Home / Sport / Calcio / Abbonamenti Serie A 2017-2018: tutti i prezzi delle 20 squadre

Abbonamenti Serie A 2017-2018: tutti i prezzi delle 20 squadre

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

abbonamenti serie a 2017-2018

Il campionato di Serie A sta per cominciare. E prima dell’avvio non possono mancare le campagne abbonamenti. Campagne sempre più costose a giudicare dalle cifre rese note in questi giorni. Nonostante questo alcuni club hanno già venduto tutti i tagliandi disponibili mentre altri stanno facendo fronte a file interminabili. Gli Abbonamenti Serie A 2017-2018 sono ormai tutti ufficiali. Vediamo quali sono quelli più costosi e quali quelli più convenienti, considerando soltanto le tariffe piene.

Gli Abbonamenti Serie A 2017-2018 più costosi

Partendo dalla curva, il club con gli Abbonamenti Serie A 2017-2018 più costosi è ovviamente la Juventus. Forte dei 6 scudetti consecutivi vinti, della rosa più ricca d’Italia e anche del numero ridotto di tessere disponibili, il club bianconero ha piazzato la campagna abbonamenti nuova a 495 euro! Per trovare il secondo prezzo più elevato in curva bisogna scendere parecchio, fino ai 355 euro del Napoli. A sorpresa, forse per racimolare denaro a sufficienza per affrontare la massima serie, le altre due società con i costi più elevati dell’abbonamento in curva sono Spal e Benevento, rispettivamente con 335 e 300 euro, quanto il Crotone. Persino la Roma, arrivata seconda in campionato lo scorso anno, fa risparmiare i suoi tifosi, con un abbonamento in curva di 295 euro. Chiude la Lazio con 260 euro.

Passando invece alle tribune vip, ovvero poltronissime e in generale i posti migliori, la Juventus è sorprendentemente una delle squadre meno “costose”. Il club con le poltrone più costose è una neopromossa. Si tratta della Spal che fa pagare ai suoi abbonati più benestanti la bellezza di 5000 euro (e 600 per i distinti, quinto costo più elevato d’Italia)! Seconda, nonostante non presenti una rosa da Champions League, la Lazio con un costo di 3900 euro (e poltrone distinti da 850 euro, le più care della Serie A), seguita dal Napoli con 3000 euro, Fiorentina 2950, Benevento e Crotone con 2500 euro.

Gli Abbonamenti Serie A 2017-2018 più economici

Per quanto riguarda le curve, nonostante un gran campionato dello scorso anno, una discreta campagna acquisti e la qualificazione europea, l’Atalanta mantiene i prezzi relativamente bassi. Seguire tutte le partite allo stadio Atleti Azzurri d’Italia quest’anno infatti costerà appena 180-195 euro, in pratica meno di 10 euro a partita. Sulla stessa scia anche il Chievo, mentre il club che tiene i prezzi più bassi tra gli Abbonamenti Serie A 2017-2018 è il Sassuolo: appena 170 euro in curva.

Prezzi medio-bassi anche per Bologna, Cagliari, Fiorentina, Genoa, Inter, Milan, Sampdoria, Torino, Udinese e Hellas Verona, tutti tra i 200 e i 250 euro.

Il club con le tribune più economiche della Serie A è il Chievo: la poltronissima per i clivensi costa appena 420 euro (i distinti 330, secondi più economici dopo i 300 del Genoa). Altre tribune economiche sono quelle di Hellas Verona (600 euro) Sassuolo (790 euro) e Sampdoria (800). Tutti gli altri club vanno dai 1200 ai 1750 euro. Sorprende vedere la Juventus, che ha le curve più costose d’Italia, far pagare in tribuna soltanto 1555 euro, il decimo abbonamento più economico della Serie A.

Questa la panoramica sugli abbonamenti Serie A 2017-2018 con prezzi minimi (curve) e massimi (tribune):

  • Atalanta: 180-1750
  • Benevento: 300-2500
  • Bologna: 220-1400
  • Cagliari: 200-1200
  • Chievo: 180-420
  • Crotone: 200-1500
  • Fiorentina: 250-2950
  • Genoa: 250-1200
  • Inter: 245-2350
  • Juventus: 495-1555
  • Lazio: 260-3900
  • Milan: 205-2300
  • Napoli: 355-3000
  • Roma: 295-1255
  • Sampdoria: 210-800
  • Sassuolo: 170-790
  • Spal: 335-5000
  • Torino: 230-1200
  • Udinese: 230-2440
  • Verona: 230-600

Foto: Pixabay

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments