Home / Salute / Alimentazione / Cosa mangiare per assumere più ferro eme e non eme

Cosa mangiare per assumere più ferro eme e non eme

cibi ricchi di ferroIl ferro è un elemento chimico essenziale per il corretto funzionamento dell’organismo. È grazie al ferro infatti che il nostro corpo produce l’emoglobina, una sostanza del sangue che trasporta l’ossigeno ai tessuti.

Se ti senti sempre stanco, irritato e debole probabilmente soffri di anemia da carenza di ferro. Questa condizione si verifica quando il tuo organismo, non avendo abbastanza ferro, non riesce a produrre emoglobina a sufficienza. I valori di emoglobina scendono al di sotto di quelli considerati normali, che sono di 14 g/dl negli uomini e di 12 g/dl nelle donne.

Esistono due tipi di ferro assimilabili con la dieta:

  • il ferro eme derivato dall’emoglobina, che si trova nella carne, nel pesce e nei frutti di mare.
  • il ferro non eme, che si trova sia nella carne e nel pesce che nei cibi vegetali.

I cibi più ricchi di ferro eme

Il nostro corpo assimila più ferro dalle fonti di ferro eme. I cibi più ricchi di ferro eme, con un apporto uguale o superiore a 3,5 milligrammi per porzione (85 grammi), sono:

  • manzo;
  • fegato di pollo;
  • molluschi, vongole o cozze;
  • ostriche.

Nella lista degli alimenti che contengono più di 2,1 milligrammi di ferro per porzione (85 grammi) troviamo:

  • carne in scatola;
  • sardine in scatola all’olio d’oliva.

I cibi che contengono 0,7 milligrammi di ferro eme per porzione (85 grammi) sono:

  • tacchino;
  • tacchino in scatola;
  • halibut, eglefino, salmone, tonno e pesce persico;
  • prosciutto;
  • carne di vitello.

Dove si trova il ferro non eme

Per assumere più ferro non eme puoi mangiare questi cibi, che ne contengono 3,5 milligrammi per porzione (85 grammi):

  • cereali per la prima colazione fortificati con ferro;
  • fagioli in scatola;
  • tofu;
  • semi di zucca o di sesamo.

Gli alimenti che contengono 2,1 milligammi di ferro non eme per porzione sono:

  • fagioli e ceci in scatola;
  • albicocche secche;
  • patate al forno;
  • germe di grano.

Nella lista dei cibi che contengono 0,7 milligrammi di ferro non eme troviamo:

  • piselli spezzati cotti
  • arachidi, noci, noci pecan, pistacchi, mandorle tostate, anacardi tostati e semi di girasole;
  • broccoli;
  • spinaci crudi;
  • prugne secche;
  • uva passa semi semi essiccata;
  • pesche secche;
  • pasta;
  • pane;
  • bagel alla segale;
  • muffin di crusca;
  • riso integrale.

Come assorbire più ferro con la dieta

Per migliorare l’assorbimento del ferro, non bere tè o caffè e non consumare cibi e bevande ricche di calcio quando mangi alimenti ricchi di ferro.

Per aumentare l’assimilazione del ferro, mangia cibi ricchi di vitamina C, come succo d’arancia, broccoli o fragole. Oppure mangia cibi ricchi di ferro non eme insieme a cibi ricchi di ferro eme come la carne e il pesce.

Non assumere integratori di ferro senza aver sentito il parere del medico. Assicurati di averne davvero bisogno, perché l’eccesso di ferro nel corpo può essere pericoloso.

Potrebbe interessarti anche:

dieta Optavia boss delle torte prima e dopo

Dieta Optavia: in cosa consiste il programma dimagrante seguito dal boss delle torte

Il boss delle torte Buddy Valastro ha perso 20 chili in pochi mesi seguendo la dieta Optavia. Ecco in cosa consiste questo programma dimagrante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.