Home / Attualità / Auto / Libretto di circolazione: cosa fare in caso di furto o smarrimento?

Libretto di circolazione: cosa fare in caso di furto o smarrimento?

libretto di circolazione

Il libretto di circolazione è uno degli strumenti più importanti per viaggiare in auto. Ancor prima di controllare di avere benzina nel serbatoio e l’aria condizionata funzionante, bisogna accertarsi di averlo nel cruscotto. Sì perché secondo il codice della strada un’auto non può circolare senza il libretto di circolazione a bordo. Vien da sé che in caso di furto o smarrimento, la prima cosa da fare è attivarsi per sostituirlo. Non pensate di andare tranquillamente al lavoro o uscire con gli amici senza il libretto a portata di mano perché in caso di controllo sono guai! La multa va dai 41 al 168 euro, più l’obbligo di presentare il libretto presso un posto di polizia nei giorni successivi. Ecco dunque cosa bisogna fare in caso di smarrimento o di furto del libretto di circolazione, oppure se il libretto non è più leggibile.

Denuncia ai carabinieri o polizia

La prima cosa da fare subito dopo aver scoperto che il libretto di circolazione non è più nella vostra disponibilità è recarsi dai carabinieri o dalla polizia per la denuncia. Questo primo atto è obbligatorio sia in caso di furto che in caso di smarrimento o di distruzione del documento. Si ha tempo 48 ore da quando si scopre l’accaduto per presentare la denuncia. Se ci si trova all’estero bisogna fare subito la denuncia nel Paese in cui ci si trova e poi ripresentarla in Italia. In sede di denuncia è necessario fornire:

  • un proprio documento valido;
  • per gli extracomunitari: permesso di soggiorno, carta di soggiorno o copia della ricevuta della richiesta per il rilascio del permesso di soggiorno (se ancora in attesa);
  • per un delegato: delega da parte del titolare dell’automezzo e copia del documento del titolare.

Motorizzazione civile o spedizione a casa?

Dopo aver registrato correttamente la denuncia, le autorità rilasceranno un permesso provvisorio di circolazione con il quale sarà possibile guidare nuovamente finché non si riceverà il nuovo libretto. A provvedere alla spedizione del libretto sarà la Motorizzazione Civile. Quando arriverà il postino per recapitarvi il plico, bisognerà pagare le spese di spedizione di 9 euro. Mediamente il nuovo documento arriva in un mese. Se passati 45 giorni il libretto non è arrivato presso la residenza del richiedente bisogna contattare il numero verde 800.232323 per comunicare che qualcosa è andato storto e ricevere nuove istruzioni al riguardo.

Può capitare che per qualche motivo la carta di circolazione non sia duplicabile. È possibile verificare se la propria carta è duplicabile dal Portale dell’Automobilista. In caso non fosse duplicabile bisogna recarsi personalmente presso gli uffici della Motorizzazione Civile della propria città e compilare il modulo TT2119. È anche possibile scaricarlo online da qui o dal sito della Motorizzazione Civile e portarlo poi di persona presso gli uffici. Al momento della presentazione del modulo verrà rilasciato un permesso provvisorio che permette la circolazione finché non si riceverà il libretto. I documenti da presentare in motorizzazione sono:

  • pagamento del bollettino postale da 10,20 euro sul c.c.p. 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri (c.c.p. 5462288 per la Val d’Aosta e 400382 per la Provincia Autonoma di Trento);
  • autocertificazione in cui si dichiara di aver effettuato la denuncia presso le forze dell’ordine;
  • eventualmente anche copia della denuncia.

Se per caso dopo la denuncia il libretto di circolazione dovesse essere ritrovato va distrutto e sostituito con quello nuovo.

Libretto di circolazione non leggibile: cosa fare?

Se si deve richiedere il duplicato del libretto di circolazione a causa del deterioramento di quello originale, non c’è bisogno di fare la denuncia ma basta presentare il modulo TT2119 nelle modalità descritte sopra. Al posto della denuncia bisogna presentare il libretto originale, o quello che ne rimane.

Potrebbe interessarti anche:

patente C

I requisiti necessari per il rinnovo della patente C

La patente C è obbligatoria per i conducenti che guidano mezzi pesanti, ecco come rinnovarla in base all'età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.