Home / Salute / Bellezza / Occhiaie: perché si formano e come eliminarle

Occhiaie: perché si formano e come eliminarle

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

occhiaie

Sono il problema estetico numero uno per tantissime persone, le uniche borse che le donne non vorrebbero: quelle sotto gli occhi. Le occhiaie sono diffusissime, tutti prima o poi facciamo i conti con loro. E se in molti casi passano dopo una bella dormita, a volte diventano croniche. Specialmente quando si è in là con l’età. Ma perché si formano? E come fare per eliminarle? Diamo la parola agli esperti.

Le occhiaie non sono altro che grasso pieno d’acqua

Come ha affermato il professor Antonino Di Pietro in un’intevista a Business Insider, normalmente l’occhio è circondato da una certa quantità di grasso. Questo “cuscinetto” serve a proteggere l’occhio nei movimenti. All’interno di queste borse vi sono tantissimi capillari che ad un certo punto possono cominciare a produrre una quantità eccessiva di liquidi. Quando ciò accade si forma un edema, una sacca di grasso bagnato che noi chiamiamo occhiaie. Quando l’infiammazione diventa cronica, allora le borse diventano permanenti. Le cause delle occhiaie possono essere diverse:

  • ereditarie (la vascolarizzazione eccessiva è genetica);
  • ormonali/metaboliche;
  • cattiva postura quando si dorme (dormire con la testa troppo bassa o senza cuscino porta ad un maggior afflusso di sangue verso la testa che va ad accumularsi soprattutto intorno agli occhi);
  • età;
  • secchezza della cute;
  • pianto prolungato;
  • stanchezza oculare (dovuta al guardare per esempio il computer per tante ore);
  • stress fisico o mentale;
  • carenza di sonno;
  • dieta non sana.

Come eliminare le occhiaie

Una volta individuata la causa delle occhiaie, il primo passo da fare è tentare di eliminarla (quando possibile). È ovvio che se le occhiaie sono causate dall’età o da un lavoro che vi tiene per tante ore al PC sono impossibili da evitare; invece è possibile agire sulla postura notturna, sulle ore di sonno o sulla dieta. Un cuscino molto largo può essere una prima soluzione che tutti possiamo adottare in maniera indolore. Per “molto largo” si intende che possa permettere di appoggiare anche le spalle.

Per quanto riguarda l’alimentazione, è consigliabile consumare cibi che contengono flavonoidi, bromelina e polifenoli, ovvero frutti di bosco, ananas, centella asiatica e altri simili. Evitare invece alcol, cibi salati e piccanti che favoriscono la vasodilatazione, dunque il fenomeno fisico che porta alla formazione delle borse. Consumare almeno 2 litri di acqua al giorno. È consigliabile anche evitare di andare a letto poco dopo aver cenato perché il sangue non affluirebbe allo stomaco ma al volto.

Se siete fans dei rimedi della nonna, è possibile provare con queste soluzioni:

  • fazzoletto imbevuto in acqua o camomilla (fredda) applicato sulle occhiaie al risveglio per 10 minuti applicando una leggera pressione;
  • olio di mandorla usato per massaggiare delicatamente le borse per qualche minuto, poi va lavato via;
  • fetta di cetriolo applicata per 10 minuti sull’occhio, prima va messa per 30 minuti in freezer;
  • fetta di patata applicata per 10 minuti;
  • acqua di rose applicata su dischetti di cotone lasciati sulle palpebre chiuse per 15 minuti anche 2 volte al giorno;
  • un cucchiaio di salsa di pomodoro mescolato a mezzo cucchiaio di succo di limone applicati per 10 minuti sulle occhiaie, 2 volte al giorno;
  • dischetto di cotone imbevuto in succo di limone applicato una volta al giorno per 10 minuti.

Non mancano ovviamente in farmacia e profumeria tantissime tipologie di creme per ogni problema. In casi estremi, in particolare quando si è in là con l’età, l’unico rimedio possibile contro le occhiaie è la chirurgia estetica.

Fonti: Business Insider, top10homeremedies, eyehealthweb
Foto: Pixabay
Disclaimer

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments