Home / Attualità / Scienza e tecnologia / Facebook Workplace: che cos’è e come funziona il Facebook per aziende

Facebook Workplace: che cos’è e come funziona il Facebook per aziende

facebook workplace

In questi giorni è sbarcato anche in Italia Facebook Workplace. Precedentemente conosciuto come Facebook at Work, o in italiano Facebook al Lavoro, si tratta della versione “professionale” del noto social network. Facebook Workplace è pensato per le aziende, le associazioni e tutti i tipi di congregazione lavorativa. La grafica e il funzionamento sono simili alla piattaforma classica che tutti conosciamo, ma con molte differenze nell’utilizzo.

Facebook Workplace non è gratuito

Mentre Facebook è gratuito e sempre lo sarà (come ci ricorda lo staff ogni volta che circolano false notizie in merito), Facebook Workplace sarà a pagamento. Dopo che l’azienda si sarà iscritta, potrà beneficiare di 3 mesi gratuiti, dopodiché dovrà pagare mensilmente una somma che va dai 3 dollari a utente iscritto per le aziende sotto i mille dipendenti, 2 dollari per le aziende tra 1000 e 10 mila utenti; fino a un dollaro per ogni utente iscritto per le aziende con oltre diecimila dipendenti. Ovviamente gli utenti iscritti non saranno i classici fans raccatati qui e là ma soltanto i dipendenti stessi dell’azienda. Le aziende no-profit e quelle nel settore dell’istruzione invece non pagano nulla, così come gli utenti singoli che possono utilizzare la piattaforma gratis.

A cosa serve Facebook Workplace

Facebook Workplace servirà per comunicare più velocemente, e con strumenti facili da usare, tra i vari dipendenti dell’azienda stessa. Si userà la bacheca per comunicazioni di servizio, per esporre idee, mostrare grafici, condividere documenti, progetti e così via. Un po’ come un gruppo chiuso. L’idea parte dalla classica mailing list che si invia all’interno di una ditta per comunicare con i dipendenti, e poi ognuno può rispondere per esporre le proprie riflessioni. Al posto delle email, Facebook Workplace permette di usare il social network per ottenere lo stesso risultato. L’impresa può inoltre creare dei sottogruppi interni per permettere ai vari comparti di comunicare liberamente senza interfacciarsi con altri lavoratori di altri settori.

Gli ideatori di Facebook Workplace hanno pensato proprio a tutto, anche a quelle aziende che non vedono di buon occhio che i propri dipendenti usino la piattaforma durante l’orario di lavoro. Utilizzare il Workplace infatti non consente di comunicare con amici, parenti o visitare le pagine di cui sono fans; del profilo privato originale non resta nulla in quanto si crea di fatto un nuovo profilo aziendale. È infatti possibile effettuare l’accesso a Workplace senza effettuare l’accesso a Facebook.

Attualmente Facebook Workplace è stato lanciato solo in pochi Paesi come USA, India, Regno Unito, Francia e Norvegia e conta già mille aziende iscritte.

Potrebbe interessarti anche:

App per guadagnare camminando

App per guadagnare camminando: quanto paga Sweatcoin

Una passeggiata potrebbe farvi acquistare prodotti gratis. Come? Con un'app!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.