Energia elettrica green Made in Italy

di Onofrio Marco Mancini
0 commenti

energia elettrica

La situazione delle energie rinnovabili in Italia è molto più avanzata di quanto pensiamo e, anche se non raggiungiamo i livelli dei paesi del nord Europa, possiamo vantare di notevoli risultati in questo campo. Basti pensare che lo scorso anno il 43,1% di tutta l’energia elettrica prodotta in Italia è derivata da fonti rinnovabili. C’è ancora molto da fare perché la percentuale cresca sempre di più, ma nel frattempo possiamo essere fieri dei risultati ottenuti.

In Italia, le fonti rinnovabili da cui si produce energia elettrica pulita sono 5:

  • idraulica

  • eolica

  • solare

  • geotermica

  • bioenergie

La crescita continua, ma vince il solare

L’energia solare vince su tutte le altre fonti per numero di impianti presenti sul territorio e per quantità di energia prodotta. Su quasi 650.000 impianti in Italia, il 98,8% sono fotovoltaici. L’energia solare è anche la più diffusa a livello mondiale, per i costi ridotti e la semplicità di installazione a differenza di altre fonti come quella idraulica o eolica.

Tuttavia, uno dei motivi principali è sicuramente il clima favorevole dell’Italia, baciata dal sole per gran parte dell’anno e in grado di sfruttare questa risorsa al massimo.

La crescita delle energie rinnovabili, che si attesta sull’8% annuo, interessa tutti i tipi di fonte rinnovabile ed è inarrestabile dal 2001: solare +33%, bioenergie +25%, eolica +21%, idraulica +17%, geotermica +2%.

Questi dati, insieme a molti altri, sono consultabili sull’infografica “L’Italia delle energie rinnovabili” che trovate qui sotto, realizzata dall’azienda di light design Slamp in collaborazione con Secret Key.

infografica energie rinnovabili

Energia pulita…Regione per Regione

L’infografica disegna un quadro preciso della situazione attuale delle fonti rinnovabili in Italia ed è complementare alla “Mappa interattiva delle energie rinnovabili in Italia”, creata per navigare virtualmente la penisola per scoprire quali sono le Regioni più e meno virtuose, quanti impianti sono presenti e quanto producono, per ogni singola fonte di energia.

Navigando la mappa, quindi, si scoprirà che la Lombardia è la regione che produce più energia, con 19.919 GW/h (GigaWatt/ora) prodotti in un anno, mentre la meno produttiva è la Liguria, con solo 689 GW/h e 5.795 impianti (contro gli 85.000 della Lombardia).

Per tutti gli altri dati è sufficiente consultare la mappa, per un futuro davvero più ecologico c’è bisogno di un piccolo sforzo quotidiano da parte di tutti!

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento