Home / Salute / Medicina / Dolore al pene: le possibili cause, dal priapismo al cancro alla vescica

Dolore al pene: le possibili cause, dal priapismo al cancro alla vescica

dolore al pene causeIl dolore al pene è un sintomo che può dipendere da tante cause ed essere associato anche ad altri sintomi preoccupanti, come sangue nelle urine, bruciore, prurito, perdite, minzione dolorante.

La parte del pene che fa male può cambiare in base al problema o alle condizioni in cui si manifesta il sintomo. Si può avvertire un dolore alla punta del pene quando si fa pipì.

Oppure il pene può far male durante l’erezione. In questo approfondimento vedremo le spiegazioni degli esperti al dolore del pene, le principali cause e le soluzioni per alleviare il disagio.

Dolore alla punta del pene

Partiamo dal dolore alla punta del pene. Questo tipo di dolore si presenta come un dolore acuto o associato a bruciore. A illustrarne le cause su Men’s Health è l’urologo Tobias Köhler, in servizio al Memorial Medical Center di Springfield, in Illinois.

Cause

Il medico americano spiega che questo tipo di dolore al pene può essere causato da una piccola goccia di sapone o shampoo, finita all’interno dell’apertura del membro.

In questo caso si avvertirà irritazione non appena il sapone entra nell’uretra. Ma è anche possibile non provare alcun dolore fino a quando non si urina.

Se il dolore non scompare nel giro di uno o due giorni, potrebbe invece trattarsi del sintomo di un’infezione sessualmente trasmissibile. In questo caso molto probabilmente si verificheranno anche delle perdite verdi-verdastre o bianche-biancastre dal pene.

Un’altra possibile causa del dolore al pene, secondo Köhler, è un calcolo renale. In questo caso il dolore alla punta del pene solitamente è accompagnato da un dolore alla parte bassa dello stomaco.

Cosa fare

Il consiglio del medico è di aspettare un paio di giorni. Se il dolore non scompare o addirittura peggiora, bisogna andare dal proprio medico di base o da un urologo per un controllo.

Dolore al pene durante l’erezione

Cause

Se il pene fa male durante l’erezione, la causa è il priapismo oppure un problema di flusso sanguigno. In un’erezione sana, il sangue infatti deve fluire in entrambe le direzioni.

Gli uomini che soffrono di disfunzione erettile non riescono a far fluire il sangue nel pene. Gli uomini che hanno un’erezione prolungata invece non riescono a far defluire il sangue, che resta intrappolato nel pene e si deossigena, causando un dolore insopportabile.

Il priapismo è dovuto soprattutto al mix di farmaci per la disfunzione erettile, come il Viagra o il Cialis, con droghe come cocaina o ecstasy.

Oppure può essere dovuto a farmaco per la disfunzione erettile che viene iniettato direttamente nel pene. O ancora all’anemia falciforme, che causa l’ostruzione dei piccoli vasi sanguigni che attraversano il pene.

In altri casi, invece, non c’è nessuna causa per l’erezione dolorosa e il pene può rimanere eretto troppo a lungo senza motivo.

Cosa fare

In tutti i casi, la soluzione per il dottor Köhler è sempre una: andare al più presto al pronto soccorso.

Dolore al pene mentre si fa pipì

Cause

Se il pene fa male mentre si fa pipì, la causa più comune è un’infezione del tratto urinario, che si verifica quando i batteri infettano l’uretra.

Il dolore in questo caso si manifesta in modo acuto. Anche una malattia sessualmente trasmissibile come la gonorrea può provocare dolore al pene durante la minzione.

Nei casi peggiori, secondo l’urologo Joseph A. Smith della Vanderbilt University, potrebbe trattarsi di cancro alla vescica. L’altro sintomo preoccupante in questo caso è la presenza di sangue nelle urine che fa apparire la pipì del colore della ruggine scolorita.

Cosa fare

In tutti i casi, si tratta di un sintomo da non trascurare e bisogna andare dal medico.

Altre possibili cause del dolore al pene

La patologa Melissa Conrad Stöppler su Medicinenet spiega che il dolore al pene può dipendere anche da:

  • un trauma;
  • la balanite, un’infezione che provoca un’infiammazione sotto il prepuzio;
  • la malattia di Peyronie, che causa lo sviluppo di tessuto cicatriziale nel pene;
  • un’infezione o un’infiammazione della vescica o della prostata.

Leggi anche:

Potrebbe interessarti anche:

celiachia come capire se si è celiaci

Cos’è la celiachia e come capire se si è celiaci

Come riconoscere i sintomi della celiachia, una malattia autoimmune causata dall'assunzione di cibi che contengono glutine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.