Home / Attualità / Politica / Risultati elezioni amministrative 2016: M5S vince a Roma e Torino

Risultati elezioni amministrative 2016: M5S vince a Roma e Torino

risultati elezioni amministrative 2016

È stata una notte trionfale quella appena trascorsa per il Movimento 5 Stelle. Il partito fondato da Beppe Grillo è riuscito in un’impresa storica: far eleggere per la prima volta un sindaco donna nella Capitale d’Italia. Virginia Raggi, outsider di queste elezioni, a sorpresa scalza i cosiddetti “vecchi partiti” e porta una ventata di novità a Roma. Probabilmente si tratta dell’ultima speranza per la Capitale dopo i vari scandali che si sono susseguiti con le varie amministrazioni di centrodestra e centrosinistra. Vediamo dunque i risultati elezioni amministrative 2016.

Risultati elezioni amministrative 2016: le principali città

Nella notte dei ballottaggi il centrosinistra, e in particolare il PD, ne esce con le ossa rotte; al centrodestra va ancora peggio. A Roma si sfidavano la già citata Raggi del M5S e Giachetti del PD: la prima ha vinto con una percentuale schiacciante, 67,15% contro il 32,85%. Clamoroso anche il risultato a Torino: Chiara Appendino, sempre del M5S, ha ottenuto il 54,56% dei voti, battendo il sindaco uscente Fassino (45,44%).

Il PD si consola con Milano e, dopo l’ultima vittoria del candidato di centrosinistra Pisapia, conferma un altro uomo del suo schieramento, l’ex commissario dell’Expo Sala (51,70%) vincitore contro Parisi (48,30%) che però va detto che ha effettuato una rimonta non indifferente negli ultimi mesi. Scontata anche la vittoria del PD a Bologna con Merola che si conferma sindaco con il 54,46% di voti, anche se la candidata della Lega Nord Borgonzoni si è comunque avvicinata parecchio: 45,36%. Fino ad una decina di anni fa (o anche meno) un risultato del genere sarebbe stato impensabile. Nessuna sorpresa invece a Napoli dove il sindaco uscente De Magistris si conferma con una percentuale schiacciante, 66,8%.

I risultati elezioni amministrative 2016 delle altre città

Come detto, se la sinistra piange, la destra non ride. Clamoroso il risultato di Varese con il PD che batte la Lega Nord in una delle sue roccaforti: Galimberti vince con il 51,8% dei voti. Altro risultato clamoroso è quello di Benevento che vede ritornare sotto i riflettori della politica che conta Clemente Mastella. L’ex re di Ceppaloni ha battuto lo sfidante di centrosinistra con il 62,9% dei voti. In generale comunque è il M5S ad uscire vincente da questa tornata elettorale: su 20 ballottaggi ai quali ha partecipato, ne ha vinti 19.

Questi tutti gli altri comuni capoluogo al ballottaggio:

  • Brindisi: Carluccio (cdx) 51,1%
  • Carbonia: Massidda (M5S) 61,6%
  • Caserta: Marino (csx) 62,7%
  • Cosenza: Occhiuso (cdx) 59%
  • Crotone: Pugliese (centro) 59,3%
  • Grosseto: Colonna (cdx) 54,9%
  • Isernia: D’Apollonio (destra) 59%
  • Latina: Coletta (liste civiche) 75,1%
  • Novara: Canelli (destra) 57,8%
  • Olbia: Nizzi (cdx) 50,7%
  • Pordenone: Ciriani (cdx) 58,8%
  • Ravenna: De Pascale (csx) 53,3%
  • Rimini: Gnassi (csx) 57%
  • Salerno: Napoli (csx) 70,5%
  • Savona: Caprioglio (destra) 52,8%
  • Trieste: Dipiazza (cdx) 52,6%

Potrebbe interessarti anche:

dimissioni del sindaco

Dimissioni del sindaco: cosa succede secondo la legge

L'iter previsto dalla legge in caso di dimissioni di un sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.