Home / Ambiente / Energie rinnovabili / Energie rinnovabili, Feldheim in Germania raggiunge l’autosufficienza

Energie rinnovabili, Feldheim in Germania raggiunge l’autosufficienza

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

turbina eolicaLa Germania prosegue la sua corsa alle energie rinnovabili. Una sfida difficile per aumentare la fetta di approvvigionamento dalle fonti di energia pulita che vede i piccoli centri farsi laboratori in scala ridotta di programmi di autosufficienza. È il caso del villaggio di Feldheim, situato a circa 60 chilometri da Berlino. Feldheim conta appena 150 abitanti. I residenti possono contare su una rete energetica indipendente che genera tutta la sua potenza dall’eolico, dal solare e dal biogas.

Un modello virtuoso che non a caso ha attirato turisti, giornalisti e delegazioni provenienti da tutto il mondo interessate a comprendere come sia stato possibile per il villaggio il conseguimento dell’indipendenza energetica. Ebbene, tutto ha avuto inizio nel 1990 quando nel villaggio fu installata una singola turbina eolica per sfruttare l’enorme potenziale energetico dei forti venti che soffiano nella regione. Ben presto le turbine si moltiplicarono e ora il paesino conta su un parco eolico che contiene complessivamente più turbine di tutte le case del villaggio.

Nel 2010 tutti gli abitanti di Feldheim hanno contribuito con 3.000 euro alla costruzione di una rete elettrica. In questo modo i residenti hanno ottenuto il pieno controllo sui prezzi dell’elettricità e ora, a distanza di tre anni, pagano ben il 30% in meno in bolletta rispetto alla media degli altri paesini della zona.

Feldheim può inoltre contare su una centrale a biogas costruita nel 2008 al costo di 1.700.000 euro. L’impianto converte i rifiuti organici dei suini e gli scarti del mais in calore. L’impianto di biogas ha permesso ai residenti di Feldheim di abbassare di circa il 10% i costi del riscaldamento. L’ammistrazione della cittadina è già al lavoro per dotarsi di un impianto di stoccaggio capace di accumulare energia a sufficienza per garantire agli abitanti due giorni di autonomia.

Fonte: Treehugger
Foto: linksfraktion su Flickr

 

prova slideshow

comments