Home / Animali / Gatti / Avvelenamento da stella di Natale nei gatti: sintomi e rimedi

Avvelenamento da stella di Natale nei gatti: sintomi e rimedi

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

avvelenamento da stella di Natale nei gattiCari amici di M’informo Animali oggi ci occupiamo di avvelenamento da stella di Natale nei gatti. Vedremo perché e quanto è pericolosa questa pianta natalizia, come riconoscere i sintomi dell’avvelenamento e cosa fare per proteggere i nostri mici.

La stella di Natale, nota con il nome scientifico di Euphorbia pulcherrima, è una pianta tropicale. Per via delle foglie rosse viene usata per dare un tocco di atmosfera natalizia alle nostre case. A Natale è comune riceverla in dono o regalarla come pianta ornamentale. La stella di Natale però non è la migliore amica dei nostri gatti. Anche se la sua reputazione di pianta tossica per i gatti è in parte esagerata. Il suo grado di tossicità infatti è classificato come moderato dai centri antiveleno per animali.

A causare problemi al micio potrebbe essere l’ingestione della linfa bianca lattiginosa che si trova nelle stelle di Natale. Questa sostanza contiene composti organici noti come esteri diterpenoidi dell’euforbolo e detergenti simili alla saponina.

Sintomi da avvelenamento da stella di Natale nei gatti

Se il gatto mangia la stella di Natale potrebbe andare incontro a un avvelenamento lieve. I sintomi da avvelenamento da stella di Natale nel gatto a cui dovete fare attenzione in caso di ingestione della pianta sono:

  • vomito;
  • diarrea;
  • bava;
  • gatto che si lecca ripetutamente le labbra.

Solitamente il vomito e la bava sono lievi. La diarrea compare raramente. In caso la sostanza lattiginosa venga a contatto con la pelle del micio potreste notare sintomi di irritazione cutanea quali arrossamento, gonfiore e prurito. Il rossore di solito si manifesta intorno alla bocca.

In certi casi, non molto frequenti per fortuna, il contatto della linfa della stella di Natale con gli occhi del gatto potrebbe causare una congiuntivite e un’intensa lacrimazione. Questi sintomi solitamente scompaiono da soli e non richiedono un intervento medico.

Il mio gatto ha mangiato la stella di Natale: ora che faccio?

Se il vostro gatto ha mangiato la stella di Natale niente paura! Fate una telefonata al veterinario e descrivetegli i sintomi. Solitamente se i sintomi sono lievi passano da soli. Solo in caso di sintomi più gravi può essere necessario l’intervento del veterinario. Ci sono gatti deboli di stomaco più sensibili alle sostanze irritanti. Osservate i sintomi che manifesta il gatto e riferiteli al veterinario se vi sembrano gravi.

La brutta notizia è che non esiste un antidoto contro l’avvelenamento da stella di Natale nei gatti. La buona notizia è che l’ingestione delle foglie della stella di Natale non lo ucciderà. L’avvelenamento causato da questa pianta non è mortale. Per morire intossicato dalla stella di Natale il gatto dovrebbe mangiarne una quantità industriale! E sicuramente non lo farà perché hanno un pessimo sapore. Dopo i primi due morsi si fionderà sul panettone, decisamente più appetitoso.

Rimedi ai sintomi dell’avvelenamento da stella di Natale nei gatti

Se il vostro gatto ha vomitato dopo l’ingestione della pianta tenetelo a stecchetto per qualche ora. Niente acqua e cibo per un po’. Dopo qualche ora mettetegli di nuovo a disposizione la ciotola dell’acqua e dategli da mangiare cibi leggeri in quantità non eccessive.

Se il gatto ha la pelle irritata potete lavarla con acqua e sapone. Usate un detergente per gatti a pH neutro. Lavarlo però non è  indispensabile. Solitamente il gatto si lava da solo.

Piazzate la stella di Natale fuori dalle grinfie del gatto!

Se notate che ama masticarla occhio a tenere la stella di Natale lontana dalle sue grinfie. Sistematela dove il micio non arriva se esiste un posto in casa vostra che non considera il suo territorio (in tal caso, siete padroni fortunati e avete tutta la nostra invidia!).

Attenzione anche ai pesticidi che contengono le stelle di Natale e le altre piante natalizie. Spesso queste piante vengono coltivate intensivamente per far fronte al picco di acquisti delle feste. I pesticidi usati possono essere tossici per il micio, più della pianta stessa.

Per far sgranocchiare qualcosa al vostro micio durante le feste prendetegli dell’erba gatta. Magari piazzatela proprio vicino alla stella di Natale, così sarete sicuri che non la troverà appetitosa. Buone feste (e decorazioni) sicure dalla redazione di M’informo Animali!

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments