Home / Attualità / Scienza e tecnologia / Pink Whale: la risposta della rete alla Blue Whale, ecco le regole

Pink Whale: la risposta della rete alla Blue Whale, ecco le regole

pink whale

La rete internet è un po’ come un microcosmo. Ha infatti le sue regole, il bene e il male, il virus e gli anticorpi. Uno dei virus che ultimamente stanno infettando la rete internet, e la vita degli adolescenti, è il Blue Whale. Ma come detto, la rete è in grado di creare anche i suoi anticorpi: nasce così il Pink Whale Challenge. Vediamo in cosa consiste.

Perché no alla Blue Whale e sì alla Pink Whale

Senza soffermarci più di tanto sulla Blue Whale che è una pratica stupida e che va debellata il prima possibile (è una specie di sfida che porta all’autolesionismo e a volte anche al suicidio), preferiamo soffermarci sulla Pink Whale. Il Pink Whale Challenge non è altro che un gioco che però spinge a fare del bene nel mondo reale. E se la balena blu spingeva a togliersi la vita, la balena rosa punta a salvarla, una vita.

La Pink Whale è “nata” verso la fine di aprile su Facebook. La pagina ufficiale, denominata in spagnolo Baleia Rosa, conta già 289 mila likes, non ha un fondatore o amministratore della pagina, ma è aperta a tutti. In sostanza si tratta di una pagina in cui tutti possono veicolare messaggi positivi e comunicare al mondo la buona azione quotidiana che hanno fatto. Esistono anche le prime pagine aperte in italiano con la stessa finalità.

Come per la versione “blu”, anche in questo caso ci sono le sfide. Ma ovviamente si parla di sfide positive come scriversi sulla pelle con una penna un messaggio d’amore per qualcun altro e postarlo online; oppure lasciare frasi motivanti del tipo “Compi un atto di generosità, fai sorridere qualcuno”. Sono sfide molto ben accolte anche le frasi e le foto sulla tolleranza verso il mondo LGBT o la condanna al razzismo. Come compare anche sul sito ufficiale di Baleia Rosa:

L’obiettivo è provare che internet si può usare anche per diffondere amore, ecco perché è nata la Balena Rosa. Condividi l’amore con questa sfida”.

Numerose star stanno supportando la diffusione del Pink Whale Challenge, e si spera che un giorno se ne parlerà talmente tanto che della Blue Whale resterà soltanto un ricordo.

Potrebbe interessarti anche:

App per guadagnare camminando

App per guadagnare camminando: quanto paga Sweatcoin

Una passeggiata potrebbe farvi acquistare prodotti gratis. Come? Con un'app!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.