Home / Videogiochi / Just Dance 2018: recensione

Just Dance 2018: recensione

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Just Dance 2018

Per i videogiochi a cadenza annuale è molto difficile riuscire a rinnovarsi. In pochi ci riescono e Just Dance 2018 lo possiamo considerare tra i pochi eletti. È infatti incredibile come questo titolo riesca sempre a sorprenderci ad ogni uscita. Non fatichiamo a credere che ogni anno risulti costantemente ai primi posti nelle classifiche di vendita. Abbiamo testato anche la versione del 2018, ecco le nostre impressioni.

PS Camera? No grazie!

Il timore che avevamo prima di avviare Just Dance 2018 era che ci fosse la necessità della PS Camera per PS4 o Kinect per Xbox One. Si sa infatti che questi dispositivi non hanno riscosso molto successo e la loro necessità avrebbe potuto limitare molto le vendite. Abbiamo testato il titolo su una PlayStation 4 e così siamo stati piacevolmente colpiti dalla possibilità di giocarci non solo tramite PS Camera, non solo tramite il classico PS Move, ma anche attraverso la app per smartphone. Scaricando una applicazione leggera e facilissima da usare, è possibile accedere immediatamente a tutti i contenuti del gioco.

Certo, l’accuratezza del rilevamento del movimento tramite smartphone è di gran lunga inferiore a quella che può essere la ripresa tramite telecamera, ma poco importa. Ciò che conta è poterci giocare e divertire. E così è stato.

Just Dance 2018: la varietà prima di tutto

Quello che colpisce a primo impatto di Just Dance 2018 è l’enorme quantità di contenuti. Sin dal menu iniziale è possibile scegliere tra la modalità “classica”, la novità “Kids” che contiene canzoni di cartoni animati e brani più leggeri, e infine la modalità online. Ma le possibilità non finiscono di certo qui. All’avvio si ha a disposizione una quantità di brani limitata. Dopo esserci scatenati su un paio di pezzi ecco che cominciano a sbloccarsene di nuovi. Man mano che si procede si sbloccano sempre più brani, nonché nuove modalità e mini-giochi.

Alla fine della nostra prova abbiamo sbloccato 300 canzoni, che già per ballarle tutte ci vogliono mesi. Inoltre il gioco dà la possibilità, per molti pezzi, di provare coreografie alternative. Ma non finisce ancora qui! Sì perché tra le novità più piacevoli di Just Dance 2018 c’è che non ci sono solo coreografie. Tra le opzioni sbloccabili ci sono anche vere e proprie attività cardio e aerobiche, le quali trasformano il titolo da gioco di ballo in vero e proprio fitness game. La varietà di contenuti ci permetterà così di non annoiarci mai e di fare dell’attività fisica in modo piacevole come difficilmente accade con altri videogiochi.

Aggiornamenti tutto l’anno

Altro punto a favore di Just Dance 2018 è la possibilità di aggiornare in continuazione il “roster” di brani. Questa funzione c’è da sempre e permette di avere nuove canzoni nel nostro juke-box. L’aspetto interessante stavolta è che si aggiornano anche le categorie. Visto che ormai siamo sotto Halloween, Ubisoft ci ha inviato l’aggiornamento a tema. Fidatevi: ballare sul tema di Ghostbusters in compagnia del mitico Slimer è una gran figata! Sicuramente di qui a un mese arriverà l’aggiornamento natalizio e poi chissà quale altro ancora.

Conclusioni

Just Dance 2018 ha un gran pregio: quello di riuscire a far scatenare anche videogiocatori abituati a stare stravaccati sul divano (come il sottoscritto). La possibilità di fare una vera e propria attività fisica potrebbe far avvicinare al titolo anche utenti che non sono di solito attratti dai videogiochi musicali. La possibilità di giocarci con il cellulare poi allarga tantissimo la platea di pubblico visto che ormai siamo tutti dotati di (almeno uno) smartphone, e il titolo torna utile anche quando si organizza un party in casa dato che, oltre che ballare, dà anche la possibilità di eseguire il karaoke grazie ai testi delle canzoni che scorrono in sovrimpressione. Tutto lo scetticismo che ci ha accompagnato prima dell’inserimento del disco nella PS4 è stato cancellato: Just Dance 2018 promosso a pieni voti.

Per i videogiochi a cadenza annuale è molto difficile riuscire a rinnovarsi. In pochi ci riescono e Just Dance 2018 lo possiamo considerare tra i pochi eletti. È infatti incredibile come questo titolo riesca sempre a sorprenderci ad ogni uscita. Non fatichiamo a credere che ogni anno risulti costantemente ai primi posti nelle classifiche di vendita. Abbiamo testato anche la versione del 2018, ecco le nostre impressioni. PS Camera? No grazie! Il timore che avevamo prima di avviare Just Dance 2018 era che ci fosse la necessità della PS Camera per PS4 o Kinect per Xbox One. Si sa infatti…

Just Dance 2018 - Recensione

Novità - 8.5
Grafica - 9
Sonoro - 10
Gameplay - 9.5
Rigiocabilità - 10
Longevità - 9

9.3

User Rating: Be the first one !

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments