Home / Animali / Cani / È sicuro dare le ossa ai cani? Un’analisi di benefici e rischi

È sicuro dare le ossa ai cani? Un’analisi di benefici e rischi

dare le ossa ai caniCi risiamo: stai pulendo un pollo in cucina. Oppure sei a tavola dopo aver mangiato l’arrosto. Il tuo cane ti guarda con occhi imploranti, perché vorrebbe addentare un osso e spolpare i residui di carne. E il solito dubbio torna ad assillarti: è sicuro dare le ossa ai cani? Meglio cotte o crude?

In questo articolo risponderemo a tutte le tue domande, riportandoti le raccomandazioni dei veterinari per non correre rischi.

Quali sono le ossa più pericolose per i cani

Innanzittutto sfatiamo un mito. Naturale non equivale sempre a sicuro. Anche i funghi velenosi sono alimenti naturali, ma possono uccidere in pochi secondi. Perciò dare le ossa ai cani domestici, anche se i loro antenati lupi addentavano carcasse a più non posso, non è sempre una buona idea.

L’apparato digerente dei nostri cani nel corso dei secoli si è evoluto, tanto che oggi è sicuro anche introdurre i cereali nella dieta del cane. Riguardo alle ossa i veterinari interpellati da PetMD non hanno dubbi: le ossa cotte sono quelle più pericolose per i cani. Non dovresti mai dare ossa cotte al tuo cane, né cotte in casa, né ossa precotte acquistate al supermercato.

Questo perché durante la cottura, le ossa diventano fragili. Quando il cane le mastica si fanno in mille pezzi. I frammenti taglienti delle ossa possono causare gravi danni al tratto gastrointestinale. Ogni anno decine di cani in tutto il mondo devono essere operati d’urgenza per aver ingerito ossa cotte. In alcuni casi non c’è più niente da fare per salvarli e muoiono.

I rischi delle ossa crude

Le ossa crude sono più sicure delle ossa cotte per i cani. Se per le ossa cotte la regola è il divieto assoluto di darle al cane, quelle crude non sono completamente bandite dai veterinari. Possono infatti favorire la pulizia dei denti e la stimolazione mentale.

Devi però fare molta attenzione. Assicurati che l’osso sia delle dimensioni della testa del cane. Questo per evitare che riesca a frantumarlo e possa ingerire piccole ossa scheggiate e taglienti.

Anche le ossa grandi e senza spigoli possono nuocere alla salute del tuo cane. Tra i rischi più comuni ci sono:

  • denti rotti;
  • infezioni delle radici dei denti;
  • ascessi.

Non lasciare mai solo il cane quando mangia un osso crudo. Controlla che al parco non mangi carcasse e che non rovisti mai nel tuo bidone dei rifiuti o in quello dei vicini. Potrebbe entrare in contatto con batteri causa di malattie infettive contagiose anche per l’uomo, come la Salmonella.

I benefici delle ossa

Non tutte le ossa vengono per nuocere. Se rispetti le indicazioni del veterinario e dai al cane solo ossa crude, grandi, comprate da un macellaio di fiducia, il cane può trarne benefici.

Il tessuto molle attaccato alle ossa, come carne, cartilagine, tessuto connettivo e grassi, può essere una buona fonte di nutrienti, calcio e fosforo. Ricordati però che sono queste parti della carne a fornire i nutrienti al cane, non le ossa, che non devono essere ingerite.

Se vuoi dare le ossa al tuo cane, chiedi consiglio al tuo veterinario. Ti indicherà qual è la quantità giusta per il tuo cane. Alcuni tipi di ossa, come quelle del collo del pollo, possono essere tritate e aggiunte alla pappa del cane.

Ricordati che per non correre rischi, è meglio provvedere diversamente alla pulizia dei denti del cane, spazzolandoli ogni giorno o dandogli biscotti e/o giocattoli fatti apposta per rimuovere la carie.

Per soddisfare la voglia di masticare del tuo cane, puoi acquistare giochi in fibra o gomma, decisamente più sicuri delle ossa.

Fonte: Petmd

 

 

Potrebbe interessarti anche:

iruxol nel cane

Uso di Iruxol nel cane: come agiscono cloramfenicolo e collagenasi

La pomata Iruxol a base di cloramfenicolo e collagenasi viene usata per prevenire le infezioni delle piaghe e aiutare le ferite del cane a cicatrizzarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.