Home / Attualità / Economia e Risparmio / Polizza assicurazione mutuo: cos’è, quanto costa e quando conviene

Polizza assicurazione mutuo: cos’è, quanto costa e quando conviene

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Polizza assicurazione mutuo

Tra le varie voci da tenere in considerazione quando si accende un mutuo, ce n’è una poco nota. Parliamo della polizza assicurazione mutuo, una vera e propria forma assicurativa che tutela l’istituto di credito contro i mancati pagamenti. La polizza tutela anche la persona che ottiene il mutuo contro spiacevoli imprevisti. Ma in cosa consiste la polizza assicurazione mutuo? E quanto costa? Facciamo un po’ di chiarezza.

Cos’è e quando si applica la polizza assicurazione mutuo

La polizza assicurazione mutuo è compresa all’interno del mutuo ipotecario. In altre parole quando si chiede un mutuo per acquistare una casa, per finanziare la propria azienda o altri motivi simili, questa polizza viene sempre inserita. Non allarmatevi, non si tratta di costi aggiuntivi “per fregarvi”. Anzi, è una tutela aggiuntiva visto che un mutuo solitamente dura almeno 20 o 30 anni, e non si sa cosa può accadere in questo lasso di tempo. La polizza assicurazione mutuo infatti copre eventualità come:

  • danneggiamenti agli edifici;
  • perdita del lavoro da parte del mutuatario;
  • morte del mutuatario;
  • infortuni che rendono impossibile lavorare;
  • altri possibili imprevisti (leggere bene le indicazioni nel contratto).

La polizza assicurativa viene così inserita all’interno del mutuo e si può decidere se pagarla in un’unica soluzione (sconsigliato visto il costo importante), oppure spalmata all’interno delle rate. Inoltre, secondo quanto previsto dalla legge, se si è pagata in anticipo l’assicurazione, e si decide di estinguere il mutuo prima della scadenza naturale, la parte non goduta può essere rimborsata.

Costi e requisiti

Nel momento della stipula del contratto, vengono descritti dettagliatamente tutti i costi e le clausole. Leggere bene l’intero contratto prima di firmarlo. Secondo quanto riportato in un articolo del Sole 24 Ore, il costo della polizza assicurazione mutuo ammonta da un minimo del 2% ad un massimo del 7% dell’importo totale. Se la vostra banca vi offre polizze superiori, è bene richiedere un preventivo ad un’altra banca. Oltre la metà degli importi concessi in Italia, secondo l’Ivass, è compresa tra il 2 e il 2,5%.

I requisiti per ottenere la polizza assicurazione mutuo sono gli stessi per l’ottenimento del mutuo. Dunque età (tra i 18 e i 70 anni, salvo offerte particolari) e residenza in Italia o in un Paese dell’Unione Europea. Più eventuali requisiti economici e garanzie richieste. È importante sottolineare che molte volte gli istituti di credito applicano tariffe maggiori alle persone più anziane. Non è illegale, ma se dovessero farlo potreste controllare se qualche altra banca non fa questa discriminazione.

Altro aspetto da valutare è la copertura della polizza assicurativa. Non tutte le voci sono necessarie a seconda delle esigenze, e così è possibile abbassare il costo. Per esempio un mutuatario che non ha intenzione di avere figli potrebbe non coprire l’eventuale sua morte. Questa clausola serve per chi ha figli e non vuole lasciare il “peso” del mutuo sulle loro spalle. Così come chi possiede rendite non avrebbe bisogno di coprire eventuali infortuni che rendano impossibile lavorare, dato che già non lavora. È bene precisare infatti che la polizza assicurazione mutuo non è obbligatoria in toto. È obbligatoria soltanto l’assicurazione su furto e incendio, mentre tutte le altre voci sono facoltative. Un istituto di credito ha la facoltà di rifiutare la stipula del mutuo se un cliente non accetta determinate clausole. Se per esempio un cliente fa un lavoro a rischio, la banca per tutelarsi contro eventuali infortuni o morte, può inserire queste determinate clausole come vincolanti. Se non si accettano è libera di non concedere il mutuo.

I rimborsi che si ottengono dipendono dall’evento. In caso di morte o infortunio che porta a disabilità, l’assicurazione coprirà l’intero importo rimanente al pagamento del mutuo. In caso di furto o incendio invece coprirà soltanto il costo dei danni.

Ricordiamo infine che per legge gli istituti di credito sono obbligati a mostrare almeno due preventivi diversi al cliente. Il nostro consiglio è di valutarne più di due prima di sottoscrivere un mutuo e la polizza associata.

Foto: Pixabay

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments