Home / Attualità / Cronaca / Gli autobus sempre più preferiti ai treni

Gli autobus sempre più preferiti ai treni

autobus

A partire dal 1 gennaio 2014 in Italia il settore del trasporto passeggeri su gomma è stato liberalizzato. Oggi, dopo quasi tre anni dall’introduzione di questo importante provvedimento, sempre più italiani scelgono di viaggiare in autobus sia per spostarsi nella penisola sia per raggiungere destinazioni all’estero. Come mostrato su Traspol, l’ingresso di alcuni competitor internazionali come Flixbus, OUIBUS e Hellö nel mercato nazionale non ha avuto soltanto l’effetto di migliorare gli standard di qualità del servizio ma anche quello di ridurre progressivamente il costo dei biglietti. I viaggiatori italiani possono ormai approfittare di prezzi decisamente convenienti specialmente sulle tratte a lunga percorrenza (nel primo semestre del 2016 il prezzo a chilometro è sceso da 0,065 euro a 0,048 euro). I viaggi in autobus low cost hanno inoltre cambiato notevolemente l’intero settore dei trasporti del nostro paese: un numero crescente di viaggiatori preferisce optare per il pullman a discapito del trasporto ferroviario.

Di conseguenza i viaggiatori che guardano maggiormente al risparmio stanno preferendo negli ultimi mesi gli autobus ai treni. Basta dare un rapido sguardo ai dati pubblicati da GoEuro per comprendere quanto questo fenomeno sia consistente. Secondo il sito di ricerca e prenotazione viaggi, il numero di viaggiatori che attualmente prenota il pullman per raggiungere Milano (una delle destinazioni più importanti d’Italia) è superiore del 17% rispetto a coloro che scelgono di intraprendere lo stesso viaggio in treno. Il dato relativo a Genova è ancora più evidente: le persone che vogliono recarsi nel capoluogo ligure in autobus sono il 34% in più di coloro che intendono farlo in treno. Soltanto a Roma resiste il dominio del binario. Essendo al centro della rete ferroviaria nazionale, i viaggiatori che decidono di raggiungere la capitale in treno sono il 34% in più rispetto a coloro che scelgono di farlo in pullman.

Alla base di questa rivoluzione dei trasporti c’è senza dubbio una ragione di carattere economico. Viaggiare in autobus è infatti molto più conveniente rispetto ad altri mezzi come il treno, l’aereo e l’automobile privata. Si spiegano così i dati illustrati su Teleborsa riguardanti i viaggiatori nel weekend di ferragosto su autobus Flixbus. Nel solo weekend di Ferragosto gli autobus verdi dell’azienda hanno trasportato un numero di passeggeri trenta volte superiore a quello dello scorso anno. Secondo questi dati, coloro che hanno optato per l’autobus in questi giorni di agosto hanno risparmiato l’88% in più rispetto all’aereo e il 78% rispetto al treno. Numeri che da soli sono forse sufficienti a motivare il boom sul mercato italiano: dopo appena un anno di attività in Italia, Flixbus ha fatto registrare oltre un milione di utenti, collegando 100 città italiane attraverso migliaia di corse ogni giorno.

Foto: Pixabay

Potrebbe interessarti anche:

panama papers

Panama Papers: cos’è e i vip coinvolti

Migliaia di politici, imprenditori e sportivi coinvolti nella più grande storia di evasione fiscale di sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.