Home / Salute / Catarro verde, giallo o marrone: il significato di ogni colore del muco

Catarro verde, giallo o marrone: il significato di ogni colore del muco

colore normale catarroIl colore del catarro ci dice molto sul nostro stato di salute. Il catarro verde ad esempio può essere il sintomo di un’infezione batterica o virale. Potrebbe trattarsi di un’affezione dei bronchi o dei seni paranasali. Il nostro sistema immunitario invia i globuli bianchi, noti come neutrofili, nell’area dell’infezione. Queste cellule contengono una proteina che, se presente in grandi quantità, rende il muco verdognolo. Non sempre però il muco verde indica un’infezione batterica in corso. Per questo non assumete antibiotici senza aver sentito il parere del medico.

Il colore normale del catarro

Ma vediamo di scoprine di più sul colore normale dell’espettorato. Quando abbiamo una tosse molto forte il catarro o espettorato, una sostanza simile a gel, viene espulsa. È così che ci accorgiamo della sua presenza. Ma anche in condizioni normali, cioè quando siamo perfettamente sani, il nostro corpo produce da 1 a 1,5 litri di muco al giorno.

A spiegarci quale deve essere il colore normale del catarro è il dottor Matthew Exline su Medical Daily. Lo pneumologo, che lavora all’Ohio State University Wexner Medical Center, dice che normalmente il muco ha un colore chiaro. Quando tossiamo dovremmo espellerne solo una piccola quantità. Se l’espettorato espulso con la tosse è tanto probabilmente c’è un’infezione in corso, oppure si tratta di un’allergia. L’infiammazione delle vie respiratorie causa tosse, che a sua volte accelera lo sviluppo dell’infezione.

Il significato degli altri colori del muco

Catarro di colore bianco o grigio

Il catarro di colore bianco o grigio indica spesso un infezione delle vie respiratorie superiori o una congestione nasale. Il dottor Steve Okhravi, fondatore di Emergency Medical Care, spiega che in condizioni normali i seni nasali non gocciolano. Quando c’è un’infiammazione causata da virus o batteri il muco gocciola nella gola. Questo porta a tossire espettorato di colore bianco o grigio.

Al contrario delle credenze comuni il muco bianco non è causato dal mangiare latticini e formaggi. È però vero che i latticini  rendono il muco più spesso. L’organismo fa maggiore fatica a drenarlo. ll muco ristagna e si secca, portando a un espettorato bianco.

Se il muco è grigio potrebbe trattarsi di una reazione allo smog, alla polvere o al fumo. L’organismo si libera del catrame e delle altre sostanze irritanti.

Catarro di colore marrone

La causa principale del catarro di colore marrone è il fumo. Il muco dei fumatori è granuloso e spesso contiene anche saliva. A rendere il muco marrone sono il catrame, le resine e le altre sostanze contenute nelle sigarette.

I non fumatori invece potrebbe tossire muco marrone perché hanno mangiato cibi di questo colore. Tra questi il caffè, il cioccolato o il vino rosso.

Catarro rosa

Il catarro rosa può essere il sintomo di un edema polmonare, noto anche come fluido nei polmoni. Se il muco ha strisce o chiazze rosa potrebbe trattarsi di un’emorragia. Nelle persone che soffrono di malattie cardiache l’espettorato rosa assume spesso una consistenza spumosa.

Catarro con sangue

Sputare catarro con sangue è un sintomo noto come emottisi. In caso di muco con strisce di sangue potrebbe trattarsi di bronchite. Grandi quantità di sangue nel muco possono invece essere un segnale spia di tubercolosi, polmonite, cancro o embolia polmonare.

Farmaci per il catarro

Il muco in eccesso si elimina curando la malattia alla base. Il medico oltre alla cura dell’infezione, con antibiotici o antivirali in base alla natura degli agenti patogeni, può prescrivervi:

  • farmaci espettoranti per eliminare l’espettorato in eccesso. Tra questi la guaifenesina;
  • mucolitici come la carbocisteina che lo rendono più fluido, facilitandone l’espulsione da parte dell’organismo.

Fonte: Medical Daily

Potrebbe interessarti anche:

Dolore al fianco destro o sinistro: i sintomi e le possibili cause

In questo approfondimento vedremo da cosa può essere provocato il dolore al fianco: dalle cause renali più comuni a quelle più rare come l'herpes zoster.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.