Home / Attualità / Auto / Rottamazione auto: quanto costa, documenti e come avviene

Rottamazione auto: quanto costa, documenti e come avviene

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

rottamazione auto

Un automobilista che ha una vecchia automobile ha tre possibilità per sbarazzarsene. Se è in buone condizioni può provare a venderla, ricavandoci qualche migliaio di euro. Se non lo è, ma la deve sostituire con un’altra, può darla in permuta. Se invece non ha intenzione di acquistare altre auto è costretto a rottamarla. Ma come funziona la rottamazione auto? Quanto costa e quali sono le procedure? Vediamo tutti i dettagli nei paragrafi che seguono.

La procedura e i documenti per la rottamazione auto

La prima cosa da fare in caso di rottamazione auto è assicurarsi che non vi siano procedimenti amministrativi in atto. In altre parole se vi sono multe o altre pendenze che riguardano l’auto, essa non potrà essere demolita prima dell’avvenuto pagamento. Per essere certi che non vi siano pendenze amministrative basta rivolgersi al Pra (Pubblico Registro Automobilistico) o effettuare una visura online.

Ora è possibile trovare una concessionaria o un centro autorizzato che si occupino dell’operazione. I centri che possono demolire l’auto devono essere autorizzati dalla Regione. È necessario portare l’auto presso uno di questi centri portando:

  • libretto di circolazione
  • certificato di proprietà (o foglio complementare)
  • targhe.

È importante che sul veicolo siano presenti le targhe. Se non lo fossero, vanno portate a mano. Nel caso non fossero disponibili bisogna presentare denuncia e poi portare il foglio della denuncia. Sarà il centro stesso ad occuparsi della cancellazione dal Pra entro 30 giorni. Dopo l’avvenuta demolizione, il centro rilascerà il documento nel quale si attesta l’avvenuta cancellazione dell’auto dal registro.

Se la rottamazione auto avviene nell’ambito di un ecoincentivo (incentivi per la rottamazione) sarà il concessionario che vende la nuova auto ad occuparsi della demolizione. I documenti da presentare restano comunque gli stessi.

Quanto costa rottamare l’auto?

I costi della rottamazione auto sono variabili. Se viene data in permuta nel caso degli ecoincentivi, la rottamazione è gratuita (anzi, si ha uno sconto sull’acquisto della nuova auto). In mancanza di altri acquisti, il costo varierà in base alle tariffe del centro autorizzato scelto. Le spese fisse riguardano:

  • imposta di bollo: 32 euro se c’è il certificato di proprietà, 48 euro se si utilizza il modello NP3C in sostituzione
  • tassa Aci: 13,50 euro
  • eventuale costo di trasporto fino al centro di demolizione: non più di 10 euro

Solitamente il costo totale, comprendendo anche il prezzo del centro di demolizione, non dovrebbe superare i 150 euro. D’altra parte il costo della rottamazione auto consente di risparmiare sul pagamento del bollo, quindi nell’arco di 1-2 anni si recupera il costo. Senza contare tutti gli altri risparmi derivanti dal mancato utilizzo dell’auto.

Foto: Freeimages

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments