Home / Salute / Ciclo in ritardo? Ecco 8 possibili cause oltre alla gravidanza

Ciclo in ritardo? Ecco 8 possibili cause oltre alla gravidanza

ciclo in ritardo causeSei preoccupata per il ciclo in ritardo e sei sicura di non essere incinta? Se non ti vengono le mestruazioni e non hai avuto rapporti sessuali non protetti durante i tuoi giorni fertili, le cause possono essere tante.

In questo post elencheremo 8 motivi per cui il ciclo mestruale può arrivare in ritardo. Ma prima di iniziare, devi sapere che non tutte le donne hanno le mestruazioni ogni 28 giorni. Anche se la maggior parte delle donne non ancora entrate in menopausa hanno il ciclo ogni 4 settimane, è normale avere il ciclo in un intervallo compreso tra 21 e 35 giorni.

Quindi se non sono ancora trascorsi 35 giorni dal tuo ultimo ciclo, non si tratta di un’anomalia. Ci sono poi dei periodi nella vita di una donna, ad esempio dopo le prime mestruazioni o all’inizio della menopausa, in cui è normale avere il ciclo irregolare.

Dallo stress ai problemi di tiroide, 8 motivi del ciclo in ritardo

Fatta questa premessa, andiamo a vedere 8 possibili cause del ciclo in ritardo.

Stress

Lo stress è il nemico numero uno di un ciclo regolare. Quando sei stressata infatti l’equilibrio ormonale è sfasato. Puoi ammalarti più facilmente, perdere peso o ingrassare improvvisamente.

Lo stress incide inoltre sull’ipotalamo, la parte del cervello che regola il ciclo.

Se non ti vengono le mestruazioni e stai vivendo un periodo stressante, rallenta. Prenditi ogni giorno del tempo per te stessa. Puoi provare con la meditazione e le tecniche di rilassamento.
Stabilisci le tue priorità e non fare troppe cose ogni giorno. Inserisci nella tua agenda il tempo per riposare, rilassarti e fare attività fisica. Vedrai che nel giro di qualche giorno, le mestruazioni faranno la loro ricomparsa.
A volte il ciclo tarda anche a causa di un’attività fisica troppo stressante. Avere il ciclo in ritardo ad esempio è comune nelle maratonete.

Magrezza eccessiva

Essere sottopeso può bloccare l’ovulazione e far saltare il ciclo. I problemi con le mestruazioni si presentano quando si pesa il 10% in meno del peso considerato normale per la propria età, corporatura fisica e statura.

La scomparsa del ciclo è comune nelle donne che soffrono di anoressia nervosa e bulimia. Risolvere i tuoi disturbi alimentari e ingrassare in modo sano ti faranno tornare il ciclo.

Obesità

Anche l’eccesso di peso può causare un ritardo del ciclo mestruale. In questo caso il tuo medico ti suggerirà come perdere peso con una dieta sana e un programma di esercizio fisico regolare adatto alle tue condizioni di salute.

Sindrome dell’ovaio policistico

La sindrome dell’ovaio policistico provoca uno squilibrio ormonale. Il corpo produce troppi ormoni maschili. L’eccesso di androgeni nell’organismo causa la formazione di cisti nelle ovaie. Questo può bloccare o rendere irregolare l’ovulazione.

Chi soffre di sindrome dell’ovaio policistico, inoltre, potrebbe sviluppare insulinoresistenza. Chiedi consiglio al tuo medico per alleviare i sintomi della sindrome. Il tuo ginecologo potrebbe prescriverti degli anticoncezionali o altri farmaci per regolarizzare il ciclo.

Contraccettivi

Se hai iniziato a prendere la pillola da poco o hai smesso di assumere contraccettivi orali, tieni conto che potrebbe volerci qualche mese (fino a 6 per l’esattezza) prima che il ciclo sia di nuovo puntuale.  Gli anticoncezionali contengono infatti ormoni come gli estrogeni e i progestinici che impediscono alle ovaie di rilasciare l’ovulo.

Malattie croniche

Alcune malattie croniche, come il diabete e la celiachia, possono causare un ritardo del ciclo. Questo perché i livelli di zucchero nel sangue incidono anche sulla produzione di ormoni. Se non gestisci bene il diabete, il tuo ciclo mestruale potrebbe essere irregolare.

Anche la celiachia può far comparire il ciclo in ritardo o far saltare le mestruazioni. L’infiammazione dell’intestino impedisce infatti al tuo organismo di assorbire nutrienti fondamentali per un corretto funzionamento.

Premenopausa

La menopausa solitamente inizia tra i 45 e i 55 anni. Ma, in alcuni casi, i sintomi possono comparire anche a 40 anni o ancora prima. In caso di premenopausa si produrranno sempre meno ovuli. E questo potrebbe far saltare il ciclo mestruale per uno o più mesi. O far cessare del tutto le mestruazioni.

Problemi alla tiroide

Il ciclo può tardare anche a causa di problemi alla tiroide. In caso la tua ghiandola tiroidea sia troppo attiva o troppo poco attiva, si creano infatti squilibri ormonali. Il medico ti prescriverà dei farmaci per l’ipotiroidismo e l’ipertiroidismo. Una volta curata la disfunzione della tiroide, anche le mestruazioni torneranno regolari.

Quando preoccuparsi per il ciclo in ritardo

Annota la durata del tuo ciclo, i giorni di ritardo e ogni variazione. Registra anche tutti i sintomi collegati alle mestruazioni. Se hai il ciclo in ritardo, parlane apertamente con il tuo ginecologo o con il medico di famiglia. Effettueranno una diagnosi della causa del ritardo del ciclo e sapranno aiutarti a regolarizzare le mestruazioni.

Contatta subito il medico se noti uno o più di questi sintomi:

  • perdita eccessiva di sangue durante le mestruazioni;
  • febbre;
  • dolore intenso;
  • nausa;
  • vomito;
  • ciclo che dura più di 7 giorni
  • mestruazioni che ricompaiono a distanza di un anno, dopo che sei già entrata in menopausa.

Pensi che il ciclo sia in ritardo perché sei incinta? Leggi anche il nostro approfondimento sulle possibilità di rimanere incinta senza penetrazione.

Fonte: Health Line

Potrebbe interessarti anche:

Dolore al fianco destro o sinistro: i sintomi e le possibili cause

In questo approfondimento vedremo da cosa può essere provocato il dolore al fianco: dalle cause renali più comuni a quelle più rare come l'herpes zoster.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.