Home / Attualità / Scienza e tecnologia / Telefoni sui quali WhatsApp non funzionerà più dal 2017

Telefoni sui quali WhatsApp non funzionerà più dal 2017

whatsapp non funzionerà più

WhatsApp non funzionerà più, almeno su alcuni dispositivi. È questa la brutta notizia con la quale milioni di italiani hanno fatto i conti al ritorno dalle vacanze. Il servizio di messaggistica istantaneo, e soprattutto gratuito, a partire dal 2017 verrà disattivato sui cellulari più vecchi. Secondo le voci che circolano in rete si è deciso, con un accordo tra Facebook che controlla il servizio WhatsApp e le compagnie telefoniche, di eliminare gradualmente tutti i dispositivi più vecchi per costringere il pubblico a comprarne di nuovi. Chi ha usato qualche volta WhatsApp ormai non riesce a farne più a meno, e questo disservizio potrebbe così spingerlo a gettare il vecchio telefono ormai con 6-7 anni sulle spalle e comprarne uno di nuova generazione.

WhatsApp non funzionerà più: da quando e su quali telefoni

Tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 WhatsApp non funzionerà più sui seguenti modelli:

  • tutti i Blackberry
  • telefoni con sistema operativo fino a Windows 7.1
  • Nokia dotati di Symbian s40 e s60
  • Android con versioni 2.2 e precedenti
  • iPhone 4 (ancora non certo)

Per adesso, come è possibile notare dall’elenco, si tratta di versioni molto vecchie di cellulari. L’iPhone 4 risale per esempio a 6 anni fa, Windows oggi è arrivato alla versione 10, mentre Android è alla versione 7, ma il timore è che, in seguito a questo accordo, ogni anno venga calata la mannaia su un certo numero di cellulari un po’ datati, costringendoci prima o poi a cambiarli.

La motivazione ufficiale rilasciata dall’azienda si basa sull’intenzione di migliorare ulteriormente il proprio servizio. Dunque visto che WhatsApp è gratuito e ha risorse limitate è stato deciso di non supportare più Nokia e Blackberry che insieme corrispondono ad appena il 10% della clientela, e i telefoni più vecchi che potrebbero non supportare determinate features.

Qualora decideste di cambiare il vostro smartphone, ricordate che potete sempre consegnare il vostro telefono al rivenditore attraverso lo scambio 1 contro 1 per smaltirlo correttamente, oppure anche 1 contro 0 qualora non vogliate acquistarne altri. Chissà se con questa mossa si riuscirà a far aggiornare il parco cellulari dei clienti, oppure verranno favorite altre applicazioni concorrenti a WhatsApp come Telegram o WeChat. Staremo a vedere.

Foto: Pixabay

Potrebbe interessarti anche:

batteria dello smartphone

Come ricaricare correttamente la batteria dello smartphone

Gli errori più comuni che si fanno quando si ricarica uno smartphone accorciano la vita della batteria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.