Home / Salute / Alimentazione / L’aceto di sidro di mele fa dimagrire? La risposta della scienza

L’aceto di sidro di mele fa dimagrire? La risposta della scienza

aceto di sidro di mele dimagrireProbabilmente avrai letto da qualche parte che bere aceto di sidro di mele fa dimagrire. I sostenitori della dieta dell’aceto invitano a bere piccole dosi di aceto di sidro di mele prima dei pasti o ad assumere degli integratori di aceto di mele per ridurre l’appetito e bruciare i grassi.

L’aceto di sidro di mele è l’aceto di mele sottoposto a doppia fermentazione. Questo processo dà vita a un aceto acre e di colore ambrato, ricco di acido acetico, una sostanza associata a proprietà dimagranti.

Ma l’aceto sarà davvero così efficace per perdere peso? A rispondere a questa domanda sul portale della Mayo Clinic è la dottoressa Katherine Zeratsky. La nutrizionista americana non ha dubbi: l’aceto di sidro di mele non funziona per dimagrire.

O meglio: la scienza non ha trovato abbastanza prove che supportino i benefici per la linea dell’aceto di mele. Gli studi che evidenziano le proprietà dimagranti dell’aceto di sidro di mele sono stati compiuti in gran parte sugli animali o su campioni troppo piccoli di persone.

Gli studi sulle proprietà dimagranti dell’aceto di mele

Tra questi, uno studio condotto sui topi, pubblicato sulla rivista Bioscience, Biotechnology e Biochemistry, ha scoperto che somministrare acido acetico alle cavie le esponeva a minori probabilità di ingrassare. I topi bruciavano una quantità maggiore di grassi, consumavano più calorie e avevano a disposizione più ossigeno.

Un’altra ricerca pubblicata sulla stessa rivista ha scoperto che bere ogni giorno 15 o 30 ml di aceto per 3 mesi aiuta a perdere peso e a ridurre il giro vita e il grasso addominale.

Secondo uno studio pubblicato sullo European Journal of Clinical Nutrition le sostanze fermentate contenute nell’aceto fanno sentire sazi e riducono i livelli di zucchero nel sangue dopo un pasto a base di carboidrati.

Una ricerca pubblicata sugli Annals of Cardiology and Angiology, compiuta sempre sui topi, ha scoperto che oltre ad abbassare la glicemia, l’aceto di mele riduce il colesterolo ed è efficace contro l’obesità.

Altri studi sostengono che l’aceto di mele è efficace anche contro i batteri, riduce i sintomi della sindrome dell’ovaio policistico perché abbassa i livelli di insulina e se massaggiato sulle smagliature da gravidanza aiuta a ridurle e a renderle meno visibili.

A dire che l’aceto di mele non fa dimagrire è invece uno studio pubblicato sull’International Journal of Obesity. Secondo i ricercatori, le persone che bevono aceto di mele hanno meno appetito semplicemente perché si sentono nauseate dal suo sapore forte. E indurre la nausea nelle persone non è certo un metodo consigliabile per sopprimere l’appetito.

I rischi del consumo eccessivo di aceto di sidro di mele

Se le proprietà dimagranti dell’aceto hanno scarso supporto scientifico, al contrario è stato invece ampiamente dimostrato che bere troppo aceto di mele può fare male allo stomaco. La dottoressa Zeratsky avverte che, anche se il consumo occasionale di aceto è sicuro per la maggioranza delle persone, berne troppo può esporre a diversi rischi.

L’aceto infatti è una bevanda molto acida. Consumare tutti i giorni aceto in grandi quantità può irritare la gola e rovinare lo smalto dei denti.

Un altro effetto collaterale dell’aceto di mele è l’interazione con alcuni integratori e farmaci. Tra questi i diuretici e l’insulina. A causa di queste interazioni, l’organismo potrebbe andare incontro a una carenza di potassio.

L’aceto di mele è inoltre sconsigliato a chi soffre di ulcera dello stomaco o reflusso gastroesofageo, perché potrebbe peggiorare i sintomi.

In alcune persone che soffrono di bruciore di stomaco, derivante dalla riduzione dell’acido gastrico, l’aceto di sidro di mele invece può alleviare i sintomi del reflusso. Ma prima di iniziare a consumarlo regolarmente bisogna sempre parlarne con il proprio medico curante.

Il modo migliore per consumare l’aceto senza rischi è aggiungerlo a un olio sano, come l’olio extravergine di oliva, e usarlo per condire l’insalata. Secondo gli esperti di MedicalNewsToday bastano 1 o 2 cucchiai di condimento per godere dei suoi potenziali benefici per la salute.

Per saperne di più su questo argomento, dai un’occhiata anche al nostro articolo sui falsi miti sull’aceto di mele.

Se vuoi sapere come perdere peso in modo sano, senza troppi sacrifici o scorciatoie pericolose per la salute, leggi il nostro approfondimento sui 20 migliori consigli degli esperti per dimagrire. Alla prossima dalla redazione di M’informo Salute!

Potrebbe interessarti anche:

6 cibi contro l'ansia salmone camomilla

Cibi contro l’ansia: 6 alimenti calmanti, dal salmone alla camomilla

Ultimamente sei molto ansioso e stressato? Ecco 6 cibi contro l'ansia da portare in tavola per calmarti e affrontare meglio lo stress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.