Home / Salute / Alimentazione / Cibi per concentrarsi: impara come mangi con la dieta della memoria!

Cibi per concentrarsi: impara come mangi con la dieta della memoria!

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

cibi per concentrarsi dieta memoriaSe vuoi imparare in fretta inizia a tavola scegliendo i migliori cibi per concentrarsi! Alcuni alimenti infatti favoriscono l’apprendimento e migliorano la memoria. Inseriscili nella tua dieta quando devi affrontare un esame o stai seguendo un corso impegnativo. O ancora quando hai bisogno della massima concentrazione per portare a termine un progetto al lavoro. Ma bando alle ciance e vediamo quali cibi per concentrarsi portare in tavola.

Innanzitutto una premessa. La maggior parte del lavoro dovrai farla tu. Non esistono integratori o cibi magici che ti faranno diventare più produttivo in un lampo. Per concentrarti devi innanzitutto fissare le priorità, stabilire obiettivi realistici ed eliminare le distrazioni. Detto questo alcuni cibi possono aiutarti a diventare più efficiente e a memorizzare meglio le nozioni.

Caffeina sì, ma con moderazione!

Una dieta sana ricca di cibi e bevande nutrienti combatte l’invecchiamento del cervello. La regina della concentrazione è la caffeina. Niente come il caffé può darti la carica e farti sentire sveglio, ricettivo e attento. Puoi trovarla nel caffé, nella cioccolata, in molte bevande energetiche, integratori e farmaci.  C’è un ma: la caffeina ha un effetto di breve durata. Inoltre se ne abusi può peggiorare il tuo umore, facendoti sentire irritabile e nervoso. Senza contare che troppi caffé soprattutto a tarda serata potrebbero rovinarti il sonno. E l’insonnia, si sa, non è una buona alleata per un cervello sveglio e arzillo al mattino seguente.

Cibi per concentrarsi: occhio agli alimenti ricchi di zuccheri aggiunti

Tra i cibi per concentrarsi lo zucchero è sicuramente in cima alla lista. Non parliamo della zolletta di zucchero bianco, ma del glucosio. Si tratta del carburante preferito del tuo cervello. Questa sostanza viene processata dagli zuccheri e dai carboidrati che assumi con la dieta. Un bicchiere di succo di frutta può aumentare la memoria e la concentrazione. Come per la caffeina però anche il glucosio ha un effetto di breve durata. Preferisci le fonti di zucchero sane. Esagerare con cibi e bevande piene di zuccheri aggiunti fa male alla memoria. Non abusare delle bevande zuccherate per evitare di ingrassare e mettere a rischio la salute del cuore.

Fai più attenzione… con una buona colazione!

A colazione mangia cereali integrali, muesli e altri cibi ricchi di fibre; frutta fresca; latte e/o yogurt. Una colazione nutriente migliora la memoria a breve termine e alza la tua soglia di attenzione. Anche in questo caso la parola d’ordine è moderazione. Una colazione troppo abbondante può farti sentire assonnato e deconcentrato.

Pesce due volte alla settimana per migliorare la memoria

Nella dieta per migliorare la memoria il pesce ha un ruolo importantissimo. Consumalo almeno due volte alla settimana. Preferisci i pesci come il salmone ricchi di acidi grassi Omega-3 e Omega-6. Queste sostanze mantengono il cervello in salute e ben funzionante. Inoltre abbassano il rischio di demenza, infarto e rallentano il declino cognitivo.

A merenda noci e cioccolato

A merenda consuma una manciata di frutta secca e un pezzetto di cioccolato extrafondente amaro. Uno spuntino ricco di antiossidanti come la vitamina E che rallentano il declino del cervello. Il cacao inoltre contiene caffeina, che come abbiamo visto è agisce da stimolante sul cervello.

A pranzo e a cena preferisci pasta, pane e cereali integrali. Oltre a essere ricchi di fibre e vitamina E, riducono il rischio di placche migliorando il flusso sanguigno. Una buona circolazione ti aiuta a difenderti dalle malattie cardiache, ma anche a pensare meglio perché alle cellule del cervello arrivano tutti i nutrienti necessari.

Mirtilli e avocado: i frutti migliori per concentrarsi

Tra i frutti freschi l’avocado è ottimo per migliorare la circolazione e la memoria. Il merito è del suo alto apporto di acidi grassi insaturi, che come abbiamo visto sono fondamentali per un cervello sano e giovane più a lungo.

Tra i cibi per concentrarsi i mirtilli sono un toccasana per il cervello. Gli antiossidanti contenuti in questi frutti di bosco proteggono il cervello dai danni dei radicali liberi. Una dieta ricca di mirtilli riduce i fattori di rischio dell’Alzheimer e della demenza. Inoltre migliora le capacità di apprendimento e la forza muscolare.

Uso di integratori e altri consigli per la memoria

Per quanto riguarda l’utilizzo di integratori per la memoria chiedi consiglio al tuo medico. Sarà lui a valutare se ne hai bisogno. Se con la tua dieta assumi abbastanza vitamine e minerali non ce n’è motivo. Per aumentare la concentrazione ricordati infine di bere a sufficienza.

Oltre a mantenerti ben idratato, dormi almeno 7 ore a notte, fai attività fisica almeno 2-3 volte alla settimana… e medita! Buon appetito e buona concentrazione!

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments