Home / Attualità / Economia e Risparmio / Risparmiare in vacanza: evita sprechi per oltre 1000 euro

Risparmiare in vacanza: evita sprechi per oltre 1000 euro

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Risparmiare in vacanza

In vacanza solitamente siamo portati ad essere più di manica larga rispetto al resto dell’anno. Se per circa 11 mesi facciamo le formichine e mettiamo da parte quanti più soldi possibile, giunti a destinazione non stiamo più così attenti. Ma in questo periodo in cui i soldi sono sempre troppo pochi, risparmiare è la prima forma di guadagno. E se vi svelassimo che, con alcune piccole attenzioni, è possibile risparmiare in vacanza oltre 1000 euro? Lo studio è stato effettuato da Sos Tariffe, ecco i risultati.

Come risparmiare in vacanza: cose da fare prima di partire

Se volete risparmiare tanti soldi anche durante il periodo delle vacanze, dovete agire ancor prima di partire. Sin dal momento della prenotazione del biglietto. I voli domenicali costano più che nel resto della settimana. Evitando di viaggiare di domenica, in particolare come volo di ritorno, potreste risparmiare circa il 45% del biglietto. Sempre in fase di prenotazione, cercate di scegliere un appartamento dotato di cucina, piuttosto che solo una stanza in hotel o B&B. Cucinare i propri pasti vi costerà senza dubbio meno che andare ogni giorno al ristorante.

Nei giorni precedenti alla partenza sottoscrivete con la vostra compagnia telefonica un piano di internet in mobilità sostanzioso. Più giorni sarete fuori e più Gb vi serviranno. È importante fare il “pieno di giga” prima di partire perché se poi li finite, acquistarli dall’estero costa di più (nonostante sia stato eliminato il roaming europeo). In media, secondo il sito che ha effettuato lo studio, è possibile risparmiare circa 15 euro in un mese.

Gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo, quindi è consigliabile sottoscrivere un’assicurazione di viaggio. Pagando poche decine di euro infatti otterrete copertura per centinaia o migliaia di euro in caso di smarrimento bagagli, imprevisti nei voli o ricoveri in ospedale. Ricordate che al di fuori dell’Italia quasi nessuna nazione ha la sanità gratuita, e dunque farvi curare all’estero può costare caro!

Risparmiare sin dal primo giorno di vacanza e oltre

Per continuare a risparmiare in vacanza bisogna prestare attenzione anche nel giorno della partenza, il più delicato di tutti. Prima di lasciare casa assicuratevi di aver spento tutti gli apparecchi elettrici e di aver staccato tutte le spine. I vari elettrodomestici, lasciati in stand-by, consumano circa il 25% della bolletta elettrica totale.

Altro risparmio consistente può derivare al momento della partenza. Se partite in auto assicuratevi che le gomme siano ben gonfie. Pneumatici sgonfi consumano molto più carburante di quelli gonfi. Una volta giunti a destinazione, se siete all’estero, vi conviene di più prelevare contante tramite bancomat locali che non convertirlo in Italia tramite Money Exchange. Il risparmio si traduce in circa il 3% e nella commissione che mediamente è di 10 euro al momento del cambio di denaro.

Infine, una volta giunti a destinazione, cercate di accorpare i pasti. In un mese di vacanza per esempio è possibile risparmiare ben 300 euro a famiglia (10 euro al giorno) unendo colazione e pranzo in un brunch.

Foto: Pixabay

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments