Home / Animali / Cani / Uso di Iruxol nel cane: come agiscono cloramfenicolo e collagenasi

Uso di Iruxol nel cane: come agiscono cloramfenicolo e collagenasi

iruxol nel caneIruxol è un farmaco antibiotico cicatrizzante che contiene cloramfenicolo e collagenasi. La pomata, venduta in farmacia solo con ricetta medica, serve a detergere e a cicatrizzare le ferite del cane.

Il veterinario può prescriverlo per favorire la rimarginazione dei tessuti anche in caso di piaghe da dermatite o piodermite.

L’unguento si applica sulla ferita pulita prima di ogni medicazione, spalmandone uno strato di pochi millimetri direttamente sulla pelle lesa.

La medicazione con la pomata Iruxol va ripetuta ogni giorno, fino alla completa guarigione, quando cioè si saranno formati nuovi tessuti.

Come agisce la collagenasi

La collagenasi è un enzima che rimuove i tessuti morti e favorisce l’azione dell’antibiotico. Inoltre stimola la produzione di nuove fibre utili alla cicatrizzazione.

Come agisce il cloramfenicolo

Il cloramfenicolo contenuto in Iruxol protegge la ferita dalle infezioni, impedendo la crescita dei batteri. Questo principio farmacologico è efficace contro tantissimi batteri.

Inoltre può essere utile contro le malattie causate da alcuni protozoi, organismi unicellulari.

Altri usi del cloramfenicolo

Nei cani e nei gatti il cloramfenicolo (non quello in pomata di Iruxol, ma quello somministrato per via orale) viene usato per trattare:

  • infezioni batteriche della pelle;
  • ferite infette;
  • infezioni alle ossa;
  • infezioni del sistema nervoso centrale come l’encefalite e la meningite;
  • polmoniti;
  • infezioni del tratto intestinale, come la diarrea;
  • infezioni da protozoi;
  • malattie trasmette dalle zecche, come la febbre maculosa delle montagne rocciose.

Il cloramfenicolo in capsule non è invece efficace contro le infezioni causate da parassiti, come i vermi intestinali, gli acari, i virus e i funghi.

Avvertenze

Attenetevi alle dosi e alla durata della terapia indicate dal veterinario. Se usato per periodi prolungati a dosi troppo alte infatti il cloramfenicolo può sopprimere la formazione delle cellule del sangue.

La dose massima è di 50 mg/kg ogni 8 ore, ma fate sempre riferimento a quello che vi ha detto il veterinario.

Questo farmaco non deve essere somministrato alle cagne durante la gravidanza o ai cuccioli in tenera età. Se il cane sta assumendo altri antibiotici o altri farmaci, avvisate il veterinario.

Se il cane mostra sintomi come vomito, mancanza di appetito e diarrea, avvertite il veterinario. Si tratta infatti di effetti collaterali del cloramfenicolo.

Non usate mai farmaci per uso umano sugli animali senza l’indicazione del veterinario. Attenetevi scrupolosamente al dosaggio per evitare conseguenze anche gravi.

Leggi anche:

Come rimuovere una zecca

Fonti: Petplace

Potrebbe interessarti anche:

stomaco cane brontola

Borborigmi: quando lo stomaco del cane brontola e fa rumore

Ecco perché lo stomaco del cane brontola e come capire se i rumori della pancia sono il sintomo di un problema grave o borborigmi innocui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.