Cani da guardia: le razze migliori per la vita in appartamento

di Paola Pagliaro
0 commenti

cani da guardia

I cani da guardia sono scelti oggi da moltissime persone non solo per stare sicuri all’interno delle pareti domestiche, ma anche per avere un animale che tenga davvero compagnia. I cani da guardia sono solitamente molto affettuosi con i propri padroni e diffidenti con gli estranei. Diffidenti non significa però aggressivi. Un cane diventa aggressivo se sente minacciato se stesso, la famiglia o il suo territorio, quindi non si deve temere di far entrare degli ospiti in casa. I cani da guardia solitamente sono utilizzati nelle ville in cui c’è da proteggere un giardino o un’area più vasta. Ma per chi vive in appartamento quali sono le razze migliori e più adatte?

Le razze di cani da guardia più adatte all’appartamento

Premesso che chi vuole un cane che faccia la guardia all’abitazione farebbe bene a rivolgersi presso i centri cinofili specializzati, ecco qualche razza di cane da guardia ideale. La razza tipica da guardia è il Dobermann. Si tratta di un animale molto atletico e che ha un modo di fare che può sembrare aggressivo. Ha un’indole da leader, per questo a volte può spaventare. Se lo si vuole tenere in casa però bisogna prendere alcuni accorgimenti. Prima di tutto va fatto “sfogare”, cioè bisogna fargli fare lunghe passeggiate e molta attività fisica, altrimenti diventa irrequieto. Poi ha bisogno del contatto umano per potersi fidare degli uomini, quindi non va isolato in una stanza, in cantina o tenuto alla catena. Va ben accudito come se fosse una persona perché interagisce bene con gli umani.

Un altro cane da guardia adatto alla vita in appartamento è il Rottweiler. Anche se può sembrare molto aggressivo, in realtà con gli esseri umani difficilmente lo è. Data la sua prestanza fisica è bene comunque educarlo in modo professionale.

Tra le razze più consigliate di cani da guardia c’è il Bullmastiff, una razza meno nota rispetto alle due precedenti. Va considerato che è allevato principalmente proprio per questo compito. Come per il Dobermann, è un cane che ha tantissime energie ed è perciò molto impegnativo: se state fuori per lavoro tutto il giorno e non c’è nessuno che possa portarlo spesso fuori, magari per una corsetta, è meglio evitarlo.

Il pastore tedesco, un classico. Nato per badare agli animali, se portato in casa applica la stessa mentalità per i membri della famiglia. È una delle razze meno aggressive in circolazione, ma basta il suo aspetto, una volta diventato adulto, per incutere timore e far passare le cattive intenzioni ad eventuali ladri. Il pastore tedesco è particolarmente indicato per la vita in appartamento anche perché obbedisce e risponde ai comandi molto facilmente, essendo uno dei cani più intelligenti in circolazione.

Chiudiamo con il boxer, la razza di cane che probabilmente è la più docile tra quelle elencate. Il boxer è dotato di forte empatia, capisce molto in fretta le intenzioni delle persone, e pertanto è ideale come cane da difesa, oltre che da guardia in casa. Non è molto grande, ma ha una conformazione del corpo che già da sola intimidisce eventuali malintenzionati. Bisogna però garantirgli tante attenzioni e affetto, in modo che “capisca” chi e cosa deve difendere.

Foto: Pixabay

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento