cambiare colore, diventare rossa e gonfia, e potrebbe ricoprirsi di macchie bianche o gialle;
  • nella parte posteriore della gola potrebbero comparire delle strisce rosse o piccole protuberanze. 

Diagnosi dell’infezione da streptococco alla gola

Questi sintomi potrebbero indicare anche un’infezione virale o di altro tipo.

Per escluderlo, il medico eseguirà un test rapido dello streptococco, tramite un tampone. Soprattutto sui bambini, il medico può decidere di effettuare anche un esame colturale, che richiede più tempo, ma esclude con maggiore certezza la presenza di un’infezione da streptococco.

Un altro sintomo che aiuterà nella diagnosi è la presenza di febbre, più comune nelle infezioni streptococciche rispetto alle infezioni virali.

Un’altra differenza con il mal di gola da infezioni virali, o con il muco in gola provocato da allergie, è che lo streptococco di solito non causa tosse, naso che cola, occhi rossi o lacrimazione.

Trattamento della gola arrossata dallo streptococco

Farmaci

Se la diagnosi viene confermata, il medico prescriverà un antibiotico, solitamente penicillina o amoxicillina. La cura solitamente dura 10 giorni, ma già dopo 2-3 giorni di terapia con gli antibiotici si osserverà un miglioramento dei sintomi.

Gli antibiotici ridurranno infatti la durata dei sintomi e il rischio di trasmissione dello streptococco. Già dopo 24 ore dall’assunzione della prima dose di antibiotico è possibile riprendere i contatti con altre persone.

Gli antibiotici inoltre preverranno complicazioni come la febbre reumatica, che sono comunque già rare negli adulti.

Per alleviare il mal di gola da streptococco è possibile anche assumere farmaci analgesici da banco, come l’ibuprofene.

Rimedi naturali contro il mal di gola da streptococco

Per alleviare i sintomi del mal di gola da streptococco, è possibile adottare anche alcuni rimedi naturali:

  • bere molti liquidi, freddi o caldi, ma mai bollenti;
  • mangiare cibi freddi e morbidi;
  • fare gargarismi con acqua salata;
  • non fumare ed evitare di esporsi al fumo passivo;
  • succhiare caramelle dure, compresse per il mal di gola o cubetti di ghiaccio,

Salvo diverse indicazioni del medico, i minori di 16 anni non dovrebbero assumere aspirina, né fare gargarismi con soluzioni saline o mangiare caramelle zuccherate.

Fonte: Medical News Today

Leggi anche: Catarro verde, giallo o marrone: tutti i significati del colore del muco

Potrebbe interessarti anche:

gargarismi per il mal di gola ricette

Gargarismi per il mal di gola: le ricette migliori per alleviare l’infiammazione

I gargarismi per il mal di gola sono un rimedio naturale efficace contro l'infiammazione e il bruciore, ecco con cosa farli e come.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.