Home / Salute / Come curare un livido con il ghiaccio in pochi semplici passi

Come curare un livido con il ghiaccio in pochi semplici passi

ghiaccio lividoIl ghiaccio è il miglior rimedio contro i lividi perché riduce il gonfiore e allevia il dolore nell’immediato. Quando prendiamo una botta, i vasi sanguigni si rompono. Se la pelle non è lacerata, il sangue non può riversarsi all’esterno e fuoriesce nei tessuti, dando origine a un livido, noto anche come ecchimosi.

Il freddo serve a rallentare il flusso sanguigno nell’area della ferita, riducendo la perdita di sangue dai vasi sanguigni danneggiati dalla contusione. Se hai sbattuto contro lo stipite o sei inciampato nel letto, ecco come far sgonfiare il livido ed evitare che si estenda.

I medici della Mayo Clinic consigliano di applicare la borsa del ghiaccio sul livido subito dopo aver preso la botta. L’impacco con il ghiaccio va tenuto sul livido almeno 10-20 minuti. Questa procedura va ripetuta più volte durante il giorno, facendo sempre delle pause tra un’applicazione e l’altra per non danneggiare la pelle.

Applica il ghiaccio ogni due ore nelle prime 24 ore. Se il livido è esteso e la botta non accenna a sgonfiarsi, applica il ghiaccio anche il giorno successivo.

Se a casa non hai una borsa del ghiaccio, niente paura! Puoi usare anche una busta di surgelati e avvolgerla in un asciugamano pulito prima di applicarla sul livido. Evita il contatto diretto dei surgelati con la pelle perché potrebbe causare dei danni. 

Non applicare mai una bistecca surgelata o altra carne congelata sul livido. Specialmente se la metti su un occhio nero o su altre aree del corpo delicate, potresti far entrare dei batteri nell’organismo.

Nelle prime 48 ore dopo aver preso una botta non fare docce e bagni caldi, non applicare impacchi caldi e non consumare alcolici per evitare di peggiorare il gonfiore. Trascorse 48 ore, potrai invece applicare un panno caldo sul livido per dilatare i vasi sanguigni e favorirne l’assorbimento.

Altri rimedi efficaci contro i lividi

Oltre al ghiaccio, puoi provare diversi altri rimedi per accelerare l’assorbimento del livido:

  • In caso di gonfiore, comprimi l’area contusa con una benda elastica non troppo stretta.
  • Cerca di riposare e di non sforzare la parte contusa fino a completa guarigione.
  • Per favorire la scomparsa del livido, eleva l’area ferita sopra al livello del cuore, ad esempio tenendo le gambe sollevate.
  • Se avverti dolore il tuo medico può prescriverti un analgesico come il paracetamolo, l’ibuprofene e il naprossene.
  • Puoi applicare sulla contusione una crema all’arnica o una pomata all’amamelide per favorire la guarigione dei vasi sanguigni danneggiati.

Se il livido non mostra segni di guarigione, compaiono altri sintomi ed è ancora presente dopo 14 giorni, vai dal medico. Leggi il nostro approfondimento sui lividi che compaiono senza motivo sulle gambe per sapere quando è il caso di preoccuparsi.

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Dolore al fianco destro o sinistro: i sintomi e le possibili cause

In questo approfondimento vedremo da cosa può essere provocato il dolore al fianco: dalle cause renali più comuni a quelle più rare come l'herpes zoster.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.