Home / Ambiente / Viaggi / Vacanze di Natale 2016: le 5 città più costose e 5 più economiche

Vacanze di Natale 2016: le 5 città più costose e 5 più economiche

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

vacanze di natale viaggi

Le vacanze di Natale si avvicinano a grandi passi e a breve, subito dopo Halloween, saremo travolti come ogni anno dall’ondata di panettoni nei supermercati e pubblicità sui regali di Natale. Avete già deciso cosa fare durante le prossime festività? Probabilmente se siete finiti su questo articolo è perché avete pensato di viaggiare, ma non sapete ancora dove. Oggi vi diamo qualche indicazione su 10 posti paradisiaci da visitare per tutte le tasche.

Vacanze di Natale 2016: le mete più costose

Se siete amanti del mare e delle spiagge da sogno, sicuramente le Hawaii faranno per voi. Honolulu, capitale dell’arcipelago americano, è certamente il sogno di tutti voi. Ma le cose belle si pagano e a causa della posizione della città, della scarsità di voli e del numero limitato di posti negli hotel, i costi lievitano di parecchio. Partire da Roma per raggiungere Honolulu costa circa 1200 euro per un volo di andata/ritorno (alla tariffa più bassa) mentre alloggiare in città nel periodo natalizio significa spendere, per gli alberghi più economici, non meno di 140 euro a sera.

Altra meta favolosa nella quale durante il periodo natalizio è pure estate è Sydney, in Australia. Qui si aggiunge un altro problema però: la lontananza. Un volo dall’Italia all’Australia impiega più di un giorno, a volte anche due, per raggiungere la meta, e costa all’incirca un migliaio di euro tra andata e ritorno.

Se preferite rimanere in Europa una meta consigliata è Amsterdam. Raggiungerla non costa tanto, anche meno di 200 euro tra andata e ritorno, ma la capitale olandese è inserita nell’elenco delle città più costose per le vacanze di Natale perché i costi in città sono abbastanza proibitivi. Mangiare al ristorante non è per niente economico, praticamente impossibile scendere sotto i 60 euro a testa, e vista la conformazione cittadina è costosissimo anche spostarsi visto che i taxi sono tra i più cari al mondo. Anche gli alberghi non sono per nulla economici, difficile trovare qualcosa a meno di 150 euro a notte.

Tra le mete più note c’è Londra, e trovarla nell’elenco delle città più costose dove trascorrere le vacanze di Natale non ci sorprende. Anche in questo caso, come per Amsterdam, raggiungerla non è molto costoso, anche con meno di cento euro la capitale inglese è a portata di mano, ma a far lievitare i costi sono il cibo (peraltro di pessima qualità), i taxi e la sterlina che mantiene i prezzi elevati praticamente in ogni cosa. Per fortuna che almeno i mezzi pubblici non sono molto costosi e sono tra i più efficienti al mondo.

Chiudiamo il gruppo delle mete più costose per trascorrere le vacanze di Natale 2016 con New York City. Nonostante negli ultimi anni i prezzi dei voli per New York siano calati, nel periodo natalizio magicamente lievitano. Un volo per la Grande Mela di andata/ritorno senza scali costa intorno alle 800 euro, se si vuole risparmiare un po’ è possibile fare 1 o 2 scali, scendendo intorno alle 600 euro circa. La città è notoriamente molto costosa, a meno di non andare in qualche quartiere malfamato per mettere qualcosa sotto i denti. Nei ristoranti la spesa media si aggira sui 70 euro a testa, mentre per gli alberghi non si spendono meno di 250-300 euro a notte. Costi da periodo natalizio che crollano poche settimane dopo.

Vacanze di Natale 2016: le mete più economiche

La meta più economica per il prossimo Natale che vogliamo segnalarvi è Playa del Carmen, o comunque la maggior parte delle destinazioni in Messico. Ideale per gli amanti del caldo anche d’inverno, il Messico sarà un po’ costoso da raggiungere (circa 800-900 euro per un volo dall’Italia), ma poi arrivati a destinazione i costi sono i più bassi al mondo. Cibo, birra, locali e trasporti hanno prezzi davvero economici, secondo un recente studio di Expedia il risparmio mediamente nelle località messicane si aggira sul 25% rispetto alla media delle altre località turistiche.

La seconda meta meno costosa per le prossime vacanze è Bangkok, Thailandia. Nota per le spiagge meravigliose, e purtroppo anche per altri motivi meno nobili, raggiungere il Paese asiatico è un po’ costoso (700-800 euro a/r), ma i prezzi sono i più bassi al mondo: si può arrivare a spendere anche appena 5 euro a notte in albergo e il cibo e i taxi costano davvero pochi spiccioli.

Può sembrare incredibile, ma tra le mete meno costose in assoluto c’è anche Vancouver, in Canada. Ci vogliono circa 700 euro per il volo, ma poi i costi in città sono molto bassi. L’aspetto eccezionale della città canadese è che vanta alcuni degli alberghi migliori del mondo (è al quinto posto nella graduatoria delle città con i migliori alberghi iin assoluto), ma questi sono molto economici. Nel periodo natalizio infatti costano poco più di 100 euro a notte.

Abbastanza economica è anche Tokyo, capitale del Giappone, raggiungibile nel periodo natalizio con poco più di 600 euro di volo a/r, ma con il prezzo recuperato dal costo della vita molto basso. Gli alberghi costano poco più di 200 euro a notte ma ci sono tantissime persone che affittano il letto su Airbnb e pertanto i costi sono molto contenuti. Ristoranti, taxi e divertimenti sono tra i più bassi al mondo, nonostante si tratti di una capitale.

Se invece avete un budget molto basso e volete risparmiare un bel po’ per le prossime vacanze di Natale all’estero, la meta consigliata è Dublino. La capitale irlandese ha come caratteristica quella di avere tasse molto basse, e pertanto ogni cosa costa pochissimo. Grazie anche alla forte presenza della Ryainair (compagnia irlandese) i voli sono molto economici anche a Natale (150 euro circa a/r), gli alberghi costano 140/180 euro a notte, ma sicuramente quel che conta è che si spende molto poco in città. La birra scorre a fiumi grazie a prezzi molto contenuti, i ristoranti sono molto cheap e in generale è la capitale europea con i costi più bassi.

Foto: Pixabay

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments