Home / Salute / Dolore al ginocchio: le cause e i rimedi per le fitte e il gonfiore

Dolore al ginocchio: le cause e i rimedi per le fitte e il gonfiore

dolore al ginocchioIl dolore al ginocchio è un sintomo molto comune che interessa persone di tutte le età. Può peggiorare in base a tanti fattori: dall’età, alla quantità di esercizio fisico svolta.

Le ginocchia sono le articolazioni più grandi del nostro corpo. Ci servono per fare praticamente tutto. Questo però le mette spesso sotto stress, causando diversi sintomi fastidiosi. Tra questi ginocchia che scricchiolano o cedono sotto il peso del corpo, fitte lancinanti e gonfiore.

Sintomi preoccupanti

Se ti fa male il ginocchio da diversi giorni e noti altri sintomi preoccupanti, come un cedimento del ginocchio sotto il peso, una deformazione del ginocchio, vai dal medico. Potrebbe trattarsi di un grave infortunio.

Vai subito dal medico anche in caso, oltre al dolore al ginocchio, tu abbia la febbre e noti rossore e gonfiore. Potrebbe esserci un’infezione in corso.

In questo approfondimento vedremo quali sono le principali cause del dolore al ginocchio. Per ogni causa illustreremo i sintomi specifici, le terapie e i rimedi consigliati dagli specialisti.

Perché il ginocchio fa male

Sul portale Prevention.com il dottor Robert Kaufman del NYU Langone’s Rusk Rehabilitation spiega perché il ginocchio fa male. Il fattore di rischio principale per il dolore al ginocchio, secondo l’esperto, è la mancanza di forza ed elasticità dei muscoli che circondano l’articolazione.

La debolezza muscolare mette sotto sforzo le ginocchia. Nella maggior parte dei casi si avverte dolore al ginocchio quando il peso del corpo è superiore alla capacità di sostegno del corpo.

Il carico eccessivo può essere dato dal peso eccessivo del corpo, in caso di sovrappeso. Oppure da un esercizio fisico intenso, seguito a un periodo di inattività. In questi casi, i muscoli non riescono a fornire alle ginocchia il supporto di cui hanno bisogno per sopportare uno stress maggiore.

Allenamento di resistenza per prevenire il dolore al ginocchio

Il dottor Miho Tanaka, ortopedico del Johns Hopkins Hospital di Baltimora, spiega che seguire un programma di allenamento di resistenza può proteggere le ginocchia da dolori e cedimenti.

Occorre potenziare i quadricipiti, i muscoli posteriori della coscia, i fianchi e i muscoli centrali.  Questo aiuterà a prevenire l’instabilità, in modo che le ginocchia non siano costrette a un superlavoro per mantenere in equilibrio il corpo.

6 cause comuni del dolore al ginocchio

Tendinite

Avverti dolore sotto il ginocchio o nella rotula? Potrebbe trattarsi di una tendinite. La tendinite rotulea è comune nei ciclisti, nei corridori, nei tennisti e nei giocatori di pallacanestro.

I traumi causati da sforzi fisici troppo intensi, come ripetuti salti, infiammano il tendine rotuleo, che collega i quadricipiti allo stinco. Secondo Kaufman questo problema si previene con un allenamento adeguato ed evitando di sollecitare eccessivamente le articolazioni.

Se fai spinning o vai in bici, assicurati di regolare bene il sellino. Una sella troppo alta può causare dolore dietro al ginocchio, mentre una troppo bassa può provocare dolore nella parte davanti.

Borsite

Quando lo tocchi il tuo ginocchio è molle, gonfio e caldo? Potrebbe trattarsi di una borsite. Le borse sono piccole sacche piene di liquido che circondano l’articolazione del ginocchio.

Servono ad ammortizzare la pressione e a lubrificare le giunture, riducendo l’attrito durante il movimento. Se le borse si infiammano e si gonfiano, l’attrito tra i tessuti vicini aumenta, causando dolore al ginocchio.

Il dottor Zachary Rethorn, ortopedico presso l’Università del Tennessee di Chattanooga, spiega che la borsite spesso è causata da un’infezione, da una caduta o da una pressione prolungata sulla zona. Ad esempio stare in ginocchio per ore, oppure compiere un altro sforzo prolungato e ripetitivo.

Il rimedio migliore per la borsite è il riposo. Secondo l’esperto non bisogna mettersi a riposo totale, ma semplicemente riposare più del solito e limitare le attività che mettono sotto sforzo il ginocchio.

Per sentire meno dolore, è utile massaggiare del ghiaccio sul ginocchio per 10-15 minuti, ripetendo l’applicazione a distanza di qualche ora.

Un fisioterapista può aiutarti a stare meglio e a recuperare dopo una borsite acuta con un programma di esercizi personalizzato.

Rottura del menisco

Il ginocchio ti fa male quando lo pieghi? È gonfio, rigido e dolorante? Il ginocchio scricchiola quando ti muovi? Potrebbe trattarsi una rottura del menisco.

Questa lesione al ginocchio è molto comune, soprattutto nei giovani che giocano a basket o a tennis. La rottura del menisco capita quando si lacerano uno o entrambi i cuscinetti di cartilagine che si trovano sui lati del ginocchio.

La lacerazione il più delle volte è causata da un trauma o da una rotazione brusca del ginocchio. Dopo i 30 anni, con l’avanzare dell’età, la degenerazione e l’usura dovuta all’invecchiamento possono logorare il menisco.

Il dottor Tanaka spiega che dopo una lesione traumatica, o quando ci sente le ginocchia bloccate, si può ricorrere a un intervento chirurgico. Spesso però l’intervento non è necessario e basta seguire un programma di fisioterapia per riparare il menisco. Parlane con uno specialista per valutare la soluzione migliore.

Lesione del legamento crociato anteriore

Hai avvertito uno schiocco improvviso al ginocchio, seguito da dolore, gonfiore e incapacità di reggere il peso del corpo? Potrebbe trattarsi di una lesione del legamento crociato anteriore. Questo legamento assicura stabilità al ginocchio, impedendogli di ruotare troppo o di sporgersi troppo in avanti.

Lo stiramento del legamento crociato anteriore capita spesso agli atleti ed è più comune nelle donne. Nel 50% dei casi è accompagnato anche da uno strappo al menisco.

Le lesioni del legamento crociato anteriore possono andare da una semplice distorsione, in cui il legamento non è strappato, a una lacerazione completa. La fisioterapia aiuta ad alleviare il dolore, ma la soluzione migliore spesso è un intervento chirurgico.

Senza il legamento crociato anteriore è possibile correre e camminare, ma il ginocchio non è stabile quando ruota. Per questo chi vuole tornare a fare sport in cui si deve ruotare il ginocchio deve sottoporsi a un intervento chirurgico.

Osteoartrosi

Le tue ginocchia sono rigide, gonfie e molli? Scricchiolano quando le pieghi? Fai fatica a muoverti? Potrebbe trattarsi di osteoartrosi. Questo tipo di artrite è causata dall’usura del tessuto imbottito che protegge il ginocchio.

Solitamente inizia intorno ai 30 anni, quando la cartilagine e il menisco cominciano a logorarsi.

Le ginocchia possono essere colpite anche da altri tipi di artrite, tra cui l’artrite reumatoide e la gotta.

Sindrome della bandelletta ileotibiale

Senti dolore nella parte esterna del ginocchio? Il dolore al ginocchio si estende fino all’anca? Potrebbe trattarsi della sindrome della bandelletta ileotibiale. Questo disturbo colpisce soprattutto i corridori, i ciclisti e gli atleti che piegano e raddrizzano ripetutamente il ginocchio.

La banda iliotibiale è una lunga fascia di tessuto che si estende lungo il fianco dell’anca fino al lato del ginocchio. Quando è messa sotto tensione, si viene a generare uno sfregamento della fascia sul lato del ginocchio, che provoca infiammazione e dolore.

Per recuperare, il dottor Rethorn consiglia di distanziare gli allenamenti di un ulteriore giorno. Oltre a un maggiore riposo, è efficace usare un foam roller, un rullo in schiuma, per massaggiare e distendere la parte esterna della gamba e del ginocchio.

Fonte: Prevention

Potrebbe interessarti anche:

Dolore al fianco destro o sinistro: i sintomi e le possibili cause

In questo approfondimento vedremo da cosa può essere provocato il dolore al fianco: dalle cause renali più comuni a quelle più rare come l'herpes zoster.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.