Home / Ambiente / Energie rinnovabili / Bonus fotovoltaico 2018: guida al super ammortamento per le imprese

Bonus fotovoltaico 2018: guida al super ammortamento per le imprese

bonus fotovoltaico 2018 ammortamentoInstallare un impianto fotovoltaico nel 2018 sarà conveniente per le imprese grazie alla proroga del bonus fotovoltaico. Per incentivare le energie rinnovabili e l’efficienza energetica la legge di stabilità 2018 ha infatti confermato il super ammortamento.

La Manovra di Bilancio considera i pannelli solari beni strumentali in grado di aumentare la competitività dell’azienda. La bolletta dell’energia resta infatti una delle voci di spesa più gravose per le aziende italiane.

A quanto ammonta il bonus fotovoltaico e chi può richiederlo

Rispetto al 2017 l’ammortamento sarà del 10% in meno, pari al 130% del costo del bene.  Questo significa che il prezzo sostenuto per l’impianto fotovoltaico verrà maggiorato del 30% in sede di redazione del bilancio.

Grazie al bonus fotovoltaico l’azienda potrà così usufruire di detrazioni fiscali maggiori per l’impianto fotovoltaico, rientrando nell’investimento in tempi più brevi.

Il bonus fiscale per il fotovoltaico potrà essere utilizzato da tutte le aziende che hanno sede fiscale in Italia, di qualsiasi forma giuridica e settore. Il beneficio fiscale include i professionisti con un reddito di lavoro autonomo, anche se svolto in forma associata e se usufruiscono del regime dei minimi. Sono invece escluse le imprese marittime e i lavoratori con regime forfettario.

Attenzione perché il bonus fotovoltaico potrà essere richiesto solo per le componenti impiantistiche. Restano escluse le pareti o i pannelli fotovoltaici che svolgono anche da copertura o struttura relativa alla parte immobiliare.

Come richiedere il bonus fiscale fotovoltaico

L’agevolazione fiscale potrà essere utilizzata dal 1 Gennaio 2018 al al 31 Dicembre 2018. Per poter godere del bonus entro il 31 dicembre 2018 le aziende dovranno aver versato un acconto di almeno il 20% del costo dell’impianto. Inoltre occorrerà dimostrare che l’ordine sia stato accettato dal venditore. L’investimento dovrà essere completato entro il 30/06/2019.

L’accesso al beneficio fiscale è automatico. Sarà infatti sufficiente procedere all’autocertificazione in fase di redazione di bilancio. La domanda potrà essere presentata fino al 30 giugno 2019.

Quanto risparmierà un’azienda con il super ammortamento per il fotovoltaico

Per fare un esempio con il super ammortamento del 130% un’azienda che spenderà 30 mila euro per dotarsi di moduli fotovoltaici, inverter, sistemi di fissaggio e componente elettrica, potrà detrarre un costo maggiorato di 9 mila euro, cioè 39 mila euro.

Ogni anno per 10 anni l’azienda detrarrà il 9% della spesa sostenuta per l’impianto fotovoltaico. Nell’esempio che abbiamo riportato la detrazione annua sarà di 3.510 euro.

Ipotizziamo che l’azienda abbia una base imponibile per il calcolo delle imposte pari a 20 mila euro. Da questa cifra andranno sottratti 3.510 euro. L’impresa in questo modo pagherà da subito meno tasse.

A questi vantaggi economici vanno aggiunti i risparmi sulla bolletta dell’energia elettrica. Un impianto fotovoltaico con una potenza di 20 kWp mediamente produce 24.000 kWh all’anno. Per acquistarli l’azienda avrebbe speso circa 4.500 euro.

Grazie alle detrazioni fiscali e al risparmio sulla bolletta elettrica l’impresa potrà rientrare in 3-4 anni dall’investimento nell’impianto fotovoltaico.

Per ulteriori informazioni  è possibile consultare il testo della finanziaria 2018 sulla Gazzetta Ufficiale e i chiarimenti sui nuovi ammortamenti pubblicati da Fisco Oggi, la rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate.

Foto: Pixabay

 

Potrebbe interessarti anche:

parco fotovoltaico in Giappone

Fotovoltaico: in Giappone foreste distrutte per far spazio a mega centrali

In Giappone verranno distrutti centinaia di ettari di foreste vergini per far posto alle mega centrali solari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.